Il menù del mese di Giugno

Scritto da Donatella Cirri |    Giugno 2013    |    Pag. 19

Donatella Cirri, nata a Firenze il 28 Agosto del 1949, laureata in Storia e Filosofia presso l’università degli Studi di Firenze, e abilitata all’insegnamento di materie letterarie negli Istituti Superiori. Si è sempre dedicata all’insegnamento e allo studio della storia di Firenze con particolare riguardo alla famiglia Medici e della storia della cucina dagli Etruschi al 1800. Ha tenuto conferenze e seminari su vari argomenti, inerenti ai suoi studi, per associazioni pubbliche e private, e ha collaborato con vari Comuni per Rievocazioni Storiche. Attualmente collabora con gli eredi Artusi per le manifestazioni del centenario artusiano: gli stessi eredi, Luciano e Ricciardo, hanno diffuso a livello di varie manifestazioni il Giuramento del Cuoco da lei scritto. Dal settembre di quest’anno è Maestro dei Novizi della “Venerabile Compagnia dei Quochi”, un’associazione di grande prestigio risalente al XVIII sec. “La Vera Cucina Italiana” Ed. Olimpia, Firenze, III Ed. novembre 1992 “Il Libro dei Menù” Ed. Olimpia, Firenze, ottobre 1983 “I Banchetti nell’Età del Magnifico” Comunità Montana dell’Alto Mugello, Mugello e Val di Sieve, 1992 “La Civiltà della Tavola – Storia e Gastronomia dagli Etruschi ai Giorni Nostri” DVD – In collaborazione con “Interdigital Studio”, Arezzo, 1993/1994

Eccoci a giugno, il mese che apre all’estate con serate profumate di tiglio e di gelsomino, durante le quali è piacevole allestire una cenetta, magari all’aperto: se avete un terrazzo, un balcone, un giardino, cercate di sfruttarlo, per invitare i vostri amici più cari.

La tavola deve essere allestita nel modo più “multicolore” possibile, magari anche facendo ricorso alle stoviglie monouso, in vendita in tanti colori e fantasie: non devono mancare né i fiori di campo, né le candele colorate e neppure le eventuali “citronelle” per allontanare le indesiderate, e non invitate, zanzare!

Il menù che vi suggerisco è legato ai prodotti del periodo, semplice, veloce e al profumo di limone. Potrete usare i limoni anche per decorare la tavola, insieme a del verde e ai fiori di campo, scegliendo magari il verde e il giallo anche per i piatti ed i tovaglioli.

Antipasto

La cucina dell'estate articolo informatore unicoop firenze asparagiCiabattine di asparagi o fagiolini
Ingredienti: un rotolo di pasta brisè, un formaggio caprino, un limone: qualche fogliolina di menta fresca, la verdura scelta – asparagi o fagiolini, precedentemente lessati -, 100 g. di prosciutto cotto, 100 g. di fontina a fette, un uovo, uno o due limoni, olio, sale e pepe q.b.

Stendete la pasta e ritagliatela in tanti pezzetti di circa cm. 20x10: volendo potrete dare a queste “ciabattine” la forma ovale. Dopo averle spennellate con un uovo sbattuto, mettetele in una pirofila, adatta ad andare in tavola, o in tante pirofiline individuali: spalmatele di caprino, lavorato con un goccio di olio, sale, pepe, un po’ di limone, e con le foglioline di menta sminuzzate.

Disponetevi sopra la verdura scelta, condita leggermente con olio e limone e “involtata” in una fetta di prosciutto e in una di fontina. Passate in forno per una decina di minuti: servite caldo, non bollente.

Primo

La cucina dell'estate articolo informatore unicoop firenze taglioliniTagliolini al limone

Ingredienti: 300 g. di tagliolini, meglio se di pasta fresca, il succo di due limoni e la scorza grattugiata di uno, un cucchiaio di trito finissimo di rosmarino, 150 g. di robiola.

Mentre i tagliolini cuociono, mescolate tutti gli ingredienti in una zuppiera; scolate i tagliolini al dente, avendo cura di lasciarli con un po’ di acqua, perché devono venire morbidi e si devono mescolare senza difficoltà.

Un piccolo accorgimento: salate l’acqua di cottura con dado e granulato e scolate la pasta, facendo in modo di conservare un po’ di acqua in una ciotola. Vi sarà utile se, girandoli, sono troppo “asciutti”: è un piatto che non aspetta, dato che deve essere servito immediatamente.

Secondo

Insalata di pollo con capperi, basilico e pomodorini

Ingredienti: 400 g. di petto di pollo, lessato con un po’ di dado, sedano, prezzemolo e cipolla - ma potrete usare anche un avanzo, per un “riciclo” d’eccezione! -, 30 g. di capperi, possibilmente del tipo conservato sotto sale e ben sciacquati, 100 g. di olive verdi snocciolate, 30 g. di pomodori secchi, sgocciolati e tagliati a fettine, pomodorini rossi e basilico q.b., 6 cucchiai di olio, il succo di un limone, sale e pepe.

Dopo averlo scolato e fatto freddare, tagliate il pollo a fettine che amalgamerete con i capperi, le olive, i pomodori secchi, condendolo con l’olio e il limone, salandolo e pepandolo: disponetelo su un bel vassoio, magari colorato e decorate con pomodorini, del vostro tipo preferito, tagliati in due o in quattro, e con foglioline di basilico.

L’accompagnamento ideale di questo piatto è un’insalatina fresca, magari con qualche cipollina di Tropea, finemente affettata.

Dessert

La cucina dell'estate articolo informatore unicoop firenze fragoleCoppette con mousse di fragole e cioccolata

Ingredienti: 200 g. di fragole 4 cucchiai di zucchero, 100 g. di ricotta, 50 g. di yoghurt naturale, 50 g. di gocce di cioccolato fondente; per guarnire, meringhette mignon.

In un pentolino portate a ebollizione lo zucchero con una tazza d’acqua, aggiungete le fragole tagliate, cuocendo a fiamma bassa e girando finché non otterrete un amalgama, cremoso e morbido: fatelo freddare e mescolatelo accuratamente con la ricotta, che avrete amalgamato con lo yoghurt, usando una frusta elettrica.

Disponete questa mousse in coppette o in grandi bicchieri a calice e svasati: cospargete la superficie di gocce di cioccolato, decorate le meringhette e passate in frigo, fino al momento di servire. Volendo fare una cosa sopraffina, usate scagliette di cioccolato di Modica: impareggiabile!

I tempi

Questo menù è particolarmente veloce: potrete preparare le “ciabattine” e la verdura in anticipo, assemblando il tutto poco prima di servire. I tagliolini devono essere “espressi”, ma sono velocissimi; l’insalata di pollo e la mousse di fragole possono essere preparate con largo anticipo: magari ricordatevi di disporre i pomodorini, il basilico, la cioccolata e le meringhette all’ultimo.


Notizie correlate

Menù d'estate

Prosegue il nostro itinerario di ricette stagionali