Scritto da Rossana De Caro |    Giugno 2009    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Dal 13 giugno al 31 ottobre si terrà al Museo archeologico e d'arte della Maremma la mostra "Signori di Maremma - élites etrusche fra Populonia e Vulci".

L'esposizione presenta oltre duecento reperti provenienti dai siti archeologici della Maremma (Populonia, Vetulonia, Marsiliana d'Albegna, Poggio Buco-Pitigliano e Roselle), conservati per la maggior parte nei depositi del Museo archeologico nazionale di Firenze, inediti o raramente visti in pubblico.

Oggetti quotidiani e per la cura personale (coppe, pettini, portaprofumi in alabastro, coltelli e brocche) dei Signori di Maremma ovvero i principi etruschi, durante il periodo di massimo splendore di questa civiltà.

Orario: da martedì a domenica 10/13 - 17/20 (chiuso lunedì)
Biglietto: 5 euro - 2,50 ridotto
Info e prenotazioni: tel. 0564488750

 

 

 

 


Notizie correlate


Il futuro fra i ruderi

Esperienze delle cooperative di archeologi


La città ritrovata

Dopo secoli di ipotesi, alla fine del 1800 fu finalmente scoperta la verità. I tesori di una delle più antiche e importanti città etrusche


L'Ombra della Sera

Esile, lunga ed elegante, è la statuetta più famosa fra quelle che arrivano da un lontano passato