Tra le svariate possibilità di acquisto del panettone, immancabile sulla tavola in occasione del Natale, si trova anche la versione naturale, biologica.
Panettone biologico
In cosa si differenzia il panettone biologico dagli altri confezionati? La composizione della ricetta e gli ingredienti sono gli stessi, mentre sono le materie prime che vengono utilizzate a fare la differenza. Almeno il 95% degli ingredienti agricoli (animali o vegetali) usati nella lavorazione del panettone biologico deve essere infatti di origine biologica; gli altri sono ammessi solo se appartenenti alla lista autorizzata dalle normative comunitarie. La farina proviene da coltivazioni biologiche certificate, non trattate con sostanze chimiche e pesticidi. Il processo di lievitazione è naturale, fatto cioè con l'impiego di lievito madre (ottenuto con saccaromiceti e fermenti che vivono e si riproducono solo in particolari condizioni) senza l'aggiunta di lievito di birra. Il risultato della lievitazione naturale, che richiede una lavorazione molto lunga di circa 48 ore (con il lievito di birra sono sufficienti 2-3 ore), è un prodotto fragrante, leggero, nutriente, altamente digeribile e molto gustoso. Le uova utilizzate sono ottenute da galline allevate secondo le norme dell'agricoltura biologica, con ritmi di vita naturale, in uno spazio sufficiente, che dormono almeno otto ore la notte, e alimentate con mangimi bio. Al posto dello zucchero raffinato in modo industriale è impiegato lo zucchero 'sbiancato' con metodi naturali, non chimici. Anche uvetta e arancio sono biologici e la canditura viene effettuata con zucchero biologico. I tempi di lavorazione più lunghi e la selezione accurata di ingredienti di origine biologica, nonché la difficoltà nel reperirli (ricordiamo che il mercato biologico è ancora molto piccolo) fanno lievitare i costi, e sugli scaffali un panettone biologico si paga circa il 10% in più rispetto a quelli normali di marca. Prima dell'acquisto assicuratevi che abbia il marchio di garanzia, obbligatorio, secondo le normative europee, per tutti i prodotti biologici.