Il medioevo irlandese secondo i Whisky Trail

È una storia del medioevo irlandese che il gruppo Whisky Trail ha messo in musica alla fine degli anni '80 e che ora ripropone al Teatro Studio di Scandicci (Firenze).
Ai margini della battaglia per il dominio religioso sull'Irlanda avviene lo scontro tra il re-poeta Suibhne e il chierico Ronan. Il nuovo monaco destituisce il vecchio druido usurpandone il territorio, appropriandosi dei suoi simboli e delle sue funzioni, spingendo Suibhne tra le braccia di un magico delirio.

Raccolto su cd nel 1992, il disco - che alla sua uscita ottenne un grande consenso dalla critica europea (la rivista londinese Folk Roots lo definì musica d'arte contemporanea) - viene ora ristampato con una nuova masterizzazione. Lo spettacolo è il prodotto di una sperimentazione sul linguaggio degli strumenti della tradizione irlandese e scozzese, con accorgimenti acustici che danno al concerto una particolare suggestione, grazie anche alla partecipazione di alcuni danzatori-attori e alla voce fuori campo di Paolo Lorimer.

La follia di Suibhne, 22 e 23 gennaio ore 21, biglietto 11euro, ridotto e soci Coop 10 euro.

Info: tel. 055751853-757348, s.nifosi@scandiccicultura.it