Scritto da Edi Ferrari |    Febbraio 2017    |    Pag. 37

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Elio

Elio in “Cantiere Opera” al Teatro Niccolini di Firenze

Firenze / Festival del libro

Dal 17 al 19 febbraio alla Fortezza da Basso di Firenze (padiglione Spadolini) arriva “Firenze Libro Aperto”, primo “Festival internazionale del libro di Firenze”.

Il programma è molto ricco e sono tanti gli ospiti e gli appuntamenti: incontri con scrittori famosi ed emergenti, sociologi, responsabili di case editrici, self-publisher (autoeditori), autori di spot per pubblicizzare un libro, creatori di video, illustratori, fumettisti, giornalisti, librai, tipografi e distributori; presentazioni di novità editoriali e laboratori letterari per grandi e piccini. Inoltre eventi serali con un happy hour letterario che comprenderà letture, concerti, spettacoli.

Aperto dalle 10 alle 20. Il 18 e 19, alle 20 inizia la sessione notturna che, fino alle 3 di notte, propone un ricco programma di eventi collaterali. Ingresso 10 euro; per i soci, ingresso 5 euro il venerdì e la domenica fino alle 13, e 8 euro negli altri orari (fino alle 21).

Info: tel. 055584378,  www.firenzelibroaperto.it


Firenze / A casa degli Egizi

Per ricchezza e qualità dei materiali (più di 140.000 reperti), il Museo egizio di Firenze si colloca, in Italia, subito dopo il Museo egizio di Torino: la storia della sua formazione è legata alle ricche collezioni medicee che già nel ‘700 contenevano un nucleo di antichità egiziane, particolarmente gradite ai granduchi. È proprio Leopoldo II a promuovere la prima importante spedizione scientifica in Egitto. Occasione per scoprire questo gioiello sono le visite guidate riservate ai soci (e ai loro figli minorenni) che riprendono a febbraio e marzo. Guidati dall’egittologo Massimiliano Franci di Camnes (Center for ancient mediterranean and near eastern studies), che dà alle visite «un taglio storico-culturale, non cronologico, differente dalla normale didattica», i visitatori «potranno scoprire l’evoluzione culturale della civiltà egiziana, soffermandosi sugli aspetti della vita quotidiana, sulla posizione della donna nella società, entrare nel misterioso mondo dei geroglifici, e rendersi conto infine del legame che quel mondo lontano ha con la cultura contemporanea».

Visite il sabato e la domenica, alle 10.30: 4, 5, 11, 12, 18, 19, 25 e 26 febbraio, e 4, 5, 11, 12, 18, 19, 25 e 26 marzo. Costo 5 euro a partecipante. Massimo 15 partecipanti per visita. Iniziativa adatta ad un pubblico adulto; i bambini sotto i 9-10 potrebbero annoiarsi. Prenotazione obbligatoria attraverso le Agenzie Argonauta Viaggi: filiale di Empoli (Firenze), via R. Sanzio 199/12, tel. 057183402, email argonauta.empoli@robintur.it.


Firenze / Teatro Niccolini: Nonna Opera & C.

Nato a Firenze, il “recitar cantando” è uno di quei capolavori made in Italy che ha saputo conquistare tutti per la geniale semplicità della sua ricetta. Ciononostante, il melodramma è spesso non abbastanza apprezzato proprio dagli italiani, e in particolare dalle giovani generazioni. A rimediare ci pensano Elio e Francesco Micheli che, dal 31 gennaio al 12 febbraio al Teatro Niccolini di Firenze, allestiscono un cantiere fuori dal comune nel quale i pezzi del ‘palazzo Opera’ saranno smontati uno a uno, per rivelare vicende appassionanti d’odio e d’amore, protagonisti irresistibili e quasi sempre giovanissimi, la musica come propellente incendiario e un uso formidabile della lingua italiana che, già da sola, è musica. In compagnia di Nonna Opera ci saranno i anche suoi pimpanti discendenti: fra i tanti, il cinema e la pop music che, come spesso accade, assomigliano terribilmente ai propri genitori. Protagonisti dei sei appuntamenti a tema sono Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, Puccini e Nicola Campogrande.

Per “Cantiere Opera” ingresso in convenzione per i soci per le rappresentazioni di martedì e mercoledì (da 18 a 21 euro); e iniziativa speciale per le rappresentazioni di giovedì e venerdì con ingresso a 12 euro.

Info: tel. 0550763333, www.teatrodellatoscana.it


Firenze / Teatro di Rifredi: Le domeniche della Coop

Già pluripremiato e - solo al Teatro di Rifredi di Firenze - 24 esauriti e quasi 12.000 spettatori: sono i numeri delle prime due stagioni de La bastarda di Istanbul, spettacolo di Angelo Savelli (che vede protagonista ancora una volta Serra Yilmaz) destinato a bissare il grande successo de L’ultimo harem. In questa intricata e originale saga familiare multietnica, popolata da meravigliosi personaggi femminili, da storie brucianti e segreti indicibili, c’è un segreto che lega la Turchia all’Armenia. Dal 21 febbraio al 5 marzo.

Altri spettacoli di febbraio sono André e Dorine, storia di una coppia di anziani la cui routine di un lungo matrimonio viene improvvisamente sconvolta dall’Alzeheimer di Dorine e che vede André impegnato a farle ritrovare la memoria perduta, per ricordarsi di quanto si sono amati per continuare ad amarsi (dal 9 al 12). E Fa’afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro, che tratta con estrema delicatezza alcuni temi di grande importanza per il pubblico dei giovani: il rispetto e l’accoglienza delle diversità, il bullismo e il cyberbullismo (18 e 19).

Ingresso 16 euro; per i soci iniziativa “Le domeniche della Coop”: ingresso 14 euro per le rappresentazioni della domenica pomeriggio. Il Teatro di Rifredi è a Firenze in via Vittorio Emanuele II 303.

Info: tel. 0554220361, www.teatrodirifredi.it


Fucecchio / Magico padule


Riprendono a febbraio le visite guidate quotidiane al padule di Fucecchio alla scoperta, a bordo dei tradizionali barchini, della flora e fauna caratteristiche di quest’area palustre: un itinerario di circa due ore al quale i soci possono prendere parte con una riduzione di 5 euro.

La magia delle immagini diventerà poi magia dei suoni quando, a partire dal 10 marzo, prenderà il via una nuova serie di visite guidate serali e protagonisti saranno i canti degli uccelli che popolano il padule. La visita in barchino in questo caso sarà un po’ più breve (70 minuti circa, partenza alle 19.15), ma non meno ricca di emozioni, e in più, per i soli soci, arricchita dall’offerta di caffè (prima della partenza) e aperitivo (al rientro). Terminata la gita, chi lo desidera (e solo su prenotazione) può fermarsi a cenare in una pizzeria nelle immediate vicinanze.

Il costo della gita serale è di 23 euro (20 euro per i soci), gratuito per i bambini sotto i 14 anni. Per chi sceglie di fermarsi a cena (pizza, bibita, dolce e caffè), ci sono da aggiungere 12 euro (10 per i bambini); per i soci 10 euro (7 i bambini). Per la cena i posti sono limitati.

Info: Agenzie Argonauta Viaggi: filiale di Empoli (Firenze), via R. Sanzio 199/12, tel. 057183402, email argonauta.empoli@robintur.it