Meridiane
Il sole in linea

Segnalazioni 2
Alla meridiana, per millenni umile ma raffinato orologio dell'umanità, il Museo di Storia della Scienza di Firenze (piazza dei Giudici 1) dedica la mostra "La linea del sole. Le grandi meridiane fiorentine", fino al 23 settembre, giorno dell'equinozio d'autunno.

Il percorso espositivo parte dalle grandi realizzazioni del Battistero e di S. Maria del Fiore e si snoda fino agli osservatori astronomici del '700 (http://brunelleschi.imss.fi.it/) e prevede installazioni scenografiche, modelli interattivi, strumenti originali, libri, disegni, e una postazione multimediale dalla quale esplorare il territorio fiorentino alla ricerca delle antiche meridiane tuttora esistenti in conventi, ville, torri, palazzi storici. La mostra si propone anche come laboratorio. Per capire meglio il funzionamento di gran parte di questi strumenti occorre infatti maneggiarli e il personale del Museo sarà a disposizione dei visitatori. Per i ragazzi saranno invece organizzati veri e propri laboratori didattici. Info e prenotazioni: Musei scientifici fiorentini, tel. 055210866.

Il 21 giugno, solstizio d'estate, in piazza dei Giudici sarà inaugurata una meridiana monumentale davanti all'ingresso del Museo. Quella stessa mattina si terrà una dimostrazione nella cattedrale di S. Maria del Fiore, quando la luce solare centrerà perfettamente il disco marmoreo fatto installare nel XV secolo dall'astronomo Paolo Dal Pozzo Toscanelli. Tutte queste iniziative, mostra inclusa, si svolgono grazie alla collaborazione del Comune, della Provincia, della Camera di Commercio e dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Info: tel. 055265311, www.imss.fi.it; orario: dal lunedì al sabato 9.30-17 (martedì 9.30-13). Ingresso: € 7,50, ridotto € 4,00


Carrara
L'artista del bronzo

Fino al 19 agosto il Museo della Scultura (nell'ex convento di San Francesco) ospita una mostra monografica interamente dedicata all'artista Pietro Tacca, nato a Carrara nel 1577. La mostra, promossa dal Comune di Carrara nell'ambito della XII Biennale Internazionale di Scultura, ospita circa trenta opere provenienti da collezioni pubbliche e private, sia italiane che straniere: disegni, crocifissi, dipinti, bronzi di Tacca e di artisti a lui contemporanei che ricostruiranno l'attività dell'artista e del contesto in cui visse. Il Tacca si formò nella bottega del Giambologna, che ereditò alla morte del maestro, divenendo ben presto uno straordinario ideatore e realizzatore di grandi monumenti in bronzo, conteso da molti eccellenti committenti, non solo in Italia ma anche all'estero, presso le corti europee di Francia e di Spagna. I suoi monumenti più famosi sono i Quattro Mori per il monumento a Ferdinando I a Livorno, Le fontane gemelle di piazza Santissima Annunziata a Firenze, le statue di Ferdinando I e Cosimo II per la Cappella dei Principi, il Crocifisso per l'Escorial e i monumenti equestri di Filippo III e di Filippo IV per Madrid. Tacca è inoltre noto per il Porcellino in bronzo del mercato nuovo a Firenze.

Carrara, la Toscana, le grandi corti europee, orario giugno 10.30-12.30 e 14.30-20.30; luglio-agosto 10.30-12.30 e 17-23. Ingresso: intero € 5,00, ridotto € 3,00. Info: Comune di Carrara, tel. 0585641394


Signa-Bagno a Ripoli
Dalla paglia al ricamo

Il Comune di Bagno a Ripoli e il Comune di Signa presentano la doppia mostra "Fili preziosi - L'arte dell'intreccio della paglia e del ricamo a Signa e a Bagno a Ripoli". Si giocherà però sullo scambio di sede: a Signa, presso l'Oratorio di Santa Maria in Castello, sarà esposta la preziosa raccolta dei ricami di Bagno a Ripoli, parati ecclesiastici tratti dall'oblio dei cassoni di sacrestia, mentre a Bagno a Ripoli, all'Oratorio di Santa Caterina, i visitatori potranno rivivere i cambiamenti nel gusto della moda maschile e femminile dai primi del Novecento fino agli anni '70, con il mutare dello stile e susseguirsi delle fogge di cappelli, borse scarpe, in paglia, rafia, treccia. Entrambe le esposizioni saranno visitabili fino a domenica 24 giugno, l'ingresso - per ciascuna mostra - è di 2,50 euro. Orario di apertura: Bagno a Ripoli, sabato 15.30-19, festivi 10-12.30, 15.30-19; Signa, sabato e festivi 10-12.30, 15.30-19.

Info: Ufficio cultura del Comune di Bagno a Ripoli, tel. 0556390356/7, call center Linea Comune, tel. 055.055 (800055055 da telefono fisso), da lunedì a sabato, ore 8-20.


Bagno a Ripoli
Vacanze nell'orto

Proseguono le vacanze all'insegna dello studio e della cultura organizzate dal Circolo Bigallo, con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli. Dal 1° all'8 agosto, nell'orto murato dell'Antico Spedale del Bigallo (via Bigallo e Apparita 14, Bagno a Ripoli), saranno svolte attività pratiche di giardinaggio relative alle piante di epoca medievale (aromatiche ed officinali) e laboratori di composizioni floreali. La vacanza è completata da conferenze in aula sul tema e visite a giardini storici e contemporanei della Toscana.

Nel tempo libero i corsisti (al massimo 15) potranno partecipare ad una visita guidata in bicicletta per scoprire la storia di Firenze o ad una gita al convento dell'Incontro con gli asini (costo extra). Prenotazioni entro il 30 giugno.

Info: Silvia Martelli, tel. 3342007438, e-mail: info@giardiniassociati.it


Concorso
Tra racconti e poesie

Si chiama "Lo Scrittoio" ed è un concorso letterario nazionale, aperto a tutti coloro che amano scrivere. Lo organizza l'associazione culturale Lo Scrittoio, insieme alla libreria "Parigi e oltre". Quest'anno il concorso, alla sua quinta edizione, sarà suddiviso in tre sezioni: poesia (a tema libero), narrativa (a tema libero) e narrativa con l'incipit creato appositamente dallo scrittore Marco Vichi: "Uscì di casa fischiettando. Era contento che fosse tornato finalmente il sole. Voltò l'angolo della strada e si bloccò. Sul marciapiede opposto stava camminando l'ultima persona che si sarebbe aspettato di rivedere. Quanti anni erano passati?".

Le poesie non devono superare i 36 versi, le opere di narrativa la lunghezza di due cartelle per un totale di settanta righe in corpo 12 (formato A4). Ogni partecipante può inviare fino ad un massimo di 2 opere per sezione con la possibilità di partecipare a tutte le sezioni. Le opere, inedite, dovranno essere spedite in tre copie con allegata una busta chiusa contenente i dati anagrafici dell'autore, numero di telefono, e-mail e i titoli delle opere entro il 30 giugno 2007 al seguente indirizzo: Parigi & Oltre, piazza Dante 4/6, 50032 Borgo San Lorenzo (FI). La quota di partecipazione è di 10,00 euro per sezione e dovrà essere allegata in busta o versata al momento della consegna.

Durante la serata di premiazione, a novembre, sarà presente un rappresentante della Giunti editore. I primi classificati saranno premiati con libri per un valore da 150 a 70 euro.

Info: tel. 0558456679, e-mail: parigieoltre@virgilio.it


Arci
Campi estivi

L'Arciragazzi Firenze organizza campi estivi all'Isola d'Elba (Cavo) per bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni. Questi i programmi: dal 4 al 13 luglio, per bambini dai 6 ai 13 anni, "Alla ricerca dell'anello perduto", percorsi di partecipazione attraverso la fantasia. Due le proposte per ragazzi dai 14 ai 18 anni: dal 16 al 27 luglio campo europeo, con delegazioni da Spagna, Repubblica Ceca, Estonia, Lituania, Italia; dal 17 al 26 luglio "Real Fantasy: insieme cooperando". Dal 20 al 30 agosto, infine, campo nazionale Arciragazzi dal titolo "Diritti in gioco", età dai 6 ai 18 anni.

