CORSI SERALI STATALI
Un diploma per tutti

I corsi serali di scuole statali proposti nel territorio della provincia di Firenze offrono molte opportunità per conseguire diplomi di maturità e qualifica. Gli istituti con corsi serali comprendono un Istituto e un Liceo artistico, Istituti tecnici per geometri, ragionieri, periti agrari e dirigenti di comunità, Istituti professionali per l'industria e l'artigianato e per i servizi sociali. La durata dei corsi può essere ridotta da crediti scolastici conseguiti da precedenti esperienze scolastiche o da competenze ottenute dall'attività lavorativa svolta. Le sedi degli istituti si trovano a Firenze, Empoli, Figline, Scandicci e Sesto Fiorentino. Il costo d'iscrizione si limita alle normali tasse scolastiche statali. A causa dei limitati posti disponibili si consiglia di iscriversi nel più breve tempo possibile.

Info: tel. 0552476833, www.scuoleserali.it


WORKSHOP
La scienza a Certaldo

Quest'anno ai laboratori di scrittura, poesia e lettura di Griseldascrittura si discuterà di scienza, in particolare di fisica, matematica e astrofisica, con noti intellettuali e specialisti, che hanno in comune particolari doti di comunicativa e di simpatia, capaci di avvicinare e appassionare un pubblico sempre più vasto di non specialisti. Vedremo come si possa sorridere con Einstein, quanto la matematica e la fisica influenzino la nostra vita quotidiana senza che ce ne accorgiamo, quanto poetica sia la scienza che esplora il nostro cielo. Quelle scienze che magari ci hanno fatto soffrire sui banchi di scuola, ci appariranno così in vesti inedite piene di incanti e di sorrisi. Appuntamento d'eccezione mercoledì 30 agosto per “Raccontare… l'Astronomia”, con Margherita Hack, professore emerito di astrofisica dell'Università di Trieste.

Info: associazione Griselda, tel. e fax 0571667770, 3332058817 (Sandra), 3395480842 (Elisa), 3391181057 (Silvia), www.griseldascrittura.com


Paleontologia
La balena di Badia

Cosa ci fa un cetaceo del Pliocene in quel di Scandicci? Lo scheletro della balena preistorica è stato portato alla luce nel 1999 a Castelfiorentino - dove milioni di anni fa arrivava il mar Mediterraneo - dal Gruppo Avis mineralogia paleontologia di Scandicci (Gamps). La scoperta è stata quasi casuale: Simone Casati, un appassionato di paleontologia, alle prime armi ma dotato di grande entusiasmo, durante una ricerca nelle campagne di Castelfiorentino s'imbatte in una vertebra, poi scavando nel terreno argilloso in un'altra di quello che appare subito essere un cetaceo. «Mi resi conto di aver scoperto l'estremità di un grosso animale – ricorda - e lo stavo tirando fuori dalla collina per la coda!». Con il coinvolgimento dell'Università di Firenze e il sostegno economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, il gruppo di Scandicci riesce a recuperare l'intero scheletro dell'antica balenottera (un misticeto), che adesso, dopo un sonno di tre milioni di anni, pulita e restaurata, fa bella mostra di sé insieme ad altri reperti nei locali della ex scuola elementare di Badia a Settimo, concessi dal Comune al Gamps, a disposizione degli studiosi e dei visitatori.

Info: Gamps, tel. 055484409 - 3382504468

Foto R. Germogli (Agenzia fotogiornalistica "Fotocronache")


IN TOSCANA
Le notti dell'archeologia

Sesta edizione de Le Notti dell'Archeologia, la manifestazione organizzata dalla Regione Toscana insieme all'Associazione musei archeologici della Toscana (Amat) e alla Soprintendenza per i beni archeologici. Dal 1° al 9 luglio la Toscana metterà in mostra i suoi tesori archeologici con un fitto calendario di 300 eventi realizzati da 118 enti, che ruoteranno attorno al tema della “Toscana antica tra Europa e Mediterraneo”: sono previste aperture straordinarie notturne di musei e parchi, esposizioni, trekking archeologici, cene a tema, conferenze, attività didattiche e una rassegna internazionale di cinema archeologico, realizzata in collaborazione con la rivista Archeologia Viva. Serata clou della manifestazione sabato 8 luglio, con le aperture notturne dalle ore 21 alle 24.

Il programma dettagliato è consultabile su www.cultura.toscana.it/musei.htm; numero verde 800 860 070 (lun.-mer.-ven. 9/18, mar.-gio. 9/13); www.archeologiatoscana.it; segreteria Amat, tel. 0575603249 (lun.-mer.-ven. 10/13).


VOLTERRA
Anno Domini 1398

Volterra A.D. 1398 giunge alla nona edizione. La città sarà animata da gruppi musicali, teatrali, giocolieri, in un contesto urbano che conserva ancora ben presenti le tracce dell'antico passato. Il clou della manifestazione sarà la “Giornata di Festa nell'Anno Domini 1398” che si svolgerà domenica 20 e 27 agosto, dall'alba al tramonto. In quella occasione nel centro storico sarà ricostruita una città medievale del 1398 con mercati, artigiani, musici, giocolieri, popolani e nobili: un'occasione veramente unica per immergersi nell'atmosfera del Medioevo. Tra l'altro l'antica moneta volterrana, il Grosso, sarà l'unica in circolazione: prodotti artigianali, pietanze, vino e ogni altra cosa sarà acquistata con questa moneta, distribuita dagli uffici cambio.

Informazioni: Consorzio Turistico, piazza dei Priori 20 - 56048 Volterra, tel. 058886099, www.volterratur.it