Flo, una cooperativa sociale dalla doppia anima, solidale e fashion

Scritto da Sara Barbanera |    Maggio 2013    |    Pag. 29

Laureata in Scienze della comunicazione presso l'Università La Sapienza di Roma nel 2001, nel 2016 consegue la laurea in Sviluppo Economico e Cooperazione Internazionale presso l'Università degli studi di Firenze.

È giornalista dal 2001, dopo la collaborazione con la cronaca umbra del Messaggero e con altri periodici locali.

Dal 2004 lavora in Unicoop Firenze dove, per 5 anni, ha svolto attività in vari punti di vendita, con un percorso di formazione da addetta casse a capo reparto servizio al cliente. Dal 2009 al 2011 ha coordinato le sezioni soci Coop di Firenze.

Dal giugno 2011 è direttore responsabile dell'Informatore Unicoop Firenze, responsabile della trasmissione Informacoop e della comunicazione digitale presso gli spazi soci Coop.

Creatività, economia e solidarietà sapientemente mescolate da Elisabetta, Serena, Guia: nel 2010 le loro storie si sono incrociate a Firenze, precisamente in lungarno Corsini, per dare vita al “Flo Concept Store: il mondo oltre lo specchio”, dove oggi operano sette persone, di cui due soci svantaggiati e tre con inserimento socio-terapeutico.

Cosa è Flo Concept Store? Intanto è un negozio di pezzi unici creati con materiali rigenerati, dall’abbigliamento all’oggettistica per la casa, passando per la cartoleria fino al settore bambino. Insieme, è una onlus che crea opportunità di lavoro per i soggetti svantaggiati e per tutti quelli che propongono prodotti belli e, insieme, etici.

Cooperativa flo oltre lo specchio articolo informatore unicoop firenze 2Sì, perché il bello può andare d’accordo con il buono, come spiega Elisabetta, una delle tre socie fondatrici: «Oltre lo specchio dell’estetica… c’è di più: c’è un mondo di piccole imprenditorie e cooperative sociali che offrono prodotti stilisticamente e commercialmente validi. Flo vuole essere la vetrina di artigiani, stilisti ma anche di piccoli atelier o creativi in erba che da soli non riescono ad arrivare al mercato e qui ricevono anche una consulenza per migliorarsi».

Bello, sostenibile e frutto del talento creativo, questi i tre i filoni alla base di un assortimento per tutte le tasche: dai grembiuli realizzati con vecchi banner pubblicitari, alle borse prodotte con contenitori di latte, qui tutto arriva vestito di nuova vita, come spiega Serena, un’altra socia fondatrice: «Inventarsi un nuovo stile e non solo nel vestire: il progetto sostiene innanzitutto il territorio locale con un catalogo... a km zero, di prodotti principalmente toscani o, comunque, made in Italy».

Elisabetta, Serena e Guia provengono dai settori della moda, della formazione e del sociale, fusi in un unico obiettivo: «Volevamo creare un luogo - continua Guia – che mettesse al centro la dignità della persona e del lavoro con un impegno concreto verso l’altro. Siamo convinte che si possa essere estrosi, avere un occhio al riciclo e fare cose belle senza stressare il cliente né sbandierare il nostro scopo sociale. L’importante è realizzarlo pensando in grande».

Cooperativa flo oltre lo specchio articolo informatore unicoop firenze 7La cooperativa Flo lo realizza con le tante collaborazioni attive sul territorio, in particolare progetti assistiti o d’imprenditoria sociale che promuovono il reinserimento di persone svantaggiate. E, come racconta Elisabetta, i grandi progetti non mancano, tanto che da tre i soci sono diventati quattro con l’arrivo di Yanez: «Qui c’è spazio per tanti! Cerchiamo rinforzi per il nuovo laboratorio di sartoria dove altre persone svantaggiate potranno lavorare, soprattutto nell’attività di “ricondizionamento” di abiti della grande sartoria fiorentina degli anni ’50 – ’60 che possono tornare di moda con qualche piccola modifica».

Fra le novità in calendario, due eventi di presentazione di Flo, un sito di e-commerce e la vendita de Le bambole del cuore, realizzate dalla sezione soci Coop di Barberino di Mugello per sostenere i progetti della Fondazione Il Cuore si scioglie: «Perché da Flo - aggiunge Serena - la porta è aperta per chiunque voglia unirsi e avventurarsi in un viaggio… oltre lo specchio!».

Nella foto in alto le socie fondatrici di Flò

Info: