Per i più piccoli, sotto l'albero, giochi e... tanti mostri

Come ogni anno il Natale è dispensatore di doni per i bambini, che già da piccoli hanno le idee molto chiare su quello
Natale da brivido
che vogliono da Babbo Natale. Bambole, giochi creativi, peluche e tanti... mostri. Vediamo alcune fra le proposte di quest'anno. Per un Natale "da paura" ci sono i Tiramostri, ovvero: Frankenstein, la Mummia, l'Uomo nero e l'Uomo Lupo. Alti 35 cm, urlano (ognuno orribilmente a modo suo) e si allungano in modo "mostruoso". Piaceranno moltissimo ai bambini. Protagonista fra le bambole da oltre 40 anni, la bionda e sorridente Barbie continua ad ammaliare generazioni di bambine. Quest'anno la troviamo nelle vesti de "La principessa del regno candito, lo Schiaccianoci", una ballerina che si trasforma in una bellissima principessa, con tanto di regale carrozza e cavallo al seguito (da acquistare a parte). Per giocare "a mamme" c'è "Ciccio Bello pelle di pesca" il dolce bambolotto dalla pelle ancora più morbida e vellutata (che profuma di borotalco) come quella di un bimbo vero. Tradizionale ma sempre pieno di attrattiva il teatro in legno con le marionette classiche (Arlecchino, Pulcinella e company) per inventare storie e situazioni. Per i piccolini c'è "Yano il raccontastorie", un tenero pupazzo elettronico, compagno di giochi e di emozioni: parla, si muove e cambia espressione a comando. Lego System del 2001 è dedicato al magico mondo del piccolo mago inglese Harry Potter. Ancora per i piccini c'è l'intera famiglia Furby, con i simpatici Furbettini che cantano e parlano. Fra i giochi spicca per attualità "L'Euro di Zio Paperone", un modo divertente per imparare ad utilizzare la nuova moneta e conoscere i paesi europei. Infine, direttamente dagli schermi televisivi, arriva l'appassionante quiz "Chi vuol essere miliardario". Magici libri Per una scelta alternativa ci sono i libri, con tanti titoli a disposizione. È di gran moda il fantastico. Con Harry Potter al comando, ci sono una serie di pubblicazioni legate al mondo dell'immaginario e del meraviglioso. Maghi, fate, orchi, vampiri, mostri di ogni genere, che popolano il mondo della fantasia e dell'immaginazione, incantano e fanno sognare i nostri piccoli. La collana Larus, una delle più vendute a livello planetario (è tradotta in ben 50 paesi), dopo il successo de "Il tuo primo libro delle streghe e delle fate" esce quest'anno con "Il tuo primo libro del fantastico" (lire 22.000), dove i bambini potranno "rabbrividire" e divertirsi con draghi, sfingi, mostruosi animali e altri personaggi fantastici, fra cui anche gli eroi della mitologia greca. Se preferite qualcosa di diverso, più tradizionale e magari didattico, sempre della stessa collana, c'è "Il tuo primo libro del Natale", oppure la serie "Mamma guarda con me", libri didattici con pagine cartonate, facili da sfogliare, coloratissimi, pensati per i più piccoli, come ad esempio "I numeri" (lire 16.000).

Per tutti i fans di Harry Potter segnaliamo "Il manuale per apprendisti maghi" (Sperling & Kupfer, lire 26.000). Scritto da Allan Zola Kronzek, un mago professionista nonché insegnante di storia della magia nelle scuole e università dello stato di New York, con l'aiuto di sua figlia, Elisabeth, giornalista, svela tutti i segreti e le curiosità sulle arti del piccolo mago inglese. Una sorta di enciclopedia su tutti i termini magici menzionati nei libri di Harry Potter. A proposito di 'paura', per i più grandicelli (dai 9 ai 12 anni) c'è la serie "Piccoli Brividi". Tradotta in tutto il mondo, ha raggiunto un record di vendite con oltre 400 milioni di copie. Le storie sono di quelle che tengono inchiodati, con mostri terrificanti, licantropi, oggetti stregati. Gli ultimi due episodi, "La macchina maledetta" e "Febbre da luna piena" (ed. Mondadori, lire 8.900, 4,6 euro) scritti da R.L. Stine, specialista del genere horror, promettono brividi d'autore con un'auto spaventosa (chissà cosa c'è a bordo?) e un mostro orribile che si guarda allo specchio.

Auguri solidali Per Natale fate un regalo ai bambini che vivono nei paesi più poveri del mondo. Come? E' sufficiente acquistare i biglietti per gli auguri di Natale dell'Unicef (Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia), che troverete in vendita negli Ipercoop della Toscana. Basta poco, un piccolo gesto, per dare un grande contributo.