Gli addobbi e le decorazione per scaldare il clima festivo

Scritto da Rossana De Caro |    Novembre 2004    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Sarà un Natale molto luminoso e variopinto, con tante luci e colori di diverse tonalità.
Gli addobbi del 2004 offrono infatti varie possibilità, con decorazioni dalle tinte classiche natalizie (soprattutto oro e rosso, un po' in flessione argento e blu) ad altre più "naturali" con richiami alla terra (della linea Natural Land) con prodotti in legno, rafia e colori che vanno dal bronzo al ruggine per passare all'intramontabile classico oro.
Per chi ama cambiare ci sono anche colori poco tradizionali per il Natale: bianco e nero con un'aggiunta di color panna, un'ottima combinazione per la realizzazione di un albero un po' fuori dagli schemi ma molto gradevole (linea Whiteland).

Gli alberi devono essere rigorosamente ecologici. Novità in assortimento: alberi a fusto stretto indicati per chi non ha molto spazio in casa, molto carini esteticamente.
Per addobbarli quest'anno tornano di moda le sfere in vetro. Le proposte sono molteplici: ci sono sfere decorate da 70 mm, una serie di oggettini di vetro molto simpatici, oppure palline con colori adatti per la realizzazione di un albero per bambini (fucsia, arancio, verde pisello, celeste...). Altrimenti sfere di grandi dimensioni sempre di vetro (diametro 100 mm) raffiguranti paesaggi natalizi. Tutte queste sfere sono soffiate a bocca e colorate a mano.
Sempre più luci, di tutte le dimensioni, "lucciole" e "minilucciole", da interno e da esterno, bianche, colorate, fisse o lampeggianti. La principale novità è l'inserimento di "led", ovvero luci (ma non lampadine) a basso voltaggio (come quelle da esterno), che offrono una luminosità maggiore quasi cinque volte rispetto alle miniluci.

Il presepe è ancora più vario, sia nelle statuine, di differenti forme e dimensioni, che negli accessori.
Sugli scaffali sono stati inseriti personaggi nuovi di diverse misure, pastorelli, contadini e tanti animali tipici dell'ambiente rurale, fontane attive, forni "accesi" e tante casette, per rendere ancora più vivo e reale il villaggio della natività.

Infine tante proposte sfiziose per la decorazione della casa: bolle d'acqua decorate con luci e carillon e simpatici pupazzi di neve che si muovono dolcemente al suono della musica natalizia, decori di frutta e bacche adatti sia per gli addobbi dell'albero che per la casa.
Natale di tutti i colori