Scritto da Edi Ferrari |    Dicembre 2016    |    Pag. 30, 31

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

uomo nuovo

Mario Sironi (1885-1961), "Uomo nuovo", 1918 circa

Pontedera / Tutti in moto!

Con la mostra “Tutti in moto! Il mito della velocità in cento anni d’arte”, l’8 dicembre apre al pubblico, col nome Palp, il Palazzo Pretorio di Pontedera (Pisa), riconvertito dopo importanti lavori di restauro a nuovo spazio espositivo della città. La mostra è dedicata al mito della velocità e al suo riflesso nelle arti figurative, negli ideali di vita e nel costume sociale degli italiani, dalla fine del XIX secolo agli anni del boom. Dall’Italia ancora rurale, ma già avviata a una veloce modernizzazione (raccontata nelle tele di Fattori, Moses Levy, Viani), al paesaggio urbano che si modifica con i tram e le stazioni (nelle opere di Carlo Levi, Conti, Boccioni, Carrà); e poi ecco l’automobile e la motocicletta, ispiratrici di molte tele futuriste (Balla, Sironi, Pannaggi). Il percorso si chiude nel secondo dopoguerra quando, con l’approssimarsi della motorizzazione di massa, automobili e moto ispireranno gli scultori della nuova stagione astratta; e con la progettazione della Vespa di Piaggio, che compie quest’anno settant’anni. Proprio al Museo Piaggio la mostra prosegue con un’estensione che ne riprende i temi principali in una ventina di tele di grande formato. Fino al 18 aprile. Biglietto unico per Palazzo Pretorio e Museo Piaggio 8/10 euro.

Info su www.pontederaperlacultura.it


Toscana /  s-Passo al Museo”

Tornano i campus museali organizzati nei periodi di vacanza scolastica e dedicati a bambini e ragazzi. L’iniziativa voluta dalla Regione Toscana propone - grazie a operatori museali specializzati nella didattica - visite guidate, giochi, laboratori e letture nelle biblioteche: un modo per insegnare il bello ai più piccoli, aiutandoli a maturare un’opinione critica sull’arte ma sempre all’insegna del divertimento; e anche una risposta a tutti quei genitori che, nei giorni di chiusura delle scuole, possono così avere strutture qualificate alle quali affidare i loro bambini. Tanti i musei coinvolti, nelle otto province toscane dove si svolge l’iniziativa: fra gli altri i Musei civici di Pistoia (che aderiscono per la prima volta, così come il Museo dei Mezzi di comunicazione di Arezzo); a Pisa il Museo della Grafica e a Calci il Museo di storia naturale; a Siena il Museo per bambini all’interno del Santa Maria della Scala; e a Firenze c’è solo l’imbarazzo della scelta (Horne, Marino Marini e altri). Dal 27 al 30 dicembre e dal 2 al 5 gennaio 2017. Prenotazione obbligatoria. Per i soci riduzione del 10%.

Info: www.regione.toscana.it/campinatalizi2016


Firenze / Schermi d’identità

Schermi d’identità


Un progetto - voluto e sostenuto dal Comune di Firenze - che ha l’obbiettivo di sensibilizzare sul tema di diritti e libertà dell’essere umano, in un’ottica di contrasto a ogni forma di discriminazione, in particolare quelle fondate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere nei diversi ambiti della vita familiare, sociale e lavorativa. La rassegna “Schermi d’identità” si inaugura il 3 dicembre con il film Né Giulietta né Romeo, diretto da Veronica Pivetti: pellicola che, nonostante sia una commedia, ha ottenuto il patrocinio di Amnesty International. A coordinare il dibattito ci sarà la stessa Pivetti. La rassegna prosegue con I toni dell’amore (il 10) e Lengua materna (il 15), sempre abbinati a un momento di confronto. Allo Spazio Alfieri (www.spazioalfieri.it). Ingresso libero.