Si rilasciano attestati, utili per i crediti scolastici.

Info: Arciragazzi Firenze, via Gran Bretagna 48, Firenze, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17, tel. 0556810811, www.arciragazzifi.it


Valdarno
La mostra si fa in cinque

"Rinascimento in Valdarno", in programma fino al 25 novembre 2007, è il titolo di una mostra che accosta le collezioni permanenti dei piccoli musei a capolavori provenienti dai più prestigiosi musei fiorentini. Opere di Giotto, Beato Angelico, Masaccio, Andrea della Robbia, Domenico Ghirlandaio vengono messe a confronto con altre opere provenienti dal museo di Santo Stefano in Ponte, Galleria degli Uffizi, museo di San Marco, museo nazionale del Bargello, museo della Collegiata di San Lorenzo, chiesa di Santa Trinita. La mostra si snoda lungo un percorso che tocca i musei di arte sacra Masaccio di San Pietro a Cascia e Abbazia di Vallombrosa (Reggello), Collegiata di Santa Maria Assunta (Figline Valdarno), Collegiata di San Lorenzo (Montevarchi), Basilica di SS. Maria delle Grazie (San Giovanni Valdarno).

Il biglietto d'ingresso, la "Card Rinascimento in Valdarno", darà l'opportunità al turista di visitare non solo la mostra, ma anche castelli, cittadine murate, abbazie del Valdarno e Palazzo Medici Riccardi a Firenze. Alla mostra sono inoltre collegate iniziative come degustazioni gratuite in aziende agricole del Valdarno.

Orario: dal giovedì alla domenica 10-13 e 15-19, sabato e domenica visite guidate gratuite. "Card Rinascimento in Valdarno" 5,00 euro, 3,50 euro ridotto. Con la card è possibile visitare le sedi museali in date diverse e usufruire delle agevolazioni senza dover pagare alcun costo aggiuntivo.

Info: tel. 0552612243, www.piccoligrandimusei.it


Firenze
Incontro con Sooto
A Palazzo Vecchio lo scultore della Sagrada Familia

È l'unica cattedrale al mondo ancora in costruzione da oltre un secolo: ogni anno il cantiere perpetuo della Sagrada Familia, a
Segnalazioni 4
Barcellona, attira centinaia di migliaia di visitatori. Etsuro Sotoo, scultore giapponese, ci lavora dal 1978, da quando ha deciso di dedicare la propria arte e il proprio lavoro al compimento della grandiosa opera dell'architetto visionario Antoni Gaudì, che con i suoi edifici ha cambiato il volto di Barcellona.

Sabato 16 giugno Sotoo sarà a Firenze, nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, a raccontare la sua incredibile esperienza nel convegno "Costruire una cattedrale, costruire la città", organizzato dalla Compagnia delle Opere, inizio ore 9.45. Ai tempi della morte di Gaudì - falciato da un tram il 7 giugno 1926 - la facciata della Natività era arrivata a 100 metri d'altezza con la prima torre campanaria. Oggi un'èquipe internazionale di 24 architetti tenta di portare a termine il progetto con il supporto di software di modellazione 3D, programmi di realtà virtuale e robot che tagliano la pietra. Otto delle dodici torri delle facciate - alte 140 metri - sono terminate. Ma è davvero un lavoro immane. Basti pensare che per un solo capitello occorre progettare 26 pezzi di forme diverse, che vengono poi incastrati l'uno nell'altro. E le colonne non sono verticali, ma curve. Difficile prevedere quando finiranno i lavori, tra quarant'anni, forse di più. Nel frattempo la Sagrada Familia continua ad essere un simbolo, e non solo di Barcellona.


