Grazie ad una sostanza particolare, la catambra è nemica delle zanzare. A Fucecchio è stata inserita nei giardini pubblici


Si chiama catambra ed è una bella pianta ornamentale con tanto di brevetto europeo (n. 2006/0119), creata da un fantasioso vivaista del bresciano (Giovanni Ambrogio). Ha una caratteristica particolarmente apprezzata: esercita un'azione respingente nei confronti di zanzare e altri insetti.

Le sue foglie sono infatti ricche di catalpolo, una sostanza appartenente alla famiglia dei glicosidi fenetil-alcoolici, dall'odore particolare, non avvertito dagli esseri umani, ma particolarmente fastidioso per le zanzare.
L'azione respingente si esplica in un raggio pari a circa il doppio del diametro della sua chioma. Essa può essere utilizzata sia negli ambienti chiusi che all'aperto.

Il Comune di Fucecchio in occasione della Festa dell'Albero, a novembre, ha piantato nove esemplari di Catambra nell'area verde intitolata ai Caduti di Nassiriya e nei giardini delle scuole elementari Pascoli e di Galleno. «Abbiamo aderito all'iniziativa di Legambiente - ha detto l'assessore all'ambiente di Fucecchio Massimo Talini - perché la Festa dell'Albero ci pare un modo intelligente per avvicinare i bambini e i ragazzi ad una cultura che favorisca sempre di più il rispetto per la natura».

La Catambra non necessita di particolari cure. Vive bene sia all'ombra che al sole. Non teme il gelo e non richiede potatura. Se ne possono acquistare tipologie da appartamento o da giardino. Può essere di taglia piccola e media. In terra può invece raggiungere l'altezza massima di 3,5 metri ed è a foglia caduca.


Notizie correlate