Mantegna a Padova, Verona e Mantova. L'armata cinese in terracotta a Roma

Scritto da Edi Ferrari |    Novembre 2006    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".



foto: Foto: Fotoflash di Mario Polesel / Le grandi mostre
Artisti geniali, antiche civiltà, molteplici stili espressivi per un'ampia panoramica su mondi e protagonisti in luoghi e tempi diversi. Sono le grandi mostre in programma in tutta Italia, che i soci potranno visitare fra novembre e marzo del prossimo anno grazie ad Argonauta Viaggi.

Il primo appuntamento è con il Rinascimento italiano e con lo straordinario evento organizzato per celebrare i 500 anni dalla morte di Andrea Mantegna. Un artista per tre città, perché è fra i Musei Civici agli Eremitani di Padova, il Palazzo della Gran Guardia a Verona e il Palazzo Te a Mantova che si articola la mostra, per un totale di 350 opere (64 i capolavori di Mantegna) e 140 musei prestatori di tutto il mondo. A Padova, oltre a preziose opere di Mantegna - come la Madonna con il bambino addormentato - ci sono capolavori di Donatello, Bellini, Dürer e altri famosi artisti; a Verona, accanto alle due fondamentali opere prodotte da Mantegna per la città - la Pala di San Zeno, e la famosa Madonna in gloria tra i santi - opere di diverse personalità di notevole interesse dell'ambiente artistico veronese; e anche a Mantova, accanto a tante delle numerose opere che Mantegna produsse nel lungo periodo di soggiorno alla corte dei Gonzaga - tra cui la Sacra Famiglia con Santa Elisabetta e il Battista bambino, e la famosa Madonna delle cave - saranno in mostra i lavori di altri artisti che operarono in città.
L'itinerario completo nelle tre città è previsto per il 3 e 4 dicembre, con viaggio in pullman, ingresso alla mostra, visite guidate, albergo a tre stelle: la quota di partecipazione è di 160 euro. Gita di un solo giorno, invece, a Mantova, il 3, 15, 17 e 20 novembre: viaggio in pullman, ingresso alla mostra e visita guidata a 43 euro.

Sono certamente i famosi soldati di terracotta del Primo Imperatore - un'armata imponente composta da guerrieri, cavalli, carri da combattimento, tutti a grandezza naturale e diversi tra loro - la grande attrazione di "Cina. Nascita di un impero", alle Scuderie del Quirinale di Roma. Questi, e altri preziosissimi reperti, per un totale di oltre 300 pezzi, alcuni dei quali mai usciti prima dalla Cina, in una mostra il cui allestimento è firmato dal regista Luca Ronconi e che racconta un millennio di storia e arte del più grande impero della storia.
Viaggio in pullman, ingresso alla mostra e visita guidata il 1° e 4 dicembre, quota di partecipazione 52 euro.

Info e prenotazioni Argonauta Viaggi.



Nella foto:

Andrea Mantegna, Trittico di San Zeno, Basilica di San Zeno maggiore, Verona (particolare).
Foto: Fotoflash di Mario Polesel