LINEA GOTICA
La cartina delle battaglie

L'Appennino tosco-emiliano è stato teatro nel corso della II Guerra Mondiale di numerose battaglie che si sono svolte lungo quella che fu chiamata "Linea Gotica": la linea difensiva costruita dai tedeschi, che avevano costruito fortificazioni nei punti nevralgici per sbarrare la strada all'avanzata delle truppe alleate. I resti visitabili di queste fortificazioni, i musei con i materiali dell'epoca, i sacrari civili e militari, sono stati accuratamente riportati in una carta geografica edita dalle edizioni Multigraphic in collaborazione con l'Istituto Geografico Militare, in vendita nei reparti libri degli Ipercoop e dei centri commerciali Coop di Firenze a San Lorenzo a Greve e a Gavinana.

La Linea Gotica resistette dall'autunno del 1944 fino alla primavera del '45, arrecando danni e sofferenze ai tanti civili che non poterono sfuggire alla "tenaglia" dei combattimenti. Nella carta è rappresentato tutto il territorio toscano ed emiliano-romagnolo interessato dagli scontri, con i luoghi delle battaglie e le relative date, i mezzi impiegati, la nazionalità delle truppe che combatterono sia da parte tedesca che da parte alleata. Gli autori, Daniele Guglielmi e Daniele Amicarella, hanno inoltre evidenziato la presenza di sacrari militari e civili, come quelli di Sant'Anna di Stazzema e di Marzabotto. La cartografia riporta la viabilità dell'epoca, ad eccezione dell'autostrada Firenze-Bologna, e contiene anche una piccola raccolta di foto di guerra, per essere memoria dell'evento ma anche una guida ai resti visitabili e ai tanti piccoli e grandi musei sorti grazie ad un volontariato che in alcuni paesi dell'Appennino coinvolge tantissimi appassionati.

D. Guglielmi-D. Amicarella, Le battaglie della Linea Gotica 1944-45, edizioni Multigraphic, euro 7,50 (testo in italiano e in inglese)


GUIDE
Andar per valli

Tre libri che abbinano al piacere di immagini bellissime testi completi per scoprire tutto sul territorio di cui trattano: dalla storia all'architettura e arte, dalle tradizioni all'enogastronomia. Iniziamo con i due volumi della collana Itinere di Aska edizioni (tel. 0552654524, € 9,00). In "Val di Merse" vengono ripercorsi i paesaggi più suggestivi della zona, che comprende i Comuni di Casole d'Elsa, Chiusdino, Monticiano, Murlo, Radicondoli e Sovicille. Nel libro sulla "Montagna Fiorentina" i territori interessati sono quelli di Dicomano, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rufina e San Godenzo. "L'Arno verde", di Franca Loretta Norcini (€ 19,50, edizioni Calosci, Cortona, tel. 0575678282, www.calosci.com) è invece un viaggio tra le grandi foreste del Casentino, che inizia addirittura nel 1012, con le prime notizie che si hanno della suggestiva e millenaria foresta di Camaldoli. Né possono mancare Vallombrosa e il Falterona, con la sorgente dell'Arno. E per finire, trote, miele, funghi e le altre mille delizie di questo territorio.


IL LIBRO
Le avventure del maligno

Libro Diavolo Toscana
Tra storia, arte e leggenda l'agile volume di Stefano Giraldi pubblicato da Pacini Editore propone una mappa delle tracce che il diavolo avrebbe lasciato in Toscana. In buona parte si tratta di articoli che Giraldi, nostro collaboratore, ha pubblicato anche sull'Informatore. Sinistri palazzi popolati da satiri di pietra, ponti invisibili per raggiungere le streghe e prigioni con i fantasmi dei condannati a morte: sono solo alcune delle ambientazioni in cui la fantasia popolare ha individuato lo "zampino" del principe delle tenebre. Tutti questi luoghi sono però descritti dall'autore in maniera divertente e divertita: «il maligno - si legge nell'introduzione di Antonio Comerci - diventa un "buon diavolo", scacciato, deriso, truffato, insomma una specie di Paperino dei tempi antichi, lontano dal terrore che doveva incutere per contribuire a mantenere l'ordine nella società».

Stefano Giraldi, fotografo d'arte, ha realizzato numerosi libri su palazzi storici e importanti chiese della Toscana. Fotografo di artisti internazionali, ha al suo attivo varie mostre fotografiche dedicate alla letteratura contemporanea. Completano il volumetto illustrazioni di Giuliano Rossetti (in arte Giuliano), Silvia Silvestri, Alessandro Reggioli, Andrea Sacchetti e Massimo Cavezzali.

Stefano Giraldi, "Il diavolo in Toscana", Pacini Editore (tel. 050313011), 3,90 €