Gita a Palazzuolo sul Senio

Se non siete mai stati a Palazzuolo sul Senio vi consiglio di andarci e di farlo presto. La cittadella si distendein una zona montagnosa che occupa l'alta valle del Senio tra Firenzuola e Marradicon i quali fa parte della cosiddettaRomagna toscana. Nel Medioevo la zona era conosciuta come il "podere degli Ubaldini"dal nome dellacasata di potenti feudatari che deteneva la supremazia e la giurisdizione sul territorio.
Il Palazzo dei Capitaniche si trova all'ingresso del paese e di cui i discendenti della nobile famiglia degliUbaldini sono gli orgogliosi erediospita l'interessante Museo della civiltà contadina e artigiana.
Meritano una visita anche la vicina chiesetta di Sant'Antonio e quella di Santo Stefanoche conserva arredi liturgicie opere d'arte provenienti da chiese dismesse del territorio. A nord della cittàsulla strada che seguendola vallata del Senio porta a Faenzaall'altezza di un massiccio mulino fortificato si trova la deviazione perla badia vallombrosana di Susinana. Una sosta è d'obbligo prima di chiudere la gita a Palazzuolo con unavisita alla pieve di San Giovanni Battista Decollato o di Misileo.
Per chi preferisce prendersela comoda e concedersi una meritata pausa pranzonon c'è che l'imbarazzo dellasceltadai più rustici "Osteria del castagno" e "La bettola" al più raffinatoristoro gestito da Roberta ed Ercolegiovane coppia di sposi.
Sulla via del ritorno passate da Marradi per godere dello stupendo panorama e se è il giorno della festadei marroni compratene pure un cartoccio: non ne troverete nemmeno uno bacato.