Siena / Fotografi in trincea

Trasporto di un ferito - FOTO ARCHIVIO ALBERTO AVERANI


La Grande Guerra rivive nella documentazione fotografica, per la massima parte inedita, custodita dagli eredi di giovani uomini di Siena e della sua provincia partiti per il fronte: la mostra “Fotografi in trincea. La Grande guerra negli occhi dei soldati senesi” nasce da un lungo lavoro di ricerca che ha portato al ritrovamento di 22 archivi fotografici privati, per un totale complessivo di oltre 2500 scatti, e di 18 archivi cartacei composti da lettere, cartoline e diari. Da questo immenso materiale sono state selezionate 100 fotografie amatoriali scattate da soldati senesi appassionati di fotografia durante i 41 mesi di conflitto: non si tratta di veri e propri reportage ma di “racconti della guerra” illustrati da giovani senesi attraverso le loro macchine fotografiche. La guerra rivive anche nei brani tratti dai diari, lettere, cartoline e memorie che affiancano le immagini nel percorso espositivo. Al Santa Maria della Scala fino al 15 gennaio.

Info: tel. 0577534511, www.santamariadellascala.com


Lucca / Fashion in Flair for Christmas”

Un viaggio magico tra i colori, i profumi e i suoni del Natale per tutta la famiglia, fra originali idee regalo, prelibatezze per il palato e il magico mondo di Babbo Natale: “Fashion in Flair”, manifestazione dedicata all’alto artigianato made in Italy, raddoppia e, dopo il successo dell’edizione di settembre, porta negli spazi del Real Collegio - imponente ed elegante edificio storico nel centro della città, risalente agli inizi del ‘500 - 100 selezionati artigiani, espressione della tradizione e della qualità del saper fare italiano. Dal 16 al 18 dicembre. L’ingresso è libero.

Info 3331540263, www.fashioninflair.com


Montecatini Terme / La casa di Babbo Natale

Ci sono il villaggio degli elfi, l’ufficio postale dove si potrà scrivere una letterina che gli elfi postini faranno arrivare a Babbo Natale, un grande parco giochi con animazioni e spettacoli, l’angolo dedicato alle fiabe dove, accoccolati su comodi cuscini, si potranno ascoltare racconti che parlano di maghi e cavalieri, principi e principesse; e ancora laboratori con la pasta di sale e la fabbrica dei giocattoli di legno, con abili elfi artigiani che insegneranno a costruirsi da soli, passo dopo passo, il proprio giocattolo. Per la gioia dei più piccoli ecco che gli Stabilimenti Tettuccio e Tamerici di Montecatini Terme (Pistoia) ospitano “La casa di Babbo Natale”, ricostruzione della dimora del vecchietto più amato dai bambini. Fino al 6 gennaio, dal venerdì alla domenica; dal 23 dicembre aperto tutti i giorni.

Info: www.lacasadibabbonatale.it


Abbadia San Salvatore / Voglia di Natale

Si rinnova la millenaria tradizione popolare delle Fiaccole, ma non solo: per un intero mese i visitatori potranno scoprire inediti itinerari culturali fra arte, gusto e divertimento. Dall’8 dicembre all’8 gennaio ad Abbadia San Salvatore (Monte Amiata, Siena) è “Voglia di Natale”. Si comincia, come consuetudine, agli inizi di dicembre con la costruzione delle Fiaccole, le tipiche cataste di legna a forma piramidale che si levano al cielo in attesa della mezzanotte del 24, quando verranno incendiate. L’8 dicembre, con la cerimonia di accensione delle luminarie, che sigla l’inizio ufficiale della costruzione delle Fiaccole, prenderà via il calendario degli appuntamenti, ed Abbadia si trasformerà in un vero e proprio villaggio natalizio fra spettacoli itineranti, mercatini e spazi dedicati all’enogastronomia, presepi storici e iniziative per i più piccoli.

Info: tel. 0577778324-775221, www.cittadellefiaccole.it



Natale

Presepi in Toscana

Ecco i presepi dei quali ci è arrivata comunicazione in redazione

È una delle feste più intime e dolci della nostra storia. È il Natale, e “fare” il presepe è una tradizione che risale al 1223, quando San Francesco, a Greccio, fu il primo a rievocare la nascita del Salvatore. Sono molti in Toscana i paesi e le città che organizzano presepi viventi o meccanici, mostre di presepi e arte presepiale. Di seguito ne citiamo alcuni.


San Giovanni Valdarno (Arezzo).

