Scritto da Edi Ferrari |    Settembre 2017    |    Pag. 46

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

CASTELFIORENTINO (FI) / Musica al monastero

Un appuntamento all’insegna della buona musica, ma anche un’occasione per riscoprire la magia e i segreti di un monastero dalle origini antichissime. Dal 3 al 10 settembre si svolgerà nel cortile interno del Monastero di Santa Maria della Marca di Castelfiorentino (Firenze) la 2ª edizione del “Settembre musicale castellano”. Primo appuntamento il 3 con la Demidoff Ensemble e il Trio Jazz; il 5 un concerto dedicato ai bambini, Pierino e il lupo; serata interamente dedicata alla lirica il 6 settembre con “Liricamente e dintorni”; infine il 10 concerto dedicato a Niccolò Paganini. Concerti alle 21. Ingresso libero, ma è gradita un’offerta. Il cortile interno del Monastero di Santa Maria della Marca si trova in via delle Monache, vicino a piazza Grandi. Info www.comune.castelfiorentino.fi.it


FIRENZE / Parla con i muri

Quante volte ci è capitato di percorrere una strada della periferia o del centro storico e di soffermare lo sguardo su un disegno, una scritta, un segnale stradale, un autoadesivo? “Parla con i muri” è una proposta che, all’interno dell’“Estate fiorentina” 2017, anticipa la XV edizione del “Florence Queer Festival” (dal 26 settembre al 1° ottobre) e indaga proprio i linguaggi della street art. Il fulcro del festival è la mostra “Parla con i muri #queer”, ospitata negli spazi del Caffè Letterario Le Murate, che sarà visitabile dall’8 al 17 settembre. L’esposizione affronta con originalità ed ironia il tema della diversità di genere ed è correlata di installazioni e scatti di immagini e scritte rubate dai muri delle strade di tutto il mondo. In programma anche percorsi guidati gratuiti su prenotazione alla scoperta della street art a Firenze (“Sottopassaggi dell’arte” alle Cure e a Rifredi, “Arte fuori dal ghetto” a S. Ambrogio, “Nuovo Rinascimento in Oltrarno” da S. Niccolò a piazza della Passera), la proiezione del documentario The Universe of Keith Haring di Christina Clausen, incontri con i protagonisti, laboratori, lezioni, concerti.

Info e prenotazioni per le visite guidate: tel 3482416549, mail parlaconimuri@gmail.com ; www.florencequeerfestival.it


FIRENZE / Un coro per i più piccoli


Piccolo Coro Melograno


Si tengono a settembre le audizioni per entrare a fare parte del Piccolo coro Melograno, il coro di voci bianche fiorentino che festeggerà in autunno i suoi primi quindici anni. Le attività (tutte a Firenze, in via Gino Capponi) del 2017-2018 saranno articolate su tre cori: I fiori del Melograno, dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni, il Piccolo coro Melograno, per i bambini dagli 8 ai 13 anni, ed il coro giovanile Fuori dal coro, per i ragazzi dai 14 anni in su. Tre proposte in grado di contribuire alla crescita attraverso esperienze musicali diverse e commisurate all’età. Per tutti e tre i cori le audizioni sono gratuite. Appuntamento il 4, 11 e 18 settembre.

Info tel 3927083223, www.piccolocoromelograno.it


FIRENZE / Settimana lucana

Torna dal 9 al 16 settembre “La settimana lucana”. Metafora di un lungo viaggio culturale, la kermesse mette di fronte Firenze e la Basilicata in cammino verso una nuova dimensione attraverso incontri, dibattiti, conferenze, musica, cinema, teatro e arte. La manifestazione si tiene in diversi punti della città, dalla Galleria delle carrozze all’interno di Palazzo Medici Riccardi (con una mostra, ad ingresso gratuito, dedicata agli artisti lucani in Toscana e a quelli di origine lucana), al Teatro della Compagnia con la presentazione del film Terre Rosse di Giovanni Brancale, a piazza Bartali e al Fiorino sull’Arno (lungarno Pecori Giraldi), fra musica, teatro, incontri, momenti dedicati ai bambini e all’enogastronomia.

