Venti anni fa, un cinema di quartiere a Firenze diventava il Teatro Puccini. E la metamorfosi era resa ancora più evidente all'esterno: una marea di motorini invadeva la piazzetta antistante, segno di una massiccia presenza giovanile. La direzione artistica di Sergio Staino dette una sterzata anche alle occasioni di spettacolo: grandi personaggi dello spettacolo, della cultura e della politica, interrogati da un pubblico attento e partecipe.

A venti anni di distanza Staino ci riprova, questa volta con una formula nuova ma che si richiama al passato. I figli interrogano i nonni, figli illustri e grandi "nonni"!

Si comincia con Simone Cristicchi a tu per tu con Francesco Guccini, martedì 9 novembre nel pomeriggio, alle 17, a parlare di "Giovani e belli, ma gli eroi dove sono?"
Si continua sabato 20 novembre, alla solita ora con due grandi donne, la giornalista Daria Bignardi e la scrittrice Adele Cambria, con un incipit intrigante: "dalla guepière di Soraya all'apologia di reato".

Le altre date di novembre sono ancora da confermare ma i nomi in ballo sono davvero importanti, sia dei "nonni" che dei "nipoti-figli": Paolo Poli, Romano Prodi, Alfredo Reichlin fra i primi, Anna Meacci, Andrea Satta e Daniela Morozzi fra i secondi.

Torneranno i motorini davanti al Puccini? È quello che si augurano "Quelli del Puccini" e l'Unicoop Firenze che organizzano gli eventi, con l'allettante programma del sottotitolo "inconsueti incontri fra generazioni". Ma l'augurio più grande è che si riesca a discutere di cose importanti, di grandi ideali e di grandi speranze, però anche con il sorriso sulla bocca.

Info: Teatro Puccini 055362067

 

 

 

 


Notizie correlate