Scritto da Rossana De Caro |    Marzo 2002    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

L'uovo toscano
Si chiama 'Peccato di gola', e non poteva essere altrimenti. Fatto con cioccolata e nocciole, l'uovo Bertea è un prodotto artigianale made in Toscana, terra di maestri cioccolatai, realizzato con materie prime di alta qualità: cioccolata purissima senza grassi idrogenati aggiunti e pregiate nocciole del Piemonte, le migliori sul mercato. La lavorazione è lunga e delicata, l'anima di cioccolata viene ricoperta a caldo da un impasto con nocciole, un passaggio difficile che richiede mani esperte per dare uniformità al prodotto. Quindi l'uovo viene passato in un tunnel frigorifero e incartato a mano, in modo da non essere sciupato, con una carta trasparente. Una vera delizia per gli occhi e il palato.

Iper donne
Ipercoop festeggia l'8 marzo con tante iniziative, con musiche e letture itineranti - che hanno al centro la donna nel mondo - nei cinque Ipercoop. Nel reparto libri si troveranno tanti titoli scritti da donne riuniti in un unico stand. In omaggio verrà dato anche un libro di Emergency che riunisce scritti e poesie di donne 'in guerra'. 'Donna e civiltà' sarà l'argomento degli incontri con il pubblico, con voci autorevoli al femminile che porteranno la propria testimonianza. Musica e letture dal vivo completeranno il quadro della festa.

Piante da giardino
Sono l'ideale per avere un giardino ricco e verde in ogni stagione. Il cipresso dà quel tocco di nobiltà e di bellezza tipico del paesaggio toscano, la varietà (Cupressus Bolgheri) dal portamento colonnare è brevettata contro il cancro. Ottimi come siepi da recinzione o per mera funzione ornamentale il lauroceraso, la tuia e il pittosporo; utilizzabili anche come alberi singoli, sono molto resistenti e si possono piantare ovunque. Così come il viburnum, cespuglio dalle bacche nere in inverno che si trasformano in profumati fiori bianchi in primavera, e l'agrifoglio, caratteristico con le sue foglie bianche e verdi e le bacche rosse. Incantevole il profumo emanato, in primavera ed estate, dai minuscoli e candidi fiorellini del rincospernum jasmine, detto anche finto gelsomino, pianta rampicante e sempreverde, anche d'inverno.

Baby ravioli
Una gustosa novità in tavola per i più piccoli, firmata Plasmon. Sono i tortellini e i ravioli, le prime paste ripiene adatte per i bambini (a partire dall'8° mese di età), pronti per la scoperta di nuovi sapori. Disponibili nel formato di 200 grammi, sono sfiziosi e nutrizionalmente bilanciati, ideali anche come piatti unici. La pasta è realizzata con ingredienti controllati da Oasi Ecologica e appetitosi, come il parmigiano reggiano, gli spinaci e il prosciutto crudo di Parma.

Camicie indiane
I cento milioni di Unicoop Firenze sono serviti per trasformare le baracche in case di mattoni, nel villaggio di Madaplathuruth, in India. Ma l'intervento, nell'ambito della campagna di solidarietà 'Un cuore si scioglie' (dicembre 2000), non si è fermato lì. Le donne del villaggio si sono costituite in cooperativa e producono artigianalmente camicie in cotone. Queste camicie sono ora in promozione, dal 18 al 30 marzo, negli Ipercoop a 9,90 euro, senza alcun ricarico sul prezzo da parte della cooperativa. Si tratta di un primo stock di 10 mila camicie, il cui ricavato (detratte le tasse e i costi di trasporto) andrà interamente in India. Una parte servirà a remunerare le famiglie che hanno cucito le camicie, l'altra servirà alla cooperativa delle donne indiane per migliorare la produzione e mettere le basi per un'attività economica stabile.

Noci eque dal Brasile
Arrivano dall'Amazzonia, e sono il frutto di un gigantesco albero - alto anche 40 metri - che cresce spontaneamente nella foresta. Sono le noci brasiliane, l'ultimo arrivo in ordine di tempo tra i prodotti del commercio equo e solidale, disponibili nei punti vendita Coop. Raccolte dai seringueiros (i raccoglitori del caucciù) e dagli indios, le noci vengono trasportate dalla foresta alla cooperativa di Xapurì dove cento addetti, in prevalenza donne, le sgusciano, le essiccano e le imballano.

La cooperativa di Xapurì è stata fondata da Chico Mendes - un seringueiro ucciso nel 1988, a soli 44 anni - con l'obiettivo di vendere direttamente il prodotto, a tutto vantaggio dei raccoglitori. Acquistare le noci dell'Amazzonia significa gustare un prodotto naturale privo di colesterolo e ricco di proteine, sali minerali, vitamine, calcio, fosforo e selenio, e al tempo stesso aiutare i popoli dell'Amazzonia nella quotidiana lotta per la sopravvivenza.

Le noci dell'Amazzonia sono in vendita, sgusciate, in confezioni da 250 g.

Per saperne di più: info@commercioalternativo.it