Spettacoli e concerti per l'estate fiorentina

Sarà una lunga, lunga festa, che animerà per tutta l'estate le notti dei fiorentini rimasti in città. Musica rock, classica, pop, lirica, jazz; teatro giovane e d'avanguardia, con la partecipazione straordinaria di Giorgio Albertazzi e il ritorno di Marco Paolini in una Firenze dove strade, piazze, fiumi, stazioni ferroviarie, perfino il cielo, si trasformeranno in un unico, grande palcoscenico. Sergio Staino, direttore artistico e vera anima di questo avvenimento, sprizza contentezza da tutti i pori. E ne ha più di un motivo. Perché le notti d'Estate fiorentina sono anche un evento sociale. Gran parte delle manifestazioni, infatti, si svolgerà in zone non frequentate - o frequentate malvolentieri - dai cittadini, che in quelle strade, in quelle piazze, non si sentono al sicuro. Eppure si tratta di luoghi stupendi, che non chiedono altro che di essere strappati a una situazione di abbandono e di degrado, che certo non giova a nessuno.

Arriva il teatro di strada
Anche la Coop darà il suo piccolo contributo, partecipando a due eventi: il primo festival del teatro di strada fiorentino e il nuovo spettacolo di Marco Paolini, l'attore drammaturgo diventato famoso con il suo 'Il racconto del Vajont'. 'Allegro con brio', questo il titolo del festival, si svolgerà dal 9 luglio al 1° agosto nelle più note piazze d'Oltrarno: Cestello, Carmine, Santo Spirito. L'ingresso è gratuito. Sarà possibile ammirare i funambolismi dei belgi equilibristi del circo Ronaldo (9 luglio, Cestello), i danzatori di valzer sui trampoli del Teatro tascabile di Bergamo (16 luglio, piazza del Carmine) e i catalani Chapertons (17 luglio, Santo Spirito, in collaborazione con il Teatro Puccini), tre artisti di Barcellona capaci di trasformare camere d'aria di tutte le dimensioni in animali, strumenti musicali, mezzi di trasporto.

Paolini alla stazione
Marco Paolini sarà a Firenze il 29 luglio per presentare il suo nuovo spettacolo, 'Stazioni di transito. Album di storie' (inizio ore 21.30), in uno scenario davvero particolare: i binari della stazione Leopolda, a Porta a Prato. Fra i vagoni scelti dallo stesso attore, appassionato di treni, Paolini disserterà sull'arte di viaggiare. I soci Coop potranno usufruire di uno sconto speciale sul costo del biglietto, per loro a lire 10 mila anziché 15 mila. Prevendite presso il Teatro Puccini, tel. 055362067, e presso il circuito Box Office (la sede centrale è a Firenze, in via Alamanni 39, tel. 055210804).

Da Waits a Kusturica
Un altro grande artista molto atteso è il jazzista Tom Waits, che a Firenze (23, 24 e 25 luglio) terrà, in esclusiva per l'Italia, tre concerti al Teatro Comunale. Novità assoluta l'esibizione di Emir Kusturica, il regista di Underground, che sarà all'anfiteatro delle Cascine il 16 luglio (ingresso libero), nelle vesti di bassista dei No Smoking, banda rock di Sarajevo.

Classica in piazza
Per la musica classica due gli appuntamenti con l'Orchestra da camera fiorentina in piazza Santo Spirito, il 4 luglio e il 19 agosto. In S.S. Annunziata, dal 17 al 31 luglio, appuntamento con il primo Festival internazionale delle orchestre giovanili, organizzato dall'Accademia San Felice. Questa Estate fiorentina sarà ricordata anche per il coinvolgimento delle grandi istituzioni culturali: oltre al Comunale anche il circolo Vieusseux, che dal 2 luglio mette in mostra a Villa Strozzi le opere di Pasolini conservate all'archivio contemporaneo Bonsanti.

Danza al piazzale
Grandi nomi della danza al piazzale Michelangelo, che ospita il Florence Dance Festival (Borgo della Stella 23/r, Firenze, tel. 055289276). Si parte il 5 luglio con 'Giselle', capolavoro della danza contemporanea presentato dal balletto della Scala. Il 7 luglio è di scena la 'Sydney Dance Company', il miglior gruppo di danza australiano, mentre il 19 la compagnia Luisillo-Teatro de danza espanola proporrà un'infuocata versione flamenca di Romeo e Giulietta. Si prosegue il 22 luglio con 'Mandarino meraviglioso', dall'originale di Miloss, e il 24 con 'Che, Quijote y Tango', interpretato dal prestigioso Groupe 13 di Maurice Bèjart. 'Les ballets Trockadero de Montecarlo', una parodia dei grandi classici interpretati 'en travestie' da una compagnia composta da soli uomini, chiuderà il festival il 30 luglio.

Le vie dei canti
Sempre al piazzale, il 1° agosto, serata conclusiva de 'Le vie dei canti', un viaggio a tappe nella musica popolare italiana del '900 condotto da Antonio e Marcello, i due cantanti di pianobar lanciati da Renzo Arbore, accompagnati per l'occasione da ben 40 musicisti. Gli altri appuntamenti con 'Le vie dei canti' sono al Parterre il 29 luglio, all'Anfiteatro delle Cascine il 30 e alle Piagge il 31.

Dal cielo e dall'Arno
Due occasioni da non perdere per chi vuole ammirare Firenze da un'altra angolazione: dall'alto dei cieli e dalle rive del fiume, che le scorre proprio in mezzo. E' possibile prenotare voli in mongolfiera telefonando allo 0554481992; partenze dal porto aerostatico, inaugurato recentemente. Chi soffre di vertigini può optare invece per una bella gita in Arno. Sui barchetti dei renaioli verrà recitato niente meno che Dante, rivisto e corretto dal regista fiorentino Niccolò Ranaldi. Sono previste partenze giornaliere dalla sede della Società canottieri, lungarno de' Medici 8. Per informazioni e prenotazioni telefonare allo 03477982356.