Frutti esotici, gastronomia, stoccafisso e piante natalizie

Scritto da Rossana De Caro |    Dicembre 2007    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

FRUTTI ESOTICI
Sapori tropicali

Hanno nomi curiosi, un aspetto insolito, diverso dalla nostra frutta tradizionale, e un gusto originale: sono i frutti esotici come ananas, mango, papaia, litchi, alchechengi. Provengono da paesi lontani, Asia, Sudamerica, Africa, e sono ricchi di vitamine e di sali minerali.

Sulla tavola in festa rappresentano un'allegra parata, magari sistemati in modo scenografico in una bella cesta. Si possono mangiare freschi, al naturale, o in macedonia. Per deliziare i commensali proponete ad esempio l'alchechengi, frutto originario della Cina, una ciliegia dal colore dell'ambra ricoperta con cioccolato fondente: una vera golosità!


FORNO E GASTRONOMIA
Tavola imbandita

Il banco della gastronomia degli Ipercoop nel periodo natalizio offre ai suoi clienti, oltre alla solita vasta scelta, prodotti particolari e tipici da veri gourmet, tutti da degustare: formaggi francesi e al tartufo, tranci di salmone selvaggio, salamini di cinghiale, salame al tartufo o al Rosso di Montalcino, solo per citarne alcuni. Con queste delikatessen si potrà fare a richiesta anche un cestino regalo: ceste di varie misure sono disponibili al banco della gastronomia e possono essere riempite e personalizzate con le specialità a disposizione. Su ordinazione (almeno due o tre giorni prima) sarà possibile prenotare al reparto rosticceria i piatti della tradizione e delle feste e tanto altro (lasagne, roast-beef, arista) per il pranzo di Natale e il cenone di fine anno.

Nel mese di dicembre alcuni dolci natalizi (cavallucci, panforti, ricciarelli e tronco di Natale) saranno preparati dai reparti pasticceria degli iper insieme a tanti bigné e pasticcini, il tutto rigorosamente di produzione propria. I dolci della tradizione sono realizzati con materie prime come pasta di mandorle, uova pastorizzate, miele, spezie e canditi che fanno parte della preparazione di tutta la pasticceria fresca in assortimento dei punti vendita. Le ricette sono elaborate completamente all'interno del reparto pasticceria dell'ipermercato.

Infine un brindisi, con uno dei tanti spumanti - e vini - in offerta in questo periodo nei supermercati e ipermercati Coop.


LO STOCCAFISSO
Dai mari di Norvegia

Viene prodotto dal merluzzo fresco (Gadus morua o Macro cefalo) pescato sulle coste della Norvegia e messo ad essiccare al vento artico su speciali graticci di legno posti sulla neve. Nasce in questo modo lo stoccafisso, parente stretto del baccalà (che è sempre merluzzo ma conservato sotto sale), rispetto al quale ha un sapore diverso, molto più delicato. Il nome deriva dal tedesco stock fisch, pesce bastone. Il metodo di essiccazione naturale è uno dei più antichi per la conservazione del pesce, diffuso soprattutto nei paesi nordici e sui porti di tutto il Mediterraneo. Il pesce così essiccato può conservarsi infatti per lungo tempo ed è facilmente trasportabile, per questo costituiva il cibo fondamentale dei pescatori. Inoltre l'essiccazione mantiene inalterate le qualità nutritive. Lo stoccafisso disponibile sui nostri mercati proviene dalla Norvegia, il più pregiato è quello chiamato "ragno", prodotto nelle isole Lofoten.
L'Italia è uno dei maggiori importatori di stoccafisso, molto apprezzato soprattutto in alcune regioni (Calabria, Campania, Liguria, Veneto, nelle Marche, nella zona di Ancona, e in Toscana, a Livorno) dove è l'ingrediente di piatti tradizionali e rinomati.

Le sue carni bianche sono altamente energetiche e facilmente digeribili. Povero in grassi, lo stoccafisso è ricco di proteine, vitamine, sali minerali, calcio e ferro. Il consumo è oggi favorito dal fatto che è disponibile già bagnato e sfibrato, operazione lunga e complicata (è necessario infatti sfibrare lo stoccafisso battendolo con un pestello e successivamente immergerlo in acqua da cambiare spesso per almeno 5-6 giorni). Secondo la tradizione lo stoccafisso si consuma il venerdì santo e la vigilia di Natale.

Tutte le città di mare hanno la loro ricetta tradizionale, le più famose sono quella con il pomodoro e le patate alla livornese, bollito e condito con olio e limone alla genovese, ottimo anche con pomodori freschi e capperi alla moda di Ancona.

Lo stoccafisso bagnato è in promozione soci dal 1° al 15 dicembre negli ipermercati e nei supermercati e minimercati con banco pescheria


PIANTE NATALIZIE
Fortuna e felicità!

No food 2
Per creare l'atmosfera natalizia non possono mancare in casa le piante legate alla tradizione. Prima fra tutte la stella di Natale, la vera reginetta di questa festa: con le sue brattee rosso acceso dà subito un tocco gioioso all'ambiente. Si può scegliere tra varie dimensioni, mini, medium e maxi, ovviamente varia anche il prezzo!

Un simbolo portafortuna del Natale è il vischio, da appendere alla porta di ingresso. Anticamente considerato una pianta sacra e dono degli dei, secondo la tradizione tiene lontane disgrazie e malattie e garantisce pace e serenità in casa per l'anno nuovo; è usanza diffusa salutare l'arrivo del nuovo anno baciandosi sotto uno dei suoi rami. Il vischio è anche un regalo di buon augurio per parenti e amici.

L'agrifoglio, oltre ad essere molto decorativo con le sue tipiche foglie sagomate e le bacche di un rosso vivace, è anche simbolo di buon auspicio. Decorare la casa con i rami di questa pianta sempreverde è un'antica tradizione natalizia. Si pensava che le foglie acuminate e pungenti avessero infatti il potere di scacciare gli spiriti maligni.



All'Ipercoop

2-11 dicembre
Anteprima Natale: tante idee regalo per il Natale: telefonia, informatica, giochi elettronici e addobbi per la casa 12-24 dicembre
Natale: articoli da regalo con tanti giocattoli, in offerta i prodotti di ricorrenza: spumanti, panettoni, pandori e tanto altro

20-31 dicembre
La tavola delle feste: tutto per il pranzo di Natale e il cenone di fine anno con specialità e golosità di produzione propria dell'Ipercoop


Alla Coop

Fino al 24 dicembre
Regali di Natale

13-24 dicembre
Tanti prodotti per festeggiare il Natale

27 dicembre-6 gennaio
Cenone di fine anno e Befana