Belli, duraturi ed etici, ecco i nuovi prodotti di design a marchio Coop

Scritto da Melania Pellegrini |    Gennaio 2014    |    Pag. 16

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Il “sigillo” rosso identifica i nuovi prodotti per la Tavola e la Cucina Coop, e vuole rappresentare a chiare lettere quei valori che Coop porta nel proprio nome e nel proprio marchio. La “O” che racchiude il senso d’appartenenza tipico della cooperazione.

In questi anni si sta riscoprendo il piacere di stare in casa, in famiglia o con gli amici, per passare insieme del tempo in serenità. Coop ha pensato di venire incontro alle buone abitudini ritrovate, con nuove soluzioni per cucinare, mangiare e bere, che uniscono praticità e bellezza, qualità e prezzo.

Se nei prodotti alimentari a marchio Coop la bontà è uno dei valori fondamentali, insieme a convenienza, etica e sostenibilità, per quelli non alimentari il “bello”, il “ben fatto” e il “duraturo” sono le doti fondamentali.

I prodotti per la cucina e la tavola hanno un design semplice, gradevole, elegante, “simpatico”; sono oggetti pratici e funzionali, adatti a tutte le case.

Già da qualche mese sono apparse sul mercato tre nuove linee di padelle e tegami e casseruole (tutte contraddistinte dal “sigillo” Coop) di cui abbiamo già apprezzato la qualità dei rivestimenti ceramici e la praticità dei manici ergonomici.

Ora si aggiunge al programma la nuova linea di pentole in acciaio inossidabile, disegnate per durare nel tempo grazie alla qualità della lega 18/10 e ad occupare il minor spazio possibile grazie alla loro impilabilità.

E dopo aver pensato a cucinare, è ora di apparecchiare la tavola! Ecco allora un programma disegnato per dare nuova forma alla tradizione della tavola italiana, rivisitata per essere attuale, e poter stare in una casa classica o in una giovane e dinamica.

Un esempio dell’italianità Coop sono i bicchieri che reinterpretano in modo più leggero e attuale quelli classici delle trattorie. O ancora le tazze e tazzine caratterizzate dal manico che riprende la “O” del sigillo Coop.

I piatti tondi sono ben capienti per una bella porzione di pasta o un secondo con contorno, possono essere tutti bianchi o con un centro colorato elegantemente sfumato.

Piatti, tazze, tazzine e ciotole possono essere in ceramica o in un nuovo tipo di porcellana che particolari tecniche di cottura rendono “liscissima”.

Il colore fa parte dello stile di una casa, delle scelte di chi la abita ogni giorno e le dona gaiezza. Ecco allora che i colori della Tavola Coop sono stati pensati per essere attuali, anno dopo anno. Colori gioiosi, ma mai troppo vivaci.

Colori dalle tonalità fra loro abbinabili, così come coordinabili sono anche le forme delle varie linee. Il tutto progettato per offrire massima libertà quando si apparecchia: dalla prima colazione, al pranzo fino alla cena elegante.

Per quanto riguarda le posate diamo subito il “ben tornate!” alle classiche forchette italiane, quelle con i tipici 4 rebbi che facilitano la raccolta degli spaghetti. 

Si potrà inoltre scegliere fra posate tutte in acciaio o con i manici colorati, una linea basic e una più raffinata per entrambi i tipi.

I tovagliati che corredano il nuovo programma sono 100% cotone e anch’essi progettati in colori coordinabili con quelli di posate, piatti e tazze.

Persino il packaging è stato ridisegnato in modo più fresco e giovane. Ma ciò che più conta è che è stato disegnato per ridurre lo spreco di cartone, fino a ridursi a una semplice etichetta per i prodotti che possono essere acquistati sfusi.

Il rispetto per l’ambiente si unisce inoltre ai controlli di qualità a cui questi prodotti, così come a tutti i prodotti a marchio Coop, vengono sottoposti. Coop richiede infatti ai propri produttori di garantire, oltre al rispetto della dignità e la tutela della salute dei lavoratori, requisiti più rigidi rispetto alle leggi e normative italiane in fatto di sostenibilità ambientale.

Per ultimo, ma non per questo meno importante, va detto che circa il 70% del nuovo programma per la Tavola e Cucina Coop, è prodotto in Italia. Un’altra prova dell’impegno di Coop nel sostenere le economie dei territori in cui opera.


Notizie correlate

Pentole tvs carlo cracco punti coop unicoop firenze

Pentole con i punti

Belle esteticamente, resistenti e ideali per cotture perfette e professionali

Video