Info www.settimanalucanafirenze.blogspot.it



FIRENZE / Visite guidate a Villa La Quiete

Donne di potere e di spiritualità, tra vita attiva e vita contemplativa. È dedicato alle figure femminili che hanno intrecciato la loro storia a quella di Villa La Quiete “Signore e Padrone”, il percorso di visite guidate al complesso di proprietà della Regione Toscana, gestito dal Sistema museale dell’Università di Firenze. I visitatori ripercorreranno le tappe che hanno segnato il legame tra le figure femminili della famiglia Medici e la villa, da Cristina di Lorena, la prima signora Medici a eleggerla nel 1627 luogo di ristoro e di meditazione, a Eleonora Ramirez de Montalvo, fondatrice dell’Ordine delle Montalve; dalla granduchessa Vittoria della Rovere ad Anna Maria Luisa de’ Medici, Elettrice Palatina. Ingresso e visita sono gratuiti, prenotazione obbligatoria allo 0552756444. Dal 2 settembre al 5 novembre, tutti i sabati e le domeniche. La Villa è in via di Boldrone 2.

Info: www.villalaquiete.unifi.it


FIRENZE / Pittura e poesia contro l’ictus

Pennellata dopo pennellata, verso dopo verso, si ricomincia a vivere. L’aiuto che la pittura, ma anche la poesia, possono dare alle persone colpite da ictus è davvero efficace per riprendere a comunicare dopo un’eventuale afasia. L’iniziativa, promossa dalle associazioni Alice Firenze e Aat (Associazione afasici toscana), con la collaborazione del Comune di Firenze - Quartiere 2, parte dall’esperienza della scrittrice e poetessa Alberta Bigagli e del pittore Mario Musiu, entrambi divenuti afasici a seguito di un ictus cerebrale. Dal 15 al 22 settembre, a Villa Arrivabene a Firenze, saranno in mostra opere dei due artisti, proprio per sensibilizzare sulle conseguenze dell'ictus e per parlare di prevenzione e riabilitazione. Il 15 settembre alle 17 un incontro con Domenico Inzitari, direttore della Stroke unit dell’Aou Careggi di Firenze, e Lucia Ferroni, referente per la riabilitazione neuropsicologica della Usl Toscana Nord Ovest.



FIRENZE / Coreografie diffuse


Cenacolo di A. del Sarto, San Salvi (Fi)


Due i progetti della Compagnia Virgilio Sieni per questo mese. “Cenacoli Fiorentini_Grande Adagio Popolare” nasce dall’idea di far dialogare la danza con gli affreschi dei grandi maestri del Rinascimento. Ogni azione coreografica è interpretata da danzatori professionisti e non. Il Cenacolo di Ognissanti con gli affreschi di Domenico Ghirlandaio, il Cenacolo di San Salvi con quelli di Andrea del Sarto, il Cenacolo di Sant’Apollonia con dipinti di Andrea del Castagno e la Biblioteca di San Marco, architettura di Michelozzo, sono i luoghi in cui gli esiti finali dei percorsi saranno presentati al pubblico dal 18 al 21 settembre (ingresso gratuito, necessaria prenotazione). E dal 22 al 24 protagonista sarà il Quartiere 4 dell’Isolotto, con una serie di percorsi - aperti a tutti - da camminate ad azioni coreografiche, alla riscoperta di luoghi e identità collettive.

Info tel 0552280525, www.virgiliosieni.it


Firenze / Corsi di yoga

Un valido aiuto per il fisico e la mente, aiuta a trovare concentrazione e serenità, permette di allenare il nostro corpo tenendolo in forma senza stressarlo. Yoga nella sua accezione più ampia significa espansione della propria percezione di sé, dal sé corporeo al sé più interiore. Le sue infinite qualità sono ormai riconosciute e il fatto che lo si possa praticare a tutte le età senza rischiare, lo rende un’attività ideale per tutti. Settembre è il mese giusto per iniziare e l’Istituto di via Lanza a Firenze propone corsi di yoga e tai ji quan in orario mattutino e serale. Le iscrizioni sono aperte (dal 18 Settembre 2017 orario 17 - 20), per informazioni tel 055-2479080/ 370-325 4890, www.istitutoyogafirenze.com




