Scritto da Rossana De Caro |    Maggio 2008    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Linea Eureka
Idee per la casa

idee per la casa
Addio casalinghe disperate, alla Coop sono arrivati i prodotti per la casa "Eureka": belli e utili. Una nuova linea composta da 12 oggetti di uso quotidiano, quali bacinelle, saponi, stendini, spugne, mollette per il bucato eccetera, ideati da un gruppo di giovani designer italiani. Per Coop una sfida innovativa, una proposta di grande modernità, che intende valorizzare il made in Italy nel senso più ampio.

È la prima volta che il design, da sempre simbolo diraffinatezza ed esclusività, si mette a disposizione della grande distribuzione e della sua vasta clientela. L'idea di base è quella di un design democratico, per tutti: gli oggetti in questione uniscono funzionalità ed estetica ad un costo contenuto. Anche il nome della collezione "Eureka", l'esclamazione che indica l'aver trovato la soluzione ad un problema, sottolinea l'originalità e i vantaggi di questi prodotti.
Vedi ad esempio lo stendino con cappottino per proteggere il bucato dalla pioggia e da qualunque altra cosa "piova" dai piani superiori, o la bacinella ergonomica che favorisce la presa, con il portamollette incorporato. E poi c'è la simpatica spugnetta con foroche si può appendere comodamente al rubinetto, una sistemazione che elimina i continui spostamenti in giro per l'acquaio. In questo modo si asciuga anche più facilmente evitando la proliferazione di batteri e cattivi odori.

Innovativi e pratici anche gli scopini per il bagno, progettati da due architetti docenti al Politecnico di Milano, che hanno all'interno una fiala da riempire con liquido detergente. Premendo l'impugnatura si potrà così pulire il water, a seconda delle necessità, con dosi controllate di detersivo, nel rispetto dell'ambiente. Anche le mollette per i panni sono realizzate tutte in plastica monomaterica facilmente riciclabile, senza parti in metallo, per non macchiare di ruggine il bucato. I prodotti "Eureka" sono disponibili in tutti gli ipermercati Coop, ad esclusione dell'ipermercato di Montevarchi.


Azalea
Felicità improvvisa

felicità improvvisa
Sembra che nell'affascinante e intrigante linguaggio dei fiori, azalea significhi temperanza, fortuna, gioia improvvisa e inaspettata. Questa pianta bellissima, che appartiene al genere dei rododendri (ma si differenzia da quest'ultimi per le dimensioni decisamente più ridotte), proviene dall'estremo oriente (Cina, Giappone). Nel 1600 fu portata in Europa, dove ebbe molto successo per il suo indubbio valore decorativo. Superbe e bellissime sono infatti le fioriture primaverili dell'azalea che impreziosiscono giardini, terrazzi e parchi.

L'azalea è una pianta rustica, originaria di zone boscose e umide di alta montagna, dove vive spontaneamente accanto a corsi d'acqua in posizione ombreggiata. Non teme dunque il freddo, ma il troppo sole e il caldo. Si può coltivare sia in terra che in vaso. Va posizionata a mezzombra, mai alla luce diretta del sole, e innaffiata regolarmente ogni giorno, soprattutto d'estate (con acqua non calcarea: il calcare provoca l'ingiallimento e la caduta delle foglie), mantenendo il terreno sempre un po' umido ma senza ristagni.
Anche il terreno deve essere soffice e acido. Ogni anno l'azalea deve essere rinvasata in contenitori dal diametro più grande. Per una migliore crescita si possono utilizzare, ogni 15 giorni, degli appositi concimi per piante acidofile.

Speciale Festa della mamma: azalee in offerta negli iper dall'8 al 21 maggio


Tivvù
Schermo panoramico

schermo panoramico
Immagini sempre più definite e dettagliate. La tivù in alta definizione (Hdtv, acronimo di High definition tele vision) ha una qualità di immagine di livello superiore a quella dei televisori analogici (Sdtv), che sono ancora oggi i più diffusi. Un'altra caratteristica di queste tivvù tecnologicamente all'avanguardia è lo schermo panoramico standard in 16:9 (widescreen), e non più nel tradizionale 4:3. L'ideale per vivere nel modo più emozionante i grandi appuntamenti dello sport, come i prossimi campionati europei di calcio o le Olimpiadi, ma anche tutti i vostri programmi preferiti.

La tecnologia Hdtv comprende sia il formato Hd ready che il full HD, quest'ultimo considerato il massimo dell'alta definizione, dove si ha una maggiore risoluzione dell'immagine (trasmette il doppio dei dati dell'Hd ready) con un sensibile aumento del dettaglio e della tridimensionalità. Ormai la maggior parte dei tv Lcd che si trovano nei negozi sono "Hd ready": questa tecnologia è ormai a buon mercato e si possono trovare offerte su schermi a 32 pollici addirittura a 399 euro.
Diverso è il discorso sugli schermi full Hd, che rappresentano il top dell'assortimento: un buon 32 pollici che utilizza questa tecnologia oscilla tra i 900 e i 1300 euro.