13ª “Rassegna dei presepi”, 6ª “Biennale d’arte presepiale”: 3 dicembre 2016-8 gennaio 2017 Orario: feriali ore 16.30-19, festivi 10-12.30/16.30-19; Basilica Santa Maria delle Grazie, in piazza Masaccio. Anche un ricordo per i 50 anni dall’alluvione di Firenze. Ingresso libero - Accesso ai disabili; prenotazioni: tel. 3332347178. Info: facebook.com/natalenelmondo, www.natalenelmondo.it, http://toscana.firenze2016.it/xiii-rassegna-natale-nel-mondo/, http://www.turismo.intoscana.it/site/it/evento/XIII-Rassegna-Natale-nel-Mondo/#.


Cascina (Pisa)
. “Mostra dei presepi”: riservata alle scuole del comune e della diocesi, dal 23 dicembre all’8 gennaio tutti i giorni ore 15.30-19.30; scuola Santa Teresa,
 corso Matteotti. 
La mostra è arricchita da una preziosa collezione di 800 presepi provenienti da tutto il mondo. Info: http://www.scuolesantateresa.it

, tel. 050701332.


Castelfiorentino (Firenze). “La via dei presepi”: dall’8 dicembre itinerario con oltre 50 presepi fra arte, artigianato, creatività. Fra le novità di quest’anno, il presepe che si animerà… pedalando. Fino all’8 gennaio 2017, il sabato e festivi ore 15-19.30. Info: 0571629049, www.terredipresepi.blogspot.it


Scandicci (Firenze). Presepe scenografico meccanizzato: presso la Chiesa di Santa Maria Madre della Chiesa, via di Torregalli, accanto all’Ospedale, dal 19 dicembre all’8 gennaio, tutti i giorni ore 15.30-19, festivi e prefestivi 15.30-18.


Firenze. Presepe artistico presso la Parrocchia del SS. Nome di Gesù ai Bassi a Firenze in via Argingrosso: oltre 50 metri quadri con un centinaio di statue di cui una sessantina in movimento. Dal 17 dicembre al 15 gennaio, nei giorni feriali ore 15.30-19, sabato e festivi 10.30-12.30 e 15.30-19. Informazioni e appuntamenti per gruppi numerosi tel. 055783855-055786308, www.parrocchiaaibassi.knossus.net


Cigoli (San Miniato, Pisa). “Presepe Artistico di Cigoli”: dal 7 dicembre all’8 gennaio, ore 9.30-12.30 e 14.30-19.30, tutti i giorni compresi i festivi. Per informazioni e prenotazioni visite collettive tel. 3472634642, presepe@madrebimbicigoli.it, www.madrebimbicigoli.it .


San Miniato Basso (Pisa). “Presepe vivente” con oltre 300 figuranti e decine di persone volontarie dietro le quinte; in programma il 26 dicembre e il 6 gennaio dalle 16. https://www.facebook.com/presepesanminiatobasso.


Figline Valdarno (Firenze). “Mostra di arte presepiale”: curata dai volontari del Calcit Valdarno Fiorentino,un appuntamento con la solidarietà per la raccolta fondi contro la patologia oncologica. In corso Matteotti 38, da giovedì 8 dicembre alle ore 16 fino a domenica 8 gennaio 2017, festivi e prefestivi ore 9.30-12 e 16-19.30. Per informazioni: 0559544478, 3394463303, 3355209924.


Montevarchi (Arezzo). Presso la Chiesa dei Padri Cappuccini dal 21 dicembre al 12 gennaio. Apertura: festivi ore 10-17.30, sabato 15-17.30, negli altri giorni su appuntamento. Tel. 3470096974.


Sansepolcro (Arezzo). Chiesa di Santa Marta a Porta Romana, presepe artistico ambientato nella Sansepolcro di Piero della Francesca del ‘400. Dal 23 dicembre al 15 gennaio, tutti i giorni dalle ore 9 alle 19.30. Informazioni: brunettobrilli@gmail.com, tel. 3290964098.


Santa Brigida (Pontassieve – Fi). “Presepe vivente” con 40 figuranti in una scenografia suggestiva: il 24 dicembre alle ore 22 ed il 26 dicembre e 6 gennaio alle ore 18. Il 6 gennaio “Festa della Befana”. Ingresso a offerta libera. Info: 0558300021.