I valori della cooperazione realizzati con le nuove tecnologie. Intervista al presidente Giuliano Poletti

Mutualità all'avanguardia 2

di Matteo Caiti

Promuovere lo sviluppo della cooperazione e della mutualità, e favorire la diffusione della cultura cooperativa a livello economico e sociale. Sono questi gli obiettivi di Legacoop, la Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue, nata nel 1886, «la più antica delle organizzazioni cooperative italiane», sottolinea subito il presidente Giuliano Poletti.

Ed oggi, a più di un secolo di distanza, la presenza di Legacoop è capillare in tutto il Paese: «le cooperative aderenti a Legacoop - dice Poletti, secondo il quale sono i numeri gli elementi che meglio testimoniano la diffusione su scala nazionale dei valori e dei principi cooperativi - sono circa 15 mila, con oltre 6 milioni di soci, 370 mila addetti e un fatturato complessivo che supera i 41.000 milioni di euro. Sono attive in tutte le regioni e in tutti i settori produttivi, con posizioni di eccellenza nella distribuzione commerciale, nelle attività manifatturiere, nei servizi, nel settore agro-alimentare, nelle costruzioni».

All'interno di questo scenario il compito della Lega è quello di «svolgere funzioni di rappresentanza, assistenza, tutela e vigilanza delle cooperative; coordinare e definire le strategie e le politiche d'azione; gestire le relazioni industriali e i rapporti con le istituzioni UE, il governo, il parlamento, i ministeri e le forze politiche, economiche e sociali».

Per adempiere in modo efficace ad ogni attività che le compete, Legacoop si è dotata di una struttura associativa «articolata - illustra Giuliano Poletti - in associazioni di settore autonome, che organizzano le cooperative in relazione ai diversi settori di attività, e in Legacoop regionali e provinciali che curano dimensioni territoriali specifiche».

Mutualità all'avanguardia

Negli ultimi tempi particolare attenzione è stata data al consolidamento e alla qualificazione delle cooperative meridionali. «Vogliamo dare nuovo slancio alla promozione di imprese cooperative nel Mezzogiorno - spiega Poletti - con un occhio di riguardo ai settori che aumentano la qualità sociale di un territorio: difesa dell'ambiente, sviluppo del turismo, valorizzazione del patrimonio culturale e delle risorse paesaggistiche, diffusione di una rete all'avanguardia di servizi sociali. Un terreno, quest'ultimo, rispetto al quale Legacoop può contare anche sull'apporto tecnico e progettuale di Drom, il Consorzio nazionale della cooperazione sociale, promosso da 14 consorzi territoriali cui aderiscono 500 cooperative».

Le nuove tecnologie sono di grosso aiuto a Legacoop per potenziare ed ottimizzare la propria attività di supporto alle cooperative. Internet, in particolare, è lo strumento sul quale la Lega punta molto per il prossimo futuro: «nell'ambito di una nostra azione di supporto all'innovazione tecnologica per le cooperative - prosegue Poletti - abbiamo avviato una partnership con Mps.net, Internet Company del Monte dei Paschi di Siena, dando vita ad una joint venture, la nuova Società CoopLink Spa, che ha consentito di ampliare la gamma di servizi digitali offerti alle cooperative». Tra queste, da un anno a questa parte, ha assunto particolare importanza il servizio di e-procurement, per l'approvvigionamento online delle cooperative interessate, «in maniera più efficiente e meno costosa rispetto all'utilizzo dei canali tradizionali.
E l'esperienza sta facendo registrare risultati positivi, che testimoniano - precisa Poletti - una crescente attenzione delle cooperative alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie informatiche».

Inoltre, Legacoop ha deciso di utilizzare le possibilità offerte dalla Rete per migliorare i propri servizi alle aziende allestendo un nuovo sito internet, con una nuova veste grafica. «Lo abbiamo fatto - spiega Poletti - per dare risalto all'attualità, alla ricchezza di attività e di iniziative del mondo Legacoop. Il nuovo sito si pone come un vero "portale" delle cooperative associate.
Con la possibilità anche di accedere ad una intranet riservata in cui trovare servizi informativi relativi alla legislazione, con una selezione di provvedimenti di maggior interesse pubblicati sulla Gazzetta ufficiale, alle convezioni stipulate, ai bandi di gara internazionali e alle principali missioni governative all'estero».