Scritto da Francesco Giannoni |    Novembre 2011    |    Pag.

Fiorentino da una vita, anche se con sangue maremmano e lombardo, laureato in lettere, è sposato con due figli. Si occupa di editoria dal 1991, prima come dipendente di una nota casa editrice della sua città, ora come fotografo e articolista free-lance. Collabora a riviste quali Informatore, Toscana Oggi, Calabria7, e a importanti case editrici.

Il Pastificio Luciana Mosconi nasce a Matelica nel cuore delle Marche, dove preparare la pasta all'uovo è un rito, da sempre. Non è un'invenzione pubblicitaria: la signora Luciana è una donna reale che ha ereditato, tramandato e rinnovato i segreti di famiglia della pasta fatta in casa; prima aprendo un piccolo negozio di paese, poi un laboratorio più importante, infine approdando, sull'onda di un irresistibile gradimento, ad un'azienda capace di mantenere la propria forte vocazione artigianale.
Oggi la produzione è assai vasta e tutta rigorosamente preparata ad arte secondo un metodo unico ed esclusivo che si riassume in una parola sola: casereccio.
Si utilizzano esclusivamente materie prime selezionate e di qualità: le migliori miscele di semola derivanti dalla lavorazione del cuore del chicco del grano, e solo le uova fresche consegnate ogni giorno al pastificio. L'impasto viene lavorato a freddo, lentamente e non pressato, in quanto la pressa stressa e annulla la genuinità delle materie prime.


Anche la lavorazione della sfoglia
segue un metodo particolare per renderla ruvida e porosa. Infine l'essiccazione di oltre 21 ore a temperature bassissime e a pasta ferma. Tutto questo per avere un prodotto con le caratteristiche organolettiche proprie delle materie prime, tenace in cottura e al palato.
Le Tagliatelle, le Fettuccine, le Pappardelle e le Casarecce sono i 4 formati di maggiore successo e gradimento e sono quelli presenti sugli scaffali di ipermercati e supermercati in pratiche vaschette trasparenti da gr 250.
Fra queste ricordiamo le Casarecce create con taglio irregolare e le Pappardelle, perfette per incontrare sughi di anatra, di cinghiale, di lepre e di selvaggina.

In offerta negli iper fino al 9 novembre e nei super dal 1° al 15 dicembre.