Un salto a Barcellona
4 giorni/3 notti
12-15 e 19-22 luglio

volo Meridiana da Firenze
hotel 4 stelle

pernottamento e 1a colazione

425 euro a persona

in camera doppia
Info: tel. 0552342777


Firenze
Dante e il sushi

È una perfetta fusione tra cultura giapponese e tradizione fiorentina. Anche il nome sembra giocare su questa doppia anima: il nuovo ristorante giapponese di via De' Benci, a due passi da Santa Croce, si chiama Kome: comè, in giapponese, significa chicco di riso, ma sembra quasi il fiorentissimo "com'è?", ovvero "come va"? Un caso, probabilmente l'unico, per questo nuovo locale nato da un'accurata ricerca nello stile, con il preciso intento di non snaturare la personalità del palazzo trecentesco che lo ospita, pur utilizzando materiali d'avanguardia e nuove tecnologie.

Il locale si dispone su tre piani. L'ingresso al pianterreno introduce al kaiten sushi, con le varietà di sushi disposte su un tapis roulant che scorre davanti al bancone, secondo il modello già sperimentato con successo all'Oh sushi nel centro commerciale dell'Ipercoop di Sesto Fiorentino, aperto nel 2004 dagli stessi soci imprenditori (tre italiani e un giapponese) che ora gestiscono anche Kome. Al piano di sopra si trova la principale novità: la cucina yakiniku, ovvero la cottura giapponese al barbecue. Ogni tavolo ha un fornello incastonato al centro, dotato di un sofisticato sistema di aspirazione interna dei fumi, dove i commensali possono cuocersi da soli la carne, il pesce e le verdure fresche scelte sul momento. Le grandi vetrate ad arco permettono di guardare fuori, aprendosi su vicoli e scorci suggestivi. Il prezzo qui sale un po', ma ne vale la pena.

Al piano inferiore, divani e angoli privè invitano a gustarsi un aperitivo o a trascorrere un tranquillo dopocena, sorseggiando un sakè. Possono accomodarsi anche i fumatori, grazie ad un modernissimo sistema di aspirazione.

Info: tel. 0552008009, www.komefirenze.it


Villa Vogel
Di tutti i colori

Segnalazioni 1
Il teatro per ragazzi approda, dal 9 al 14 giugno, al Parco di Villa Vogel, in via Canova a Firenze. Il Festival internazionale di teatro di figura "Di tutti i colori", all'undicesima edizione, dedicato a bambini e ragazzi ma molto frequentato

anche da genitori e nonni, è un'occasione per divertirsi con le esibizioni di pupazzi, burattini e ombre, cantastorie, giocolieri, saltimbanchi, trampolieri, draghi, streghe e chissà quant'altro. Ogni giorno, a partire dalle ore 16.30, prendono vita i laboratori dove bambini e ragazzi possono esercitare la loro manualità e fantasia realizzando burattini o giocattoli di ogni tipo e assistere poi agli spettacoli e giochi di animazione. La manifestazione, organizzata dalla compagnia Ruinart-artisti associati, è promossa dalla Commissione Cultura del Quartiere 4, dalla Banca del Chianti Fiorentino e da Unicoop Firenze, che anche quest'anno ha voluto portare la festa in piazza Bartali, dall'altra parte della città, per far vivere ai bambini di Gavinana momenti di gioco e divertimento con i protagonisti del teatro di figura.

In concomitanza con il Festival, dal 7 al 17 giugno, la Limonaia di Villa Vogel ospita un'esposizione di circa 200 vecchi giocattoli di latta, provenienti dalla collezione del pittore Alessandro Goggioli che espone anche una quarantina di dipinti nella mostra "Giochi sulla tela", ispirata proprio ai giocattoli di una volta.

Info: Ruinart, tel. 0558316437, 3356097309, www.ruinart.it; ufficio cultura quartiere 4, tel. 0552767113
Segnalazioni 7


Firenze
Teatro a cena

È uno spettacolo teatrale con cena, dal titolo "Di novelle mangiando", dedicato alle novelle del Decamerone del Boccaccio e alla poesia irriverente di Cecco Angiolieri. L'appuntamento è per giovedì 14 giugno, con replica giovedì 5 luglio, alle ore 20.30, nel fresco e accogliente giardino dell'Hotel Relais Certosa (località Bottai - Firenze), con vista sul monastero suggestivamente illuminato.

La cena, interamente preparata dai gastronomi storici Donatella Cirri e Gianni Guiggiani, riproporrà antiche ricette dai perduti sapori.

