Scritto da Rossana De Caro |    Marzo 2007    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

La tonda giapponese
OSTENSIA
La tonda giapponese

Bella e monumentale, decora con le sue infiorescenze rotondeggianti terrazze e giardini. Le dimensioni possono raggiungere anche diversi metri di altezza se piantata in terra. L'ortensia, Hydrangea macrophylla, molto diffusa come pianta ornamentale, è originaria del Giappone. È una pianta robusta che ama vivere all'aperto. Predilige posizioni ombreggiate, terreni freschi e umidi, mentre teme il calcare, uno dei suoi peggiori nemici, che fa ingiallire le grandi foglie di colore verde intenso. Ha bisogno di molta acqua, soprattutto durante la fioritura, e va tenuta costantemente con la terra umida, evitando i ristagni. I suoi fiori sono suggestivi: di forma sferica con colorazioni che variano dal rosso, al rosa, al blu, al bianco. L'ortensia è una pianta "camaleontica": cambia colore a seconda della composizione più o meno acida del terreno. In terreni alcalini i fiori sono rosa, in quelli acidi blu. Per trasformare quindi i fiori da rosa a blu basta aumentare l'acidità del terreno con composti chimici.

In genere le varietà si suddividono in due gruppi, a seconda del tipo di fiori: Hortensia, le più coltivate, con fiore grande, e Lace caps (cuffie di pizzo), che ha infiorescenze più piccole. La fioritura avviene in estate e inizio autunno. Molto importante potare gli steli dopo la fioritura (un'ulteriore potatura va fatta a fine inverno inizio primavera). La concimazione va effettuata una volta al mese. L'ortensia può essere riprodotta per talea piantando dei rametti appena tagliati dalla pianta in vasi di 10 centimetri con terra sempre umida, posizionandoli in un ambiente ombroso. I fiori sono molto belli anche essiccati in vaso, con quelle particolari sfumature grigio-azzurrine.