Libri & altro 2
A TUTTO GIALLO
Delitto a Firenze

Ce un nuovo venuto nella Firenze del commissario Bordelli. E' uno strozzino arrivato dal sud che viene trovato morto, in una fredda giornata di dicembre del 1965, con un paio di forbici conficcate nella nuca. In piazza Santo Spirito, dove l'uomo aveva trovato casa, lo chiamavano con sospetto "il nuovo venuto".
Un'indagine di routine per Bordelli, il commissario nato dalla penna dello scrittore fiorentino Marco Vichi, personaggio duro e candido al tempo stesso, sempre più cinico e disilluso e sempre più convinto che "la vita e altrove", ovvero in campagna, lontano da una città che si va progressivamente disumanizzando (e siamo solo nel '65!).
Ma anche l'occasione per discendere di nuovo negli inferi di un mondo viscido e senza speranza, che insegna molto più di quanto a prima vista non possa sembrare.

Marco Vichi, "Il nuovo venuto", Guanda, 429 pp., 15 euro.


Fumetti in giallo

Trentuno anni, poche certezze e un gran giramento di scatole. E' l'identikit di Manuel, il protagonista di "Donne e topi", romanzo d'esordio del ventinovenne fiorentino Emiliano Gucci.
Manuel fa il disegnatore di fumetti ma il suo h un lavoro precario, i soldi sono sempre pochissimi, le donne latitano e la vita da single diventa un tormento quotidiano fatto di pizze scongelate, telefonate apprensive della mamma, padrone di casa petulanti e vicine giovanissime e inclini alla promiscuit`.
Un romanzo di formazione che è anche un noir, una storia tesa, godibilissima, densa di vita, malinconica e audace al tempo stesso.
Una storia, quella di Manuel, che potrebbe tranquillamente aderire alla vita del suo autore. Operaio, magazziniere, cassiere, disegnatore di cartoon e musicista per una punk-rock band, Emiliano Gucci h il prototipo del giovane brillante co.co.co. (nella migliore delle ipotesi) che ciascuno di noi potrebbe essere.

Emiliano Gucci, "Donne e topi", Lain (Fazi editore), 260 pp., 13,50 euro.


TREKKING
A portata di gamba

C'è ancora una Toscana da scoprire? Sembra quasi impossibile, eppure gli autori di questo libro giurano che sl, c'è una parte di Toscana, e di toscani, appena sfiorati dal turismo, ancora pressochi intatti. Camminare è il modo migliore per conoscerla, attraverso sentieri di trekking poco battuti, itinerari inediti: alcuni ricalcano tracciati etruschi o romani, altri sono piste che in epoche recenti sono servite a carbonai, contrabbandieri, partigiani.
Dalla passeggiata all'escursione più impegnativa, sono percorsi adatti ad ogni tipo di gamba: si insinuano nelle Colline Metallifere, attraversano la Maremma, passano dal Monte Amiata e dalla Lunigiana, e ognuno racconta un pezzetto della nostra storia.

Paolo Gennai, Sandro Landi, Daniele Baggiani, Toscana ignota. Il senso di un territorio in 64 escursioni, M.I.R. edizioni, via Montelupo 147, Montespertoli (FI), tel. 0571671106, www.miredizioni.it, 14 euro


PISA
Oltre la Torre

Pisa = Torre pendente. Diciamoci la verit`, lassociazione di idee h spontanea e del tutto incontrollabile.
Ma la grandezza di Pisa non h circoscrivibile soltanto al suo - per altro bellissimo - monumento simbolo e allaltrettanto bella piazza che lo ospita. In questa citt` ch molto altro, anche se, purtroppo, i turisti e gli stessi cittadini pisani troppo spesso non se ne rendono conto.
Cosl lassessorato alla cultura della Provincia ha deciso di correre ai ripari dando alle stampe una guida, facile da consultare e arricchita da numerose foto a colori, dedicata a tutti i musei di Pisa e dintorni, sconfinando anche in Valdera, Val di Cecina e zona del cuoio, con uno sguardo, infine, ai musei che ancora non ci sono ma che presto apriranno le loro porte ai turisti e ai pisani ai quali la Torre, da sola, non basta piy.

Guida ai musei della provincia di Pisa. Il volume pur essere richiesto alla U.O. della Provincia di Pisa, via Betti, tel. 050 929481, e-mail: g.tanzi@provincia.pisa.it - beniculturali@provincia.pisa.it.


FUCECCHIO
Il Padule raccontato

E la piy grande palude interna dItalia: 1800 ettari, dove ogni anno h possibile osservare piy di 190 specie di uccelli migratori, che qui transitano nelle loro rotte tra la costa tirrenica e linterno.
Il Padule di Fucecchio si estende tra la provincia di Pistoia e la provincia di Firenze; nel corso dei secoli le vicende degli uomini hanno fatto la storia di questa terra e adesso sono raccolte in un volume realizzato dal Centro di ricerca, documentazione e promozione del Padule di Fucecchio.
Gli anziani, intervistati dalle operatrici del Centro, raccontano di quando lavoravano nel podere, raccoglievano le erbe, andavano a caccia e a pesca. Scene di vita quotidiana, arricchite da immagini darchivio del secolo scorso, molte delle quali inedite.
Agli aironi del Padule h dedicata unaltra pubblicazione, disponibile presso il Centro o scaricabile gratuitamente dalle pagine web www.zoneumidetoscane.it/eventi/padeventi.html.

Uomini del padule. Lavoro, vita, tradizioni nel Padule di Fucecchio dal Medioevo ad oggi, a cura di Andrea Zagli, ed. Polistampa, tel. 055 7326272, www.polistampa.com.
La pubblicazione pur essere richiesta anche al Centro del Padule, tel. 0573 84540.

Guide

Montespertoli. Il museo della vite e del vino, a cura di Gianfranco Molteni e Carlo Viti, ed. Gli Ori, Prato. Prezzo 12 euro, disponibile anche in inglese.

La storia di un progetto nato molti anni fa e giunto a compimento nel 2003, con linaugurazione del museo. Un omaggio al protagonista della storia e della tradizione di Montespertoli: il vino. Il volume h disponibile presso lUfficio informazioni del Consorzio turistico, via Sonnino 19, Montespertoli, oppure al Centro per la cultura del vino I Lecci, in via Lucardese.

Info: tel. 0571657579

Libri & altro
Sapori e saperi nel Mugello
e altre guide, tutte dedicate alla terra tanto amata dai Medici.Le manifestazioni, i luoghi, larte, la gastronomia, lospitalit`, le escursioni per una vacanza nella Toscana piy verde.

Le guide (Sapori e saperi nel Mugello, Mugello natura, Mugello turismo) possono essere richieste allUfficio promozione turistica della Comunit` montana Mugello, via P. Togliatti 45, Borgo San Lorenzo.

Info: tel. 055 845271, www.turismo.mugello.toscana.it, e-mail: turismo@cm-mugello.fi.it