Quanto costano i farmaci antidolore

Scritto da Alma Valente |    Ottobre 1998    |    Pag.

Giornalista Nata a Roma.

Dopo la laurea in Filosofia ha insegnato per due anni. Successivamente ha lavorato presso l'Ufficio Stampa della Presidenza dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, collaborando in particolare con Giorgio Napolitano.

Trasferitasi a Firenze, ha iniziato a scrivere l'Informatore, con articoli inerenti la di medicina.

Dal '97 ha cominciato a fare televisione: prima come inviata per la trasmissione Informacoop e poi curando una rubrica dedicata alla salute all'interno di Liberetà (trasmissione dello Spi-CGIL).

Mal di tasca
Per curare mal di testa, febbre, dolori articolari o piccole infiammazioni, la farmacia offre una vasta gamma di medicinali che possono essere acquistati senza l'obbligo della ricetta medica. Sono i cosiddetti prodotti 'da banco', comprati spesso frettolosamente e senza valutarne le caratteristiche.
Come regolarsi dunque nella scelta del rimedio più adatto alle proprie necessità e al minor costo possibile? E' quello che cercheremo di capire con l'aiuto del dottor Giancarlo Donati Cori, direttore dell'Unità operativa politiche del farmaco dell'Azienda sanitaria di Firenze, che assieme alla sua équipe ha messo a punto un'analisi sui principali antidolorifici, antinfiammatori e antifebbrili attualmente in commercio. Una piccola guida per aiutare i cittadini a districarsi nella complessa giungla di questi prodotti.
Prima di tutto è bene chiarire alcuni concetti fondamentali nella preparazione di un farmaco.
Nella composizione di un medicamento viene distinto il principio attivo, vero responsabile dell'azione terapeutica. Per diventare farmaci, però, i principi attivi devono essere opportunamente trasformati, in modo da poter essere somministrati mediante l'impiego di eccipienti, sostanze che 'impacchettando' il principio attivo veicolano e coadiuvano la sua azione rendendolo accettabile al paziente.
Col termine unità si intende invece la singola dose farmaceutica (compressa, capsula, fiala, ecc.) corrispondente, di solito, al quantitativo terapeutico medio per l'adulto.
E per finire è bene prendere in considerazione altri due parametri: il rapporto costo/efficacia e quello costo/beneficio. Il primo consente di scegliere il trattamento più economico fra più alternative di uguale efficacia e sicurezza. Il secondo si basa invece sul miglior beneficio ottenuto (con minori effetti collaterali) in relazione al prezzo.

Contro il dolore
Quasi tutti gli analgesici, gli antinfiammatori e gli antifebbrili più comuni sono a base di acido acetilsalicilico o di paracetamolo.
L'acido acetilsalicilico (Asa) è il più antico rimedio per la maggior parte dei dolori, nella febbre e come antinfiammatorio, anche se non ha alcuna efficacia contro i virus influenzali o del raffreddore. Accanto ai molti benefici (è usato in maniera efficace anche nella prevenzione della trombosi) può produrre effetti collaterali. Occorre perciò evitarne l'impiego in soggetti con problemi di coagulazione del sangue, ulcere gastroduodenali, asmatici e affetti da patologie renali. Salvo espressa prescrizione medica è sconsigliato anche in gravidanza e nei bambini al di sotto dei dodici anni. La dose media per l'adulto varia da 300 mg a 1 g, 2-3 volte al giorno.
Diffuso da alcuni decenni, il paracetamolo è un ottimo analgesico e antifebbrile e può essere usato per dolori come il mal di testa o di denti. A differenza dell'acido acetilsalicilico non ha effetti irritanti o lesivi sullo stomaco e può essere somministrato con sicurezza ai bambini di ogni età. Tuttavia il paracetamolo possiede una scarsa capacità antinfiammatoria e quindi non è adatto per alleviare i dolori articolari. L'adulto può assumerne mediamente 500 mg 3-4 volte al giorno. Una dose maggiore può provocare gravi intossicazioni.
In questi ultimi anni anche i farmaci a base di Asa e paracetamolo si sono evoluti. Accanto alle tradizionali compresse, infatti, è possibile trovare numerose altre soluzioni. Vediamo quali sono e come vengono valutate dall'Unità operativa politiche del farmaco di Firenze.