Costo di ingresso per lo spettacolo e la cena: euro 40,00 (35,00 per i soci Coop). La prenotazione è obbligatoria.

Info ed iscrizioni: Donatella, tel. 3290234950; Gianni, tel. 3281770308


Pistoia
Ventagli da museo

Segnalazioni 6
Fino al 15 luglio Il Museo del Ricamo di Pistoia (Palazzo Rospigliosi, Ripa del sale 3) ospita una mostra di preziosi ventagli in pizzo e ricamati. Sono circa 55 gli esemplari esposti e provengono dalle collezioni private di Loretta Caponi (Firenze), di Stefania Cesari (Roma) e di Luisa Moradei (Firenze). Le raffinate "pagine" in merletto ben si armonizzano con i pregiati manufatti presenti nel museo. I ventagli esposti illustrano un periodo che va dalla metà del Settecento agli inizi del Novecento e presentano tutte le varietà teniche riconducibili all'ago e ai fuselli, che li hanno contraddistinti nei secoli.La mostra rimarrà aperta con i seguenti orari: dal martedì al sabato 10- 13 (il venerdì e il sabato e la seconda domenica del mese anche 15-18). Chiuso lunedì.

Info: Pistoiainforma 800012164


Arezzo
Musica nuova in città

Dal 5 all'8 luglio Arezzo ospita "Play - Arezzo Art Festival", una rassegna di musica, teatro, letteratura, new media, con grandi artisti e spazio ai giovani emergenti che saranno tra i protagonisti del festival, al termine di un percorso di selezione che coinvolge tutta la Toscana.
Arezzo diventa un enorme palcoscenico all'aperto, portando lo spettacolo in mezzo alla gente, facendogli riscoprire luoghi e paesaggi dalla grande piazza storica alla fortezza, dalla piazzetta medievale alle strutture storiche come l'anfiteatro. Sarà l'atteso concerto di Peter Gabriel, in piazza Grande, a inaugurare la rassegna, insieme allo spettacolo di Pippo Delbono nel cortile del Palazzo Comunale. Venerdì 6 luglio e sabato 7 luglio Arezzo sarà immersa in una grande quantità di eventi, con spettacoli dalle 11 di mattina alle 3 di notte, con molti protagonisti della cultura giovanile e del rock nazionale, tra gli altri Verdena, Roy Paci, Negrita, teatro con Paolo Rossi e incontro con Federico Moccia. Domenica 8 luglio grande chiusura con Lou Reed in piazza Grande che proporrà il suo spettacolo "Berlin".
Play Arezzo Art Festival è organizzato da Comune di Arezzo, Provincia di Arezzo, Regione Toscana, Associazione Bluesin e Metamusic. Partner sociale è l'organizzazione non governativa italiana Ucodep, presente con un proprio stand per promuovere il progetto di cooperazione internazionale Agua Para Dois Irmaos, realizzato insieme a Coop, che ha già permesso la costruzione di 549 cisterne per la raccolta di acqua piovana nella regione semiarida nel Nordest del Brasile.


Vicchio
De Sio ad Etnica

Segnalazioni 5
Decima edizione per Etnica, il festival dedicato all'arte e alle tradizioni popolari, organizzato da Comune e Jazz club of Vicchio dal 21 al 24 giugno, nel centro storico di Vicchio.

Etnica festeggia l'importante traguardo con i concerti di tre grandi artisti italiani: Ginevra di Marco (21 giugno), Riccardo Tesi e Banditaliana(22 giugno) e Teresa De Sio (23 giugno). L'ingresso agli spettacoli è gratuito.

Oltre ai concerti sul palco principale il festival propone tutta una serie di iniziative collaterali: le cene a tema, ogni sera dedicata ad uno stato diverso, gli artisti di strada, le mostre fotografiche, la libreria, il mercato etnico e un secondo palco dove si esibiranno artisti emergenti.

