Fossili nel pavimento dell'Ipercoop. Mostre ed incontri dedicati alla curiosa scoperta

La storia sotto i piedi
Non sono strane geometrie delle mattonelle quelle forme a spirale che si intravedono sul pavimento della galleria commerciale. All'Ipercoop di Montecatini soci e clienti camminano niente meno che sopra fossili vecchi di milioni di anni. La curiosa scoperta è stata fatta da un membro della sezione soci nonché appassionato e grande ricercatore di reperti di questo tipo. Guido Guidotti, insieme a Franco Canepari, suo "collega" dell'associazione Amici del microscopio del gruppo Fratres di Pieve a Nievole, si è messo subito al lavoro: ha scattato tante fotografie che saranno presentate in una mostra alla galleria commerciale dell'Ipercoop dal 20 al 28 ottobre, e con la sezione soci Valdinievole ha messo a punto una bella iniziativa dal titolo "Camminare sul passato: la storia sotto i piedi".

Questi gli appuntamenti in programma: sabato 20 ottobre "Speciale bambini: caccia al tesoro in galleria", dalle 15 alle 18, ritrovo al punto soci. Nelle tre ore a disposizione i bambini partecipanti (max 30) dovranno cercare il "proprio" fossile, e disegnarlo secondo la loro fantasia. Tutti i lavori saranno esposti in galleria e premiati il 28 ottobre (iscrizioni fino al 20 ottobre al punto soci).
Domenica 20, dalle 15 alle 19, gli esperti dell'associazione Amici del microscopio metteranno a disposizione pezzi di ambra e copale contenenti insetti fossilizzati (nella foto) e cinque miscroscopi per poterli osservare da vicino.

Ma come sono finiti i fossili sul pavimento dell'Ipercoop? «È molto meno strano di quello che sembra - spiega Guido Guidotti -. Sono fossili di ammoniti, gruppi di molluschi cefalopodi che vivevano nell'immenso oceano Tetide, che separava l'Asia dall'Africa».
Quando morivano si posavano sul fondo melmoso, che col passare dei millenni si è indurito ed è diventato roccia, conservandoli per l'eternità. «Venti milioni di anni fa il fondo dell'Oceano si è sollevato ed è diventato montagna - continua Guidotti -, dando vita anche alla catena degli Appennini». Nei fianchi di quelle montagne sono state poi aperte cave per estrarre la pietra con cui si fanno anche pavimenti: Orto di Donna e Sassorosso, in Garfagnana, sono due di queste. La pietra con cui sono stati realizzati i pavimenti dell'iper arriva da lì. Estratta in blocchi, viene tagliata in lamine sottili: è allora che le ammoniti, perfettamente riconoscibili, tornano a rivivere, magari proprio in un centro commerciale.