Otto punti di vendita arricchiscono la rete dei mini mercati

L'anno dei mini
Il 2004 è iniziato
con tre cooperative confluite con i loro punti vendita nell'Unicoop Firenze (Lamporecchio, Rufina e Vicchio); quattro supermercati, vicini a nuovi grandi punti vendita, sono stati o saranno in breve trasformati in mini mercati di vicinanza (Scandicci, Firenze - viale Talenti, Sesto - via Cavallotti, Prato - piazza San Marco); a luglio è stato inaugurato un InCoop a Caldine.
In programma anche la trasformazione di alcuni mini mercati esistenti e la costruzione di nuovi in sostituzione di strutture divenute inadeguate. Insomma, siamo già ad una rete di 50 punti vendita, importante non tanto per il giro d'affari (il più grosso Ipercoop vende in un anno quasi come i 50 mini messi insieme), ma per il rapporto con il territorio e con i soci.


CALDINE
A volte ritornano

L'anno dei mini 2
E' una riapertura dopo un'assenza durata ben 16 anni, quella dell'InCoop di Caldine, nel comune di Fiesole: il vecchio negozio chiuse nell'88. Oggi la nuova struttura, grazie allo spazio dedicato ai prodotti freschi e alla quantità di servizi offerti, ha tutta un'altra immagine.

Il nuovo InCoop è pensato per rispondere alle esigenze tipiche dei negozi di vicinato. E' rivolto a soci e clienti che non vogliono - o non possono - spostarsi in macchina per fare la spesa, e garantisce i prezzi e gli assortimenti più ricchi e convenienti in questo segmento di mercato. Un formato più piccolo, insomma, ma estremamente innovativo e funzionale.

L'estensione dell'area di vendita è di 650 mq circa. Appena entrati, si trova il prestito sociale e il box informazioni. Poi un'ampia piazza dei freschi, con pane, pizze e schiacciate sfornate più volte al giorno. La forneria (che sforna anche ottimi cornetti e baguette) è seguita dalla rosticceria, e poi dalla gastronomia. La macelleria è all'antica, tutta in marmo, e vende solo carni al taglio. Al centro di tutto il reparto ortofrutta, con tanti prodotti freschissimi. C'è inoltre il banco polleria, il reparto salumi e latticini, i prodotti alimentari industriali e i surgelati. Una parte della scaffalatura è stata dedicata ai vini, con un'accurata scelta di quelli toscani.

Al momento di pagare ci sono 5 casse (di cui una "prioritaria" per persone con handicap e per le donne in gravidanza) con pagamento bancomat, Carta socio Coop e Coop Card. Il parcheggio ha circa 50 posti auto coperti.

Il negozio è aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.30.


LUCCA - VIA ROMANA
InCoop vestito di nuovo

L'anno dei mini 3
Riaperto a luglio l'InCoop di Lucca via Romana, dopo una ristrutturazione che lo ha interamente trasformato. I lavori sono durati circa due mesi, ma il negozio è rimasto chiuso soltanto tre giorni, per ridurre al minimo i disagi per soci e clienti.

Quello di via Romana è stato il primo supermercato Coop di Lucca e oggi, grazie allo spazio dedicato ai prodotti freschi e alla quantità di servizi offerti, ha tutta un'altra immagine. Il parcheggio esterno è dotato di una cinquantina di posti auto. L'estensione dell'area di vendita è di 660 mq. Appena entrati, si incontra il prestito sociale e uno spazio dedicato ai soci, poi un'ampia piazza dei freschi, con pane, pizze e schiacciate sfornate più volte al giorno. La forneria è seguita dalla rosticceria, e poi dalla gastronomia. La macelleria, in marmo, vende carni al taglio. Al centro di tutto il reparto ortofrutta, con tanti prodotti freschissimi. C'è inoltre il banco polleria, il reparto salumi e latticini, i prodotti alimentari industriali e i surgelati.

Cinque le casse disponibili (pagamento bancomat, Carta socio Coop, Coop card). Il negozio è aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.