FUCECCHIO (FI) / Salamarzana


Rievocazioni di antichi mestieri, accampamenti militari, musici, figuranti nelle vie, piazze, giardini e vicoli; e ancora spettacoli e l’allestimento di postazioni tematiche con piatti tipici medievali. Torna la festa medievale “Salamarzana” www.salamarzana.it il 2 e 3 settembre nel centro storico di Fucecchio (Firenze). In questa occasione i principali monumenti della città - chiese, torri, palazzi - saranno visitabili con l’ausilio di guide in costume: una buona opportunità per unire al divertimento la scoperta di luoghi come il suggestivo Parco Corsini con i suoi antichi edifici (palazzo e torri medievali) o il Palazzo Montanelli Volta, sede, fra l’altro, della Fondazione Montanelli Bassi, istituita per volontà dello stesso Indro Montanelli. Ingresso a “Salamarzana” 3 euro, gratuito per i ragazzi fino a 12 anni. Info www.salamarzana.it

MONTOPOLI (PI) Atmosfere medievali



Correva l’anno 1412, e per far terminare il conflitto causato dai sistemi di aggiudicazione delle cariche pubbliche, il podestà Jacopo degli Albizzi decise di dividere il territorio in due popoli, Popolo di Santo Stefano e Popolo di San Giovanni, anziché in tre terzieri, divisione in essere fino a quel momento. Quest’anno a Montopoli si rievocano i 605 anni dall’emissione di quella importante “Provvisione”, che tutt’oggi ha lasciato nel linguaggio popolare la dizione di “perinsù” e “peringiù” per indicare le due zone principali del borgo. Il 9 e 10 settembre la 44ª edizione della “Rievocazione storica e disfida con l’arco” farà rivivere l’affascinante e misteriosa atmosfera medievale, e vedrà ancora una volta in gara i migliori arcieri dei due Popoli contendersi il titolo di vincitori del Palio. In programma anche giochi, rievocazioni, spettacoli itineranti, iniziative per i più piccoli e menù a tema.

Info su www.montopoli.net


PONTASSIEVE (FI) / Cookstock


Tre giorni di cibo, vino, musica e tanto altro: dall’8 al 10 settembre a Pontassieve (Firenze) torna la 4ª edizione di “Cookstock - Ove la Sieve al Gusto si confonde” www.cookstock.it. Il centro storico riapre così le sue porte al gusto per un fine settimana denso di eventi che animeranno il borgo con numerose iniziative che intrecciano cibo, vino e musica. Nelle piazze del paese non mancheranno le degustazioni di vino, cibo di strada e menù speciali, musica dal vivo, mercato dei produttori locali arricchito dalla presenza di alcuni presidi Slow Food toscani, laboratori e animazioni per bambini. Un lungo percorso attraverso le vie del centro, dalle cantine Ruffino fino al Ponte Mediceo per raggiungere piazza Verdi a San Francesco, con tappe e luoghi dedicati ognuno a particolari eventi e opportunità: tra gli altri, la presenza di una selezione dei migliori chioschi-furgone italiani e vere e proprie lezioni di cucina tenute da quattro chef professionisti in una suggestiva cucina con vista sul fiume Sieve. Come ogni anno, in occasione di “Cookstock”, Ruffino propone “Cantine sempre aperte”: il percorso guidato allo stabilimento e alle cantine sarà animato da attori e si concluderà nella suggestiva “Bottaia di Bacco” della villa storica con una degustazione dei migliori vini dell’azienda.

Info www.cookstock.it


PRATO / Legati da una Cintola

Per secoli è stata il tesoro più prezioso di Prato: la Sacra Cintola custodita nel Duomo, che la tradizione racconta essere stata donata dalla Vergine a San Tommaso al momento dell’Ascensione. Dal 7 settembre al 14 gennaio 2018, sarà il fulcro della mostra del Museo di Palazzo Pretorio. Circa 80 centimetri di lana finissima verde e broccata in filo d'oro, che dal Duecento racchiudono il valore identitario di Prato e ora accendono i riflettori sul Trecento, un periodo di grande prosperità per la città. La mostra si dipana come un racconto attraverso il suo ricco patrimonio artistico, a partire dalla pala del pittore Bernardo Daddi. L’opera potrà finalmente essere ammirata nella sua completezza, grazie ai pezzi in prestito dalMetropolitan Museum di New York e dai Musei Vaticani, che per la prima volta dopo secoli si ricongiungeranno alla predella conservata a Palazzo Pretorio. In concomitanza, sarà visitabile anche la Cappella della Cintola nel Duomo di Prato, interamente affrescata da Agnolo Gaddi, normalmente chiusa al pubblico.