Il Galletto a Montalcino

Scritto da Leonardo Romanelli |    Febbraio 2005    |    Pag.

docente e pubblicista. Insegnante all'istituto alberghiero "Buontalenti di Firenze, è sommlier Ais e relatore ai corsi di degustazione di Slow Food. A partire dalla metà degli anni '90, ha iniziato un'intensa attività pubblicistica con una serie di collaborazioni con quotidiani come L'Unità, Corriere di Firenze e Tirreno, e dal '98 è direttore responsabile della rivista Gola Gioconda. Ha preso parte a numerosi programmi televisivi, oltre a condurre due programmi su Canale 10 "Vie del Gusto " e "Di vin parlando". Responsabile toscano della Guida Espresso dei ristoranti e coautore della Guida "Vini d'Italia" di Gambero Rosso e Slow Food Editore.

Nell'antica bottega
Percorrendo su e giù
le splendide stradine che tagliano la Maremma, nel cuore verde della Toscana, ci si imbatte in Camigliano, una piccola e caratteristica borgata medievale di una trentina di anime a dieci minuti circa da Montalcino.
E' quasi surreale l'atmosfera che si respira da queste parti, dove il tempo sembra essersi fermato lasciando tutto così com'era, avvolto da una tranquillità capace di assordarti quasi quanto i caotici ritmi della vita cittadina.
Il merito è dei coniugi Ghezzi, proprietari del piccolo borgo, che hanno operato un'interessante opera di riqualificazione del territorio, ristrutturando le case ed impedendo al paese di rimanere abbandonato.
Ed è proprio al centro di questo piccolo mondo che Stefano e Valentina hanno deciso di iniziare la loro avventura, rilevando quella che era una tipica bottega alimentare degli anni Sessanta, storico punto di ritrovo del paese.

Il progetto era quello di ricavare un locale in assoluta sintonia con il luogo, rispettandone lo stile e la tradizione più vera.
Nasce così l'Osteria del Galletto, supportata dal crescente riscontro ottenuto soprattutto fra la gente della zona.
L'offerta gastronomica si incentra sulla cucina regionale, in maniera mai scontata e proposta con occhio sempre attento alla stagionalità dei prodotti.
Il menu, esposto su di una lavagnetta, cambia quotidianamente. Ne sono punti fermi le torte salate, le tagliatelle al ragù, la scottiglia di carne su crostone di pane, il cinghiale in dolceforte o in umido.
Da provare i delicati ravioloni con ripieno di cavolo nero e ricotta fatti a mano, lo spiedino di carni miste, simpaticamente presentato su di un piatto di sughero, o ancora il crostone con pecorino e miele: immancabile la bistecca alla fiorentina, scelta e tagliata direttamente davanti al cliente.
Nel fine settimana la proposta culinaria si arricchisce con piatti a base di pescato del Tirreno, proveniente da Castiglione della Pescaia. Interessante la carta dei vini, grazie soprattutto alla collaborazione intrapresa con la casa vinicola di Camigliano, che rifornisce anche di olio e grappa. La presenza di etichette sarde e piemontesi tradisce infine le origini dei due gestori.

Osteria del Galletto
Vicolo dell'Arco 7
Località Camigliano
Montalcino (SI)
Tel. 0577 816007
Chiuso: mercoledì
Prezzo: 28-30 euro
Ferie: fra gennaio e febbraio

FIRENZE
La focaccia cambia faccia

Un piccolo ristorante nascosto fra gli alberi del viale che fu dei macelli pubblici e della Centrale del latte.
Di livello medio-alto, citato dalla guida Michelin e da quella di Veronelli, ora conosce una nuova stagione con Mauro in cucina e Luca in sala.
Una coppia inedita per la ristorazione, che porta entusiasmo nella nuova avventura.

Cucina di fantasia, legata ai sapori tradizionali nei quali compaiono spesso i legumi, largo spazio all'agrodolce.
Citiamo alcuni dei piatti che ci sembrano più fantasiosi: zuppa di lenticchie con tartufo e pecorino, spaghettini con acini d'uva in aceto balsamico (quando è di stagione); filetto di maiale con mostarda di mela cotogna, nocette di bisonte in omelette di ceci.
Insomma, un'esperienza particolare, con punti fermi il giovedì il cacciucco e il venerdì il baccalà.

Il conto medio è fra i 50 e i 60 euro, vini esclusi.

La Focaccia
viale Corsica 31/r
Firenze
tel. 055 350663
aperto da lunedì a sabato