Ristorante Re di Puglia

Scritto da Leonardo Romanelli |    Novembre 2005    |    Pag.

docente e pubblicista. Insegnante all'istituto alberghiero "Buontalenti di Firenze, è sommlier Ais e relatore ai corsi di degustazione di Slow Food. A partire dalla metà degli anni '90, ha iniziato un'intensa attività pubblicistica con una serie di collaborazioni con quotidiani come L'Unità, Corriere di Firenze e Tirreno, e dal '98 è direttore responsabile della rivista Gola Gioconda. Ha preso parte a numerosi programmi televisivi, oltre a condurre due programmi su Canale 10 "Vie del Gusto " e "Di vin parlando". Responsabile toscano della Guida Espresso dei ristoranti e coautore della Guida "Vini d'Italia" di Gambero Rosso e Slow Food Editore.

Nasce come azienda agrituristica sul finire degli anni Ottanta, per iniziativa di un gruppo di produttori agricoli locali, riunitosi nella Cooperativa Avola. Nel 1995 ha luogo la conversione dell'attività, che sotto la guida di Sergio e Giuseppe, due dei soci originari, diventa unicamente ristorativa. Ricavato negli interni di un'antica casa colonica, lungo la statale che porta verso Livorno, questo tranquillo locale si trova in località Mortellini, a pochi chilometri da Pisa.
La cucina proposta rispetta appieno l'amore per questa parte di Toscana, con piatti pensati e realizzati cercando di far risaltare al meglio i gusti ed i sapori più caratteristici della tradizione locale. Ad accogliere gli avventori una spaziosa sala con tanto di camino centrale, allegro con il suo scoppiettare e sempre generoso di carni di ogni tipo, a cui si aggiunge una bella veranda nel periodo estivo.

Entrata consigliata con un bel tagliere di salumi toscani e crostini o, in alternativa, con i gustosi sformati alle verdure, che variano a seconda delle materie prime di stagione.
La preparazione assolutamente casalinga di tutti i tipi di pasta, dalle pappardelle agli spaghetti, rappresenta un'altra bella sorpresa a tavola. Da provare i tortiglioni con formaggio di capra, i tagliolini con pesto e rucola, gli spaghetti alla chitarra o, ancora, le pappardelle con ragù di montone o coniglio, cui si affiancano le tradizionali zuppe, come la grossetana, con uova e funghi, o quella con farro e fagioli.
È però alla carne che spetta il posto d'onore fra le specialità della casa, preparata, davanti agli occhi degli avventori, rigorosamente alla brace. Davvero ampia e piacevolmente imbarazzante la scelta fra pollo, montone, coniglio, maiale, anatra, piccione e bovino, che spesso dividono la griglia con formaggi e verdure.
Non mancano per finire golosità fra i dolci, anch'essi di preparazione artigianale, come la torta di mele, gli zuccotti con caffé e zabaione o la crostata con pere e cioccolato.
Adeguata la cantina, con una lista prettamente regionale di circa duecento etichette ed ovvia preferenza accordata ai vini rossi.


Re di Puglia
Loc. Mortellini
Via Aurelia Sud 7
Tel. 050 960157

Chiuso: lunedì e martedì
Aperto: sera (domenica anche a pranzo)
Ferie: 2 settimane a gennaio, dopo l'Epifania Coperti: 90 (+90 nel periodo estivo)
Prezzo: 28 euro vini esclusi