Scritto da Edi Ferrari |    Luglio-Agosto 2018    |    Pag. 46, 47

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Sovana (GR)

TOSCANA

Notti dell’Archeologia

È “Eroi e miti dell’antichità” il filo conduttore della 18ª edizione delle “Notti dell’Archeologia”, l’ormai tradizionale appuntamento con l’iniziativa della Regione che ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale del territorio. Dal 1° al 31 luglio aperture straordinarie serali ed eventi in musei, aree e parchi archeologici di tutta la regione accolgono il pubblico di appassionati e curiosi: la sfida è allargare l’interesse sul tema dell’archeologia, con un ricco programma di proposte rivolto ad un pubblico di tutte le età ed esigenze. Un obiettivo che per questa edizione passa attraverso il mondo degli eroi e dei miti, che ha popolato le rappresentazioni delle culture dell’antichità nell’arte, nella letteratura, nel teatro, nella religione, nella vita civile, ma anche nella vita quotidiana. L’esame delle innumerevoli figure del mito e dell’eroismo permette quindi, partendo spesso da testimonianze materiali di grande valore estetico, di leggere il sentire di culture e di epoche diverse, di conoscerne i modelli di comportamento e gli ideali a cui aspirava l’uomo di quel tempo.

Info e programma numero verde 800860070, sul web www.regione.toscana.it/nottidellarcheologia

 

POPPI

Nel segno di Leonardo

La Tavola Doria

 

Dal 7 luglio al 7 ottobre le scuderie del Castello di Poppi (Arezzo) ospitano la mostra, promossa e organizzata dal Comune in collaborazione con la Galleria degli Uffizi, “Nel segno di Leonardo. La Tavola Doria dagli Uffizi al Castello di Poppi”. Al centro di un allestimento multimediale ad alta tecnologia verrà esposto uno dei dipinti più celebri e “contesi” dell’arte italiana del Cinquecento. L’opera, illegalmente esportata dall’Italia, dopo una lunga peregrinazione fra Germania, Stati Uniti, Giappone e Svizzera, nel 2012 è rientrata nel nostro Paese. Il dipinto raffigura la Lotta per lo stendardo, la scena centrale della Battaglia di Anghiari, il leggendario affresco di Leonardo (andato perduto) nella parete destra del Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio a Firenze. La Tavola Doria, la cui paternità in passato è stata a lungo contesa fra Leonardo e un pittore fiorentino della prima metà del Cinquecento, viene esposta al Castello di Poppi con l’attribuzione a Francesco Morandini, detto il Poppi, avanzata da uno studioso americano. La mostra prosegue lungo il borgo di Poppi, nei luoghi dove sono custodite tavole del Morandini come l’Abbazia di San Fedele, la Propositura dei Santi Marco e Lorenzo, il Monastero delle Camaldolesi. Per i soci ingresso 5 euro (anziché 7). Aperta tutti i giorni 10-19.30.

Info 0575520516 info@castellodipoppi.it

 

 

BARBERINO VAL D’ELSA (FI)

Tignano Festival

Serge Latouche

 

Il 31° “Tignano festival per l’ambiente e l’incontro tra i popoli” si apre al Castello di Tignano il 1° luglio con un omaggio al Mahatma Gandhi a 70 anni dalla sua scomparsa, e con la consegna del “Premio incontro tra i popoli” a Valentino Giacomin, già premiato dal Dalai Lama, fondatore di “Alice project” per lo sviluppo di un’educazione sostenibile e di una cultura di pace. Il 5 il “Premio per l’ambiente” sarà consegnato all’economista e filosofo francese Serge Latouche. Il festival prosegue fra musica e teatro fino al 27 luglio, quando ci sarà il concerto di chiusura dedicato alla “Musica dal grande schermo” dell’Orchestra da camera fiorentina. Per i soci ingresso in convenzione per gli eventi a pagamento.

Info 3388680595, sul web www.tignano.it



 

FIRENZE

Dragon Boat Festival

Saranno le acque dell’Arno, dal 6 all’8 luglio, a ospitare per la prima volta in Europa il “Dragon boat festival”, manifestazione ideata dall’Ibcpc (International breast cancer paddler’s commission), che coinvolge squadre di donne, ma anche uomini, operati di tumore al seno e che si dedicano a questa disciplina come attività riabilitativa post-operatoria. Il festival si svolge ogni quattro anni, e si è tenuto in Canada, Australia e Usa. All’edizione 2018 sarà stabilito il nuovo record in fatto di partecipanti: 120 squadre e circa 4000 persone in rappresentanza di 18 Paesi. La tre giorni oltre che sull’Arno si svolgerà in parte anche al Parco delle Cascine, che ospiterà tutta una serie di eventi collaterali.

Info www.florencebcs2018.org/it



FIRENZE

Cina contemporanea in mostra

Pang Maokun

 

Fino al 28 luglio Palazzo Medici Riccardi ospita la mostra, curata da Antonio Natali, “Attualità del passato. La pittura colta di Pang Maokun”. L’artista è uno dei pittori più famosi nel panorama dell’arte della Cina contemporanea e attualmente riveste il ruolo di Rettore dell’Accademia di Belle arti di Sichuan. In “Attualità del passato”, Pang Maokun si fa discepolo moderno degli antichi maestri dell’arte occidentale, partecipe di una storia che ha studiato e ripercorso e, traendo ispirazione dai classici, sceglie di raffigurare celeberrimi dipinti, modificandone le trame originali con delle intrusioni ironiche, entrando nelle scene stesse con personaggi di sua invenzione oppure autoritraendosi. Aperta dalle 8.30 alle 19, mercoledì chiuso.

