Al via le votazioni per le sezioni soci

La carica dei 700

di Luciano Rossetti

Chi frequenta spesso le nostre strutture di vendita avrà visto persone impegnate in attività non commerciali e si sarà domandato: ma chi sono? Sono i soci volontari che dedicano parte del loro tempo libero alla cooperativa, rappresentando così un raccordo essenziale fra la base sociale e la struttura tecnica ed imprenditoriale.
L'organizzazione imprenditoriale è costituita dai punti di vendita (mini mercati, supermercati ed ipermercati). L'organizzazione sociale ha nella sezione soci un organismo di rappresentanza territoriale, che favorisce la partecipazione dei soci alla vita dell'impresa e consente alla cooperativa di essere presente nel tessuto sociale e civile del territorio in cui opera.

Attualmente sono oltre 700 i consiglieri che nelle 38 sezioni soci si occupano di educazione ai consumi ed educazione ambientale, realizzano progetti di solidarietà, organizzano iniziative culturali rivolte ai soci, promuovono attività ricreative. Ma le sezioni soci sono anche luoghi di incontro e di comunicazione all'interno della cooperativa, punto d'ascolto delle aspettative e delle critiche dei soci. Aspettative e critiche fondamentali per migliorare l'azione e il ruolo della cooperativa.
Il socio che opera nel consiglio ha l'opportunità di essere non solo un consumatore informato, ma anche un promotore di attività socialmente utili: eletto dai soci nel consiglio della propria sezione, si impegna a promuovere e diffondere l'attività e le iniziative della cooperativa. A lui si chiede disponibilità e una buona dose di competenze, per accrescere le quali la cooperativa promuove un'adeguata attività di formazione.

Come annunciato nello scorso numero dell'Informatore, nei prossimi mesi si procederà all'elezione dei 38 consigli delle sezioni soci. L'intenzione è di trasformare questa scadenza in un momento di grande partecipazione della nostra base sociale. Ci si augura soprattutto che donne e giovani diano la loro disponibilità ad impegnarsi nelle strutture sociali della cooperativa, perché abbiamo fortemente bisogno di energie e di idee nuove.