I preparati a base di Asa
L'aspirina e l'Aspro 500 sono le cosiddette preparazioni standard, ovverosia le classiche 'pasticche' costituite solo dal principio attivo e dall'eccipiente. Hanno un costo simile, il più basso fra i farmaci esaminati.
Le compresse solubili effervescenti (Alka-seltzer), usate soprattutto da chi ha problemi di deglutizione, agiscono più rapidamente e molti soggetti le ritengono meglio tollerabili. Oltre al principio attivo e all'eccipiente contengono sodio carbonato e acido citrico anidro. Rispetto alle compresse classiche costano di più, anche perché avendo un dosaggio inferiore (324 mg) è molto frequente assumerne due per volta.
Con sostanze tampone. Sono le preparazioni di Asa associate a sostanze in grado di tamponare l'acidità. Può capitare infatti che le preparazioni a base di acido acetilsalicilico siano poco tollerate da un punto di vista gastrico. Per ovviare al problema sono state realizzate pastiglie contenenti sostanze ad azione 'tampone', che riducono - ma non eliminano per chi ha reali problemi di stomaco - i possibili danni. Si tratta dell'aspirina 0,3 e dell'aspirina 0,5. Anche queste formulazioni, disponibili pure in forma 'masticabile', hanno un rapporto costo/beneficio non favorevole.
Associazioni con vitamina C. Anche il Vivin C, l'aspirina C effervescente, l'Aspro C e l'Aspro C effervescente presentano un rapporto costo/beneficio non favorevole. Inoltre, il successo incontrato da queste preparazioni 'stagionali' in rapporto alle forme influenzali e da raffreddamento, sembra dovuto più alle estese campagne pubblicitarie che ad una reale dimostrazione scientifica di utilità ed efficacia.
Associazione con caffeina e alluminio idrossido. Può essere utile in alcune forme di cefalea, ma la sua efficacia non sembra sufficientemente dimostrata e la sua utilità è controversa. Per altro la caffeina ingerita tramite queste formulazioni (Cafiaspirina e Viamal) va a sommarsi a quella assunta attraverso caffè, tè e bevande tipo cola e integratori alimentari. Ciò può determinare l'insorgenza di effetti collaterali, quali ansia, agitazione, insonnia e tachicardia.

Preparati con paracetamolo
Sono i farmaci più usati per i bambini di ogni età in quanto il paracetamolo è un ottimo antifebbrile e presenta meno effetti collaterali rispetto all'acido acetilsalicilico. Fra i prodotti esaminati il Neo-Fepramol 500, la Tachipirina (sia in compresse che in bustine effervescenti) e l'Acetamol hanno tutti evidenziato un buon rapporto costo/efficacia, mentre il Panadol e l'Efferalgan 500 hanno un rapporto costo/beneficio non favorevole.
Per quanto riguarda l'associazione di paracetamolo con acido acetilsalicilico, non è dimostrato che queste preparazioni abbiano maggiore efficacia e minori effetti collaterali delle due sostanze prese singolarmente. Il rapporto costo/beneficio evidenziato è comunque non favorevole. Rientrano in questo gruppo il Doloflex, il Neo Uniplus e l'antinevralgico Penegal.
L'elenco delle preparazioni esaminate contenenti paracetamolo associato ad altre sostanze è molto lungo, per cui nella tabella sono stati riportati solo alcuni dei 60 prodotti analizzati. Per molti comunque non è possibile dimostrare scientificamente la maggiore efficacia o i minori effetti collaterali dei singoli componenti. Pertanto sia il rapporto costo/efficacia che quello costo/beneficio sono sempre non favorevoli.

Gli altri
Oltre ai preparati appena descritti l'analisi prende in esame altri due principi attivi: l'ibuprofene e il diclofenac, che appartengono entrambi alla famiglia dei Fans (farmaci antinfiammatori non steroidei). Queste sostanze sono contenute in farmaci di larghissima diffusione, come il Nurofen, il Moment 200, l'Antalgil e la Novapirina, che pur essendo generalmente ben tollerati costano molto di più delle preparazioni standard a base di Asa e più del doppio di quello che dovrebbero.

