Un tuffo nel passato, un viaggio nella natura, nell'ultimo libro edito da Maria Pacini Fazzi con lo sconto del 40% per i soci Coop

Una terra dove l'armonia regna padrona, nei campi, nelle arti, nelle scienze, dove il popolo artigiano riscopre ogni giorno la sua creatività ed insieme ad essa l'amore per il bello e il buono. È la Terra di Toscana di Lorena Fiorini, la bella pubblicazione edita da Maria Pacini Fazzi di Lucca, in offerta per i soci a dicembre. Un tuffo nel passato, nella vecchia casa situata in cima al colle che domina la valle, l'occasione per riscoprire, le radici, la vita dei campi scandita, da mattina a sera, dalle faccende agricole.

È ritornare a vivere, anche solo per un attimo, a contatto con la natura, risvegliarsi al profumo della terra, delle piante, dei fiori, del gallo che canta e delle galline che hanno appena fatto l'uovo. "Quando penso alla vita della campagna i ricordi si affacciano, il duro lavoro del contadino riappare, laddove i diserbanti e gli elementi inquinanti non esistono e il piacere di una tavola genuina è sui piatti di tutti i giorni", afferma l'autrice che, sull'onda delle sue memorie, ha anche rispolverato antiche ricette che offre al pubblico, racchiuse nella cornice di questo bel libro.

Polenta di castagne, Salsicce e fagioli, Pappa col pomodoro, Ribollita, Caciucco, Fagioli al fiasco, Trippa, Baccalà alla Livornese e Pappardelle alla lepre. E ancora, Panforte, Castagnaccio, Croccante, Brutti ma Buoni. Questi sono alcuni dei più tipici piatti toscani descritti nel libro, perché come afferma l'autrice, "mangiare bene è vivere bene. Nutrirsi in modo sano (...) vuol dire non cibarsi di cose morte, ma di prodotti che trasmettono intatta la loro vitalità, perché freschi, perché cresciuti in un ecosistema ambientale favorevole, perché cucinati da persone che amano il proprio lavoro, dove sofisticazioni, adulterazioni, deperimento sono termini sconosciuti".

Oggi, invece, sempre più spesso si consumano i pasti fuori casa, un panino mangiato velocemente al bar. I momenti conviviali sono andati via via affievolendosi o si sono ridotti all'osso. L'invito della scrittrice è quello di recuperare una corretta alimentazione, prestare attenzione a quello che si mette sotto i denti, ma anche riconquistare uno stile di vita per consentire il mantenimento della salute che si ottiene variando e abbinando i diversi alimenti, imparando a fare la spesa, a leggere le etichette dei vari prodotti, a non farsi ingannare dalla pubblicità: "Ritorniamo alla terra, ai campi, ai filari, al lezzo delle stalle, all'odore del formaggio, ai casolari sperduti con le aie pronte ad accogliere una tavola improvvisata ricoperta da più tovaglie a quadretti, a fiori e frutta sulle quali poggiare intatta nel tempo la civiltà della tavola contadina. Una tavola intelligente e piena di fantasia, con la sua storia tramandata, arricchita, a volte alleggerita da quello che passa il convento".

Prezzo per i soci 8,40 euro (invece di 14 euro)