Infine il 24 giugno, per la festa di San Giovanni, oltre ai tradizionali fuochi d'artificio, Etnica propone un programma di bande popolari e marchin' band tradizionali che mostreranno i vari aspetti e le evoluzioni della musica di strada. La manifestazione sostiene anche progetti umanitari: lo scorso anno i fondi raccolti sono serviti al progetto Umoja per la realizzazione di un campo profughi congolesi in Tanzania.

Info: Comune di Vicchio, tel. 0558439258, www.jazzclubofvicchio.it; Locanda Antica Porta di Levante (per le cene a tema in piazza), tel. 055844050


Arte
Terra su tela

Rossi, gialli, bruni, grigi argentei e azzurri eterei. Sono i colori delle terre toscane. Sono i pigmenti naturali che si ottengono macinando, setacciando e impastando con olio e colle le variegate argille di quel poetico angolo di Toscana che si adagia tra Volterra e Casole d'Elsa. Ne parlava Cennino Cennini nel '400 nel suo celebre "Trattato sulla pittura". Una tradizione antichissima che Carlo Romiti, pittore, autore e regista teatrale che vive e lavora nella campagna tra Volterra e Siena, ha trasformato in una raffinata forma pittorica. Romiti cerca le sfumature dei colori che metterà su tela setacciando la terra delle colline toscane. I rossi della terra di Siena, i gialli di Volterra e poi il grigio delle conchiglie fossili macinate, l'azzurro del solfito di rame o del turchinetto, il nero ricavato dal nero di vite. La natura si lascia plasmare e si concede al pennello, dando vita agli animali potenti e sensuali che popolano le grandi tele di Romiti. Cavalli selvaggi, cani, cinghiali austeri e imponenti, erotiche schiene di donna risplendono con la forza di immagini mitologiche.

Fino al 24 giugno al Palazzo Pretorio di Certaldo le pitture di Romiti sono raccolte nella mostra "Angelica e Baiardo". Info: 0571661219, www.carloromiti.it o www.comune.certaldo.fi.it. (Silvia Gigli)


San Miniato
La luna è azzurra

Segnalazioni 3
Dal 27 al 30 giugno, a San Miniato, l'appuntamento è con "La luna è azzurra", il XXIV Festival internazionale del teatro di figura.

Si parte mercoledì 27 giugno con "Clown in libertà", un "concerto" continuamente interrotto, uno spettacolo superpremiato; si chiude sabato 30 giugno con "Niente paura sono solo mostri", una sorta di rivolta degli oggetti quotidiani messa in scena dal tedesco Peter Ketturket. In mezzo tutta la poesia della "Luna azzurra": la città di San Miniato e i suoi angoli suggestivi, i pupazzi, le marionette a filo, la magia circense, le animazioni dei pirati, i racconti musicali e i laboratori per ragazzi con i materiali ecologici.


Abetone
Sapori di montagna

La montagna pistoiese si prepara ad entrare nel pieno della sua attività. Segnaliamo due iniziative. Domenica 17 giugno a Rivoreta, Comune di Cutigliano, dalle ore 10 alle ore 19 torna l'ormai tradizionale appuntamento con "La fiera dei saperi", curata e organizzata dall'assessorato alla Cultura della Provincia di Pistoia. Anche quest'anno il borgo montano di Rivoreta si trasformerà per un'intera giornata in una grande "fucina delle arti e dell'artigianato", dove artigiani provenienti da varie parti della nostra regione mostreranno direttamente le tecniche del loro lavoro. Fino al 1° settembre saranno anche organizzati sei corsi gratuiti, con prenotazione, per imparare a forgiare il ferro, cuocere la legna per fare carbone, fare la ricotta ed il formaggio con il latte di pecora,tessere la lana con i telai a mano, tingere la lana con le piante e lavorare la pietra (Info: tel. 057397461, da lunedì a venerdì ore 9-14, www.provincia.pistoia.it/ecomuseo).

Domenica 24 giugno, a Maresca, dalle 10 in poi è tempo di "ExtraMangiando": l'appuntamento con i sapori e i prodotti tipici delle montagne pistoiesi è un'occasione per gustare alcune ricette a base di prodotti locali, come ad esempio il grano marzolo, diventato una vera rarità.

Intrattenimenti, musica e spettacoli di arte di strada arricchiranno il percorso enogastronomico (il programma completo è su www.extradarte.it).


