Scritto da Edi Ferrari |    Ottobre 2010    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Calenzano
In ricordo di Anna

È un appuntamento con l'impegno civile quello che il Teatro delle Donne ripropone - e con successo - da quattro anni. Ogni 7 ottobre, nell'anniversario del suo omicidio, sul palco del Teatro Manzoni di Calenzano (Firenze) Donna non rieducabile. Memorandum teatrale su Anna Politkovskaja, scritto e diretto da Stefano Massini, ripropone la storia della giornalista russa uccisa per le sue inchieste scomode.

"La Russia - scrive la figlia Vera ringraziando Massini, il Teatro delle Donne e il Comune di Calenzano per questo spettacolo dedicato alla madre - vive un momento difficile, ma come la Russia sono molte le nazioni del mondo in cui raccontare la cronaca dei fatti è sinonimo di condanna a morte".

Alle 21.15. Ingresso 10 € (per i soci 8 €). Info tel. 0558876581, sul web www.teatrodelledonne.com.

 

Agliana
A crepapelle

E' il racconto di un innamoramento per due città, Parigi e la sua città natale; è l'incontro con i luoghi, con le persone, con gli odori, i colori, le piccole grandi follie quotidiane di chi vi abita; è la sua maschera, che si presta ad interpretazioni di anziane clochard e di donne bellissime, di anziani uomini e di autisti di autobus, bambini e commesse.

È Crepapelle. Rire comme un bossu, di e con Maria Cassi - spettacolo che la ha resa celebre anche in America e in Francia - e che inaugura il 24 ottobre la seconda stagione del Teatro Cinema Moderno di Agliana (Pistoia).

Ingresso da 18 € a 20 €, per i soci ingresso ridotto (2 € di sconto). Info tel. 0574673887 - 3772528546

 

Monsummano Terme
Etruschi in notturna

Al Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme è in corso la mostra "L'orientalizzante in Etruria: l'età dei principi" inaugurata nell'ambito delle Notti dell'Archeologia. La mostra, che proseguirà fino al 31 ottobre, può essere visitata da gruppi, con l'ausilio di una guida, anche in orario notturno (su prenotazione allo 0572954463).

La visita serale rappresenta una novità, un modo diverso per passare una serata con amici e conoscere attraverso i reperti esposti le espressioni artistiche ed artigianali più peculiari del panorama dell'orientalizzante etrusco.

Canopi, anfore, corredi funebri, monili sia femminili che maschili, alcuni esposti per la prima volta, sono tra i reperti esposti appartenuti a quelle élites etrusche che grazie al loro potere economico e politico hanno condotto nell'ultimo ventennio dell'VIII sec. a.C. e per tutto il VII sec. a.C. uno stile di vita aristocratico.

Il percorso è corredato da pannelli esplicativi che raccontano il periodo storico con particolare riferimento agli usi e costumi del periodo.

Per i soci Coop è riservato l'ingresso ridotto a due euro al museo con uno sconto di circa il 35%.
Orari: lunedì 9-12; dal mercoledì al venerdì 16-19; sabato e domenica 9-12; 16-19. Chiuso martedì.

Info: ufficio cultura tel. 0572959226; Museo tel. 0572954463. Punto Informa 0572954412

 

Altri eventi
Corsi di lingua russa e non solo

L'Associazione culturale Italia-Russia di Firenze organizza corsi di lingua russa annuali a tutti i livelli; laboratorio teatrale e canto folcloristico russo. Biblioteca, prestito gratuito ai soci di cassette e CD musica e didattica, film russi in VHS e DVD. Durante l'anno incontri culturali, teatro e musica russa.

Quota sociale e contributi didattici a seconda del corso scelto, materiale didattico incluso.Sconto del 10% sui contributi didattici per i soci Coop.
Info ed iscrizioni: 10.30 alle 13 (via S. Spirito, 41), 055294220

 

Siena
Contrada per il Cuore

«Oltre la Forza, la Potenza» è il suo motto, e un elefante che sostiene sul dorso una torre è il suo stemma: è la Contrada della Torre, che il 27 ottobre ospiterà la cena a sostegno dei progetti del Cuore si scioglie e dell'Arci nelle Filippine, e si aprirà a chi vorrà scoprire lo spirito contradaiolo senese.

Appuntamento alle 17 con la visita guidata prima di tutto alla Chiesa di San Martino (una delle più antiche della città); si passa poi alla Contrada, con le visite ai suoi edifici, alla sua chiesa e al suo museo, che conserva fra l'altro nella Sala delle vittorie (e dove altrimenti?) i drappelloni vinti (33 quelli conservati, su 44 vittorie riportate sul Campo). E infine tutti a cena: e sarà probabilmente questo il momento giusto per capire meglio il misterioso - per i non senesi - mondo della Contrada e del Palio.

Il costo di partecipazione è di 15 €; info e prenotazioni presso le Agenzie Toscana Turismo: Argonauta Viaggi, tel. 0552345040.