Nella tabella sono messi a confronto i prezzi dei farmaci antidolorifici, antinfiammatori e antifebbrili da assumere oralmente, venduti in farmacia senza ricetta medica.
Specialità principio attivoQuantità in milligrammi;
Asa=acido acetilsalicilico
pasticche/bustine per conf. prezzo per bustina/pasticca
Aspirina Asa 500 20 275
Aspro 500 Asa 500 20 290
Alka-seltzer Asa 324 + sodio carbonato e acido citrico anidro 30 460
Aspro eff. Asa 500 + sodio carbonato e acido citrico anidro 12 533
Alka-seltzer Asa 324 + sodio carbonato e acido citrico anidro 10 670
Aspirina 0,3 Asa 325 + magnesio idrossido + alluminio glicinato 10 640
Aspirina 05 FTE Asa 500 + calcio carbonato 10 770
Aspirina 0,5 Asa 500 + calcio carbonato 10 880
Vivin C Asa 330 + Vit. C 200 20 445
Vivin C Asa 330 + Vit. C 200 10 550
Aspirina C eff. Asa 500 + Vit. C 240 20 600
Aspro C eff. Asa 500 + Vit. C 300 12 608
Aspro C eff. bustine Asa 500 + Vit. C 300 10 660
Aspirina C eff. Asa 500 + Vit. C 240 10 690
Cafiaspirina Asa 500 + caffeina 25 20 300
Viamal Asa 375 + caffeina 25 + alluminio idrossido 20 375
Viamal 500 Asa 500 + caffeina 25 + alluminio idrossido 20 400
Viamal Asa 375 + caffeina 25 + alluminio idrossido 10 450
Neo-Fermamol 500 Paracetamolo 500 20 300
Tachipirina Paracetamolo 500 20 350
Acetamol Paracetamolo 500 20 350
Tachipirina eff. Paracetamolo 500 20 400
Panadol Paracetamolo 500 10 550
Efferalgan 500 Paracetamolo 500 16 594
Efferalgan 500 eff. Paracetamolo 500 16 594
Efferalgan 1000 Paracetamolo 1000 16 862
Doloflex Paracetamolo 500 + Asa 300 10 570
Neo Uniplus Paracetamolo 500 + Asa 300 12 583
Antinevr. Penegal Paracetamolo 125 + Asa 200 20 325
Alsogil Paracetamolo 125 + Asa 250 + caffeina 25 20 300
Drin Paracetamolo 125 + Asa 300 + caffeina 25 20 395
Verdal Paracetamolo 80 + Asa 320 + caffeina 20 10 550
Antinevr. dr. Knapp Paracetamolo 208 + Asa 325 + caffeina 15 12 583
Neonisidina Paracetamolo 125 + Asa 250 + caffeina 25 12 583
Neocibalgina Paracetamolo 150 + Asa 200 + caffeina 25 12 583
Murri antidolorifico Paracetamolo 225 + Asa 300 + caffeina 25 10 600
Drin effervescente Paracetamolo 125 + Asa 300 + caffeina 25 10 700
Neonevral Paracetamolo 200 + Asa 250 + caffeina 25 10 700
Antireumina Paracetamolo 175 + Asa 275 + caffeina 25 10 780
Neo Uniplus C Paracetamolo 200 + Asa 300 + Vit. C 300 12 625
Bronchenolo antiflù Paracetamolo 200 + Vit. C 50 10 800
Efferalgan C eff. Paracetamolo 330 + Vit. C 200 20 425
Vitialgin Paracetamolo 200 + Propifenazone 286 20 325
Veramon Paracetamolo 200 + Propifenazone 286 10 650
Influvit Paracetamolo 300 + Propifenazone 150 + Vit. C 150 8 813
Influvit bustine Paracetamolo 300 + Propifenazone 150 + Vit. C 150 10 760
Omniadol Paracetamolo 185 + Propifenazone 200 + caffeina 25 12 583
Saridon Paracetamolo 250 + Propifenazone 150 + caffeina 25 10 640
Neo-Optalidon Paracetamolo 200 + Propifenazone 125 + caffeina 25 8 738
Nurofen Ibuprofene 200 24 521
Neo Mindol Ibuprofene 200 12 542
Algofen Ibuprofene 200 12 575
Moment 200 Ibuprofene 200 12 608
Nurofen Ibuprofene 200 12 608
Calmine Ibuprofene 200 12 625
Antalgil Ibuprofene 200 10 660
Moment 200 eff. Ibuprofene 200 12 667
Cibalgina Due Fast Ibuprofene 200 12 667
Moment 200 eff. Ibuprofene 200 12 667
Moment 200 bustine Ibuprofene 200 12 667
Dolocyl Ibuprofene 200 10 700
Nurofen eff. Ibuprofene 200 10 790
Ribex Flu Diclofenac 25 10 690
Novapirina Diclofenac 25 10 750

I prezzi riportati sono quelli dell'archivio Federfarma aggiornato al giugno 1998. Le specifiche dei prodotti sono state determinate consultando l'Informatore farmaceutico edizione 1998. A parità di specialità i prezzi variano anche in ragione della confezione e del tipo di preparazione (pasticche, bustine ecc.).