Tre giorni di festa, dal 17 al 19 settembre: tutti insieme al teatro Saschall di Firenze, per pensare, riflettere e... divertirsi. È la festa del Cuore, dei dieci anni di attività rivolti alla promozione della cultura della solidarietà nei confronti di chi è meno fortunato. La kermesse comprende tavole rotonde, dibattiti, cene e spettacoli, alternando momenti di cultura e di pensiero a momenti di svago.

Tanti gli ospiti invitati a partecipare, fra cui  il filosofo Paolo Rossi, l‘economista Luigino Bruni e tanti altri. A fare gli onori di casa Turiddo Campaini, presidente del consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze.

Si inizia il venerdì 17 con una tavola rotonda sulla promozione della cultura della solidarietà per contrastare la crisi dei valori (ore 17); a seguire cena (ore 20) e infine spettacolo di Paolo Hendel (ore 21.30). Sabato 18, nel pomeriggio, saranno presenti due personaggi simbolo del mondo della solidarietà: Gino Strada, il fondatore di Emergency, e don Pino de Masi dell'associazione Libera. Alle 21.30 concerto spettacolo: L'anima della terra (vista dalle stelle) con Ginevra di Marco e Margherita Hack.

La festa si conclude domenica 19: alle 17 una merenda-cena (solo su prenotazione presso le sezioni soci) a cura dello chef fiorentino Fabio Picchi e alle 20.30 appuntamento con il meglio del Teatro del sale con Maria Cassi.

Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito, si paga solo per mangiare e parte degli incassi andranno alle adozioni a distanza. (R.d.C.)

Tutto su Il Cuore si scioglie e info sulle adozioni a distanza su: www.ilcuoresiscioglie.it

 


Fotografia di Carlo Valentini