Carmignano

Sabato 9 e domenica 10 giugno doppio appuntamento per l'ottava edizione di Di vini profumi, la manifestazione promossa da Provincia di Prato, Camera di Commercio e Strada medicea dei vini di Carmignano, che quest'anno propone l'incontro con i vini di Carmignano e i prodotti tipici nel chiostro di San Francesco, dalle 18 alle 23. Per Di vini profumi saranno allestiti banchi d'assaggio dove si potranno degustare, oltre al vino, biscotti, olio, pane, mortadella di Prato e tanti altri prodotti della provincia.

Non solo enogastronomia, ma anche arte e cultura. Nel Duomo di Prato è infatti è tornato visibile al pubblico uno dei più grandi capolavori del Rinascimento, il ciclo pittorico di affreschi di Filippo Lippi di cui si è appena concluso il restauro.


Info: tel. 0574534231/573; ufficiostampa@provincia.prato.it


Firenze
Incontro con Sooto
A Palazzo Vecchio lo scultore della Sagrada Familia

È l'unica cattedrale al mondo ancora in costruzione da oltre un secolo: ogni anno il cantiere perpetuo della Sagrada Familia, a Barcellona, attira centinaia di migliaia di visitatori. Etsuro Sotoo, scultore giapponese, ci lavora dal 1978, da quando ha deciso di dedicare la propria arte e il proprio lavoro al compimento della grandiosa opera dell'architetto visionario Antoni Gaudì, che con i suoi edifici ha cambiato il volto di Barcellona.

Sabato 16 giugno Sotoo sarà a Firenze, nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, a raccontare la sua incredibile esperienza nel convegno "Costruire una cattedrale, costruire la città", organizzato dalla Compagnia delle Opere, inizio ore 9.45. Ai tempi della morte di Gaudì - falciato da un tram il 7 giugno 1926 - la facciata della Natività era arrivata a 100 metri d'altezza con la prima torre campanaria. Oggi un'èquipe internazionale di 24 architetti tenta di portare a termine il progetto con il supporto di software di modellazione 3D, programmi di realtà virtuale e robot che tagliano la pietra. Otto delle dodici torri delle facciate - alte 140 metri - sono terminate. Ma è davvero un lavoro immane. Basti pensare che per un solo capitello occorre progettare 26 pezzi di forme diverse, che vengono poi incastrati l'uno nell'altro. E le colonne non sono verticali, ma curve. Difficile prevedere quando finiranno i lavori, tra quarant'anni, forse di più. Nel frattempo la Sagrada Familia continua ad essere un simbolo, e non solo di Barcellona.


Firenze
Dante e il sushi

È una perfetta fusione tra cultura giapponese e tradizione fiorentina. Anche il nome sembra giocare su questa doppia anima: il nuovo ristorante giapponese di via De' Benci, a due passi da Santa Croce, si chiama Kome: comè, in giapponese, significa chicco di riso, ma sembra quasi il fiorentissimo "com'è?", ovvero "come va"? Un caso, probabilmente l'unico, per questo nuovo locale nato da un'accurata ricerca nello stile, con il preciso intento di non snaturare la personalità del palazzo trecentesco che lo ospita, pur utilizzando materiali d'avanguardia e nuove tecnologie.

Il locale si dispone su tre piani. Al piano di sopra si trova la principale novità: la cucina yakiniku, ovvero la cottura giapponese al barbecue. Ogni tavolo ha un fornello incastonato al centro, dotato di un sofisticato sistema di aspirazione interna dei fumi, dove i commensali possono cuocersi da soli la carne, il pesce e le verdure fresche scelte sul momento. Le grandi vetrate ad arco permettono di guardare fuori, aprendosi su vicoli e scorci suggestivi. Il prezzo qui sale un po', ma ne vale la pena.

