Un continente ricoperto da un'imponente coltre di ghiaccio, che ha ospitato in passato foreste e animali: è l'Antartide, considerato dagli studiosi uno scrigno di informazioni sulla storia del pianeta Terra e sulla sua evoluzione. Siena gli dedica un museo: attraverso un percorso didattico tra i reperti portati dalle 22 spedizioni italiane in Antartide, il visitatore può imparare molto sul quel continente e in particolare sulla sua evoluzione geologica, climatica e ambientale. L'allestimento, che espone rocce, minerali, animali e piante fossili e viventi, è completato da pannelli chiari e approfonditi, da postazioni interattive e da filmati.

Il fiore all'occhiello della sede di Siena del Museo Nazionale dell'Antartide - che comprende altre due sedi, a Genova e a Trieste -, sono le meteoriti.
Il dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Siena si è infatti specializzato nei minerali antartici e custodisce 19.000 campioni di pietra, oltre alla collezione più ricca in Italia di meteoriti (oltre 1100).
Nel museo - diretto dal professor Carlo Alberto Ricci, del dipartimento di Scienze della Terra - ha sede anche la più ricca biblioteca su argomenti polari in Italia, con 5000 titoli, pubblicati a partire dal 1840.


Museo nazionale dell'Antartide, polo didattico in via del Laterino 8, tel. 0577233890, www.mna.it.

Orari di apertura: lunedì, mercoledì e venerdì 9-13, martedì e giovedì 9-13 e 15-17.30. Ingresso gratuito