Info 055268308, sul web www.zhongart.it



 

CERRETO GUIDI (FI)

Festival Medicea

Giunto alla sua 45ª edizione, il “Festival Medicea” propone spettacoli, iniziative culturali, artistiche e sportive, nel segno della valorizzazione del prodotto d’eccellenza del suo territorio, il vino Chianti. Dal 13 al 15 luglio ci saranno la Selezione dei vini “Rubino Mediceo”, iniziativa che vede la collaborazione anche della Associazione italiana sommelier; il “Mestolo d’Oro”, con le quattro contrade del borgo a contendersi il titolo per il menù più buono, che sarà votato da una giuria tecnica e da una popolare; e ancora il mercato dei prodotti artigianali ed artistici, e l’esposizione delle macchine agricole d’epoca, con la rievocazione dell’antica tecnica di battitura sul Colle di San Zio.

Info 057155671 www.prolococerretoguidi.it



 

AREZZO

Musica romantica

Il 9 settembre arriva al Teatro Petrarca uno dei pianisti italiani più conosciuti al mondo, Pietro De Maria. Il repertorio del concerto per pianoforte solo che De Maria eseguirà ad Arezzo in occasione della masterclass che terrà alla Casa della Musica (una realtà unica in Italia, dedicata alla musica in tutte le sue declinazioni, nata per sviluppare sinergie e collaborazioni fra i soggetti impegnati nella diffusione in ambito musicale), prevede l’esecuzione di alcuni fra i capisaldi della musica romantica per pianoforte: i quattro Impromptus Op. 90 di Schubert, la Suite nella trascrizione di Michail Pletnëv tratta da Lo Schiaccianoci di Čajkovskij, e gli Studi Op. 10 di Chopin, dodici brani brevi scritti fra il 1829 e il 1832 e pubblicati nel 1833, quando il compositore aveva poco più di vent’anni. Ingresso in convenzione per i soci.

Info 05751696045, www.camuarezzo.it



 

VARIE LOCALITÀ (FI)

Le mille e una notte

 

Le mille e una notte, Vittorio Zecchin

 

“Le mille e una notte” è un festival itinerante che si propone di raccontare un ciclo di novelle tratte dall’omonimo capolavoro, un testo di cui si conoscono solo pochi racconti, nonostante si possa annoverare tra i capisaldi della letteratura mondiale. Il ciclo di letture è affidato a sole interpreti femminili, a rappresentare altrettante Shehrazade e, a seconda delle disponibilità e possibilità, le serate saranno arricchite da musica dal vivo, danze arabe e degustazioni di cibo orientale. Primo appuntamento il 6 luglio a Sesto Fiorentino con Chiara Francini. Fino a settembre il festival toccherà anche Bagno a Ripoli, Firenze, Fiesole, Scandicci e altre località del territorio, vere e proprie perle in una collana di notti che attraverserà tutta l’estate. Ingresso in convenzione per i soci.

Info e programma 055621894 www.archetipoac.it



VARIE LOCALITÀ (PT)

LetterAppenninica

 

LetterAppenninica, festival 2016

 

A pioggia, a cascata, da bere e da benedire, da sfruttare e da difendere, l’acqua è un bene primario attorno a cui ruotano storie, personaggi, temi di grande attualità. Ed è anche il tema scelto quest’anno da “LetterAppenninica” per il festival che in luglio e agosto dedica due fine settimana e una ventina di incontri all’argomento, coinvolgendo scrittori, giornalisti, campioni dello sport, cuochi, artisti e testimoni. Il 14 e 15 luglio e il 3-4-5 agosto saranno sedici le frazioni coinvolte in diversi Comuni dell’Appennino, toccando temi come la meteorologia e lo stress climatico, l’economia e la storia degli impianti idraulici, la lotta per le risorse idriche in altri Paesi e anche la famosissima storia della borraccia di Bartali e Coppi.

Info e programma www.letterappenninica.it



 

FIRENZE

Depositi/Fuori Museo

Depositi/Fuori Museo  (MI)

 

Fino al 21 luglio al Chiostro del Convento di Santo Spirito è possibile visitare “Depositi/Fuori Museo”, una mostra a cura di Luca Farulli costituita da trentasei immagini di diverso formato realizzate nei depositi dei principali musei italiani. La mostra rappresenta la più recente tappa di aggiornamento della ricerca artistica avviata dal fotografo fiorentino Marco Lanza più di dieci anni fa. Le ultime foto realizzate, e qui esposte per la prima volta, ampliano il concetto di deposito: non solo museale di genere artistico o di storia naturale, ma aperto a tutte quelle direzioni in cui le cose sono legate al lavoro umano, ai suoi gesti, a tutto ciò che è sedimento e luogo di raccolta della nostra storia e cultura. Orari feriali 10-13; festivi 11.30-13.30 e 15-18. Chiuso il mercoledì.

Info 0552302788, www.amicisantospirito.it