L'ingresso al pianterreno introduce al kaiten sushi, con le varietà di sushi disposte su un tapis roulant che scorre davanti al bancone, secondo il modello già sperimentato all'Oh sushi nel centro commerciale dell'Ipercoop di Sesto Fiorentino, aperto nel 2004 dagli stessi soci imprenditori (tre italiani e un giapponese) che ora gestiscono anche Kome. Ogni piatto ha un colore e ogni colore un prezzo. Si sceglie e si consuma: non solo sushi ma anche tempura (un fritto croccante e leggero), sashimi, zuppe, insalate e dessert (ottimi il cheese cake al tè verde e la macedonia di tofu). Nella taverna, al piano inferiore, divani e angoli privè invitano a gustarsi un aperitivo o a trascorrere un tranquillo dopocena, sorseggiando un sakè. Possono accomodarsi anche i fumatori, grazie ad un modernissimo sistema di aspirazione.

Info: tel. 0552008009, www.komefirenze.it


Arte giovane

Concorso per artisti emergenti organizzato dal Quartiere 2 di Firenze in collaborazione con il gruppo Donatello.

Info: tel. 055579207, 0552767828-7822


Mostra fotografica

a Firenze, al Palagio di Parte Guelfa, Piazzetta di Parte Guelfa 1, per festeggiare gli 80 anni di attività del gruppo speleologico fiorentino.

Inaugurazione sabato 16 giugno, ore 10.30. La mostra resterà aperta anche domenica 17.


Creativa

VIII incontro per l'autoproduzione artistica e culturale Rignano sull'Arno (FI) 8, 9 e 10 giugno

Info: www.rignano.org/creativa


Lucca

Giovedì 21 giugno Festa europea della musica

Concerti gratuiti nelle piazze cittadine con oltre 400 musicisti

Info: www.compagniadellearti.com


Festa trapianti
Insieme nel parco

Sabato 2 e domenica 3 giugno il parco di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli accoglie "Insieme nel parco", IV Festa dei trapianti. La manifestazione è promossa dalla Fondazione Arpa, nata da un'iniziativa del professor Franco Mosca, direttore della divisione di chirurgia generale e trapianti dell'Università di Pisa.
Nel corso delle due giornate si svolgeranno tornei sportivi di atletica, arti marziali, basket, calcio, equitazione pallavolo, scherma, regate di vela, esibizioni acrobatiche di paracadutisti, escursioni guidate al parco e pasta-party. Un'occasione per trascorrere insieme una bella giornata all'ari aperta, raccogliere fondi da destinare all'attività della Fondazione e saperne un po' di più sulla nobile scelta della donazione.


Il 10 giugno
In canoa per l'Africa

Il suo obiettivo è riuscire a circumnavigare l'Italia in canoa, in soli 80 giorni. Non è nuovo a queste imprese l'atleta italiano Francesco Gambella, già detentore di diversi record mondiali. Questa volta però la sfida non è solo sportiva: le sue tappe saranno un'occasione per raccogliere fondi a favore dei progetti in Africa dell'Amref (www.amref.it). In Toscana sarà accolto a Marina di Pietrasanta, al Bagno Wanda, il 10 giugno, con iniziative e prove gratuite di canoe outrigger e surfsky guidate da campioni di ieri e di oggi e organizzate dalla Società Canottieri Comunali Firenze.

Info: Società canottieri comunali Firenze, tel. 0556812151-6812649, www.canottiericomunalifirenze.it, ww.francescogambella.com


Noi per Voi
Artigiani solidali

L'associazione Noi per Voi, genitori contro le leucemie e i tumori infantili, cerca volontari con la passione dell'artigianato e del "fai da te" per realizzare oggetti semplici da mettere in vendita nei mercatini organizzati dall'associazione per raccogliere fondi da destinare alle proprie attività.

Info: info@noipervoi.org


Borgo San Lorenzo
Ceramiche da toccare

Si chiama "Toccare e non guardare", ed è un percorso tattile sulla ceramica, creato per i non vedenti e gli ipovedenti ed inserito nel percorso del Progetto "Amico museo". Allestito in un padiglione del Museo della Manifattura Chini (che ha sede a Villa Pecori Giraldi) e promosso dall'associazione Artec, il percorso resterà aperto fino alla fine del mese di giugno.

Info: associazione Artec, cell. 3297906028, e-mail: artec.mugello@libero.it; ufficio turistico, tel. 0558456230