Visita ai musei e ai palazzi di Genova, capitale europea della cultura

Scritto da Edi Ferrari |    Novembre 2004    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

In terra e in mare
Un anno da dimenticare,
il 2004, per l'industria turistica italiana; e un anno di fuochi d'artificio per Genova che, in controtendenza rispetto al dato nazionale, ha aumentato del 18 per cento (il dato si riferisce a settembre) gli arrivi dei turisti.
Merito della nomina, che le spetta fino a fine anno, di Capitale europea della cultura, dei notevoli investimenti economici che hanno cambiato il volto della città, dei moltissimi eventi organizzati.
Ma oltre alle singole iniziative temporanee, per "Genova 04" anche grandi interventi strutturali; fra questi, la realizzazione del Polo museale antico di via Garibaldi e la realizzazione del Polo della Darsena, che include soprattutto la costruzione del Galata - Museo del Mare. E sono proprio questi i luoghi che i soci Coop potranno scoprire nelle visite organizzate a novembre e dicembre.

Il percorso espositivo del Museo del Mare, l'unico in Italia dedicato espressamente alla marineria mercantile, si sviluppa cronologicamente attraverso 17 grandi sale, e ad ogni piano è dedicato un modo di andare per mare, dal remo alla vela al vapore; all'ultimo piano si trova l'Osservatorio, dal quale si può ammirare uno straordinario panorama della città e del porto.
Fra le meraviglie di questo Museo la fedele ricostruzione, grazie a una ricerca storica durata tre anni, di una Galea genovese del XVII secolo, lunga 40 metri e alta 9 metri a poppa: la nave si trova sullo scivolo di varo originale, con la prua rivolta ad est, e la si può osservare da più punti, dalla chiglia al ponte di coperta, e scoprirne alcuni ambienti interni.

Al terzo piano, che nel percorso museale vede protagoniste le navi a vapore, è allestita la mostra "Transatlantici. Scenari e sogni di mare", che ripercorre la storia di questi colossi dal 1838 (anno del primo viaggio a vapore nell'Atlantico) fino agli anni '70 del secolo scorso.
Reperti, immagini, filmati, modelli di cantiere, per un viaggio nel tempo che non è solo storia di navi, ma ricostruzione della vita e della società europea a cavallo di due secoli. E per la prima volta in Europa, musei marittimi di diversi paesi hanno lavorato insieme per selezionare opere e modelli di particolare significato e di importanza internazionale per una esposizione che vuole celebrare una lunga stagione dell'Europa sul mare.
E' possibile vedere, fra l'altro, per la prima volta in Italia, i modelli di cantiere di grandi navi europee che hanno fatto la storia dei transatlantici: navi tedesche come Deutschland e Imperator, inglesi come il Mauretania e il Queen Elizabeth; il modello originale del Normandie, la nave capolavoro dell'Art Deco, presentata dalla Compagnie Generale Transatlantique alla Esposizione Universale del 1933 a Chicago.

Dopo aver solcato i mari, eccoci di nuovo sulla terraferma, in via Garibaldi, cuore storico e artistico della città. Su quella che anticamente era la Strada Nuova, centro della nobiltà genovese del XVI secolo, si trovano i Palazzi Rosso, Bianco, Tursi che, insieme al Palazzo Spinola in piazza Pellicceria, e al Palazzo Reale di via Balbi, costituiscono il Polo museale antico di via Garibaldi.
Fra arte e architettura, arredi storici, giardini e terrazze, un percorso culturale unico per dimensioni, caratteristiche, qualità e prestigio.

Questi i particolari dell'iniziativa: partenza il 28/11 da Arezzo (via Firenze e Pisa); il 5/12 da Siena (via Firenze e Pisa); il 12/12 da Dicomano (via Firenze e Lucca).
Nella quota di 42 € (37 € per i minori di 18 anni e gli over 65) sono compresi il viaggio a/r in pullman, l'assistenza, l'ingresso al Museo del Mare e alla mostra "Transatlantici", l'ingresso e la visita guidata ai palazzi del Polo museale.

Info e prenotazioni presso le Agenzie Toscana Turismo (Argonauta Viaggi, lungarno Torrigiani 33 a/b, Firenze, tel. 055 2342777).
Genova 04 Capitale europea della cultura sul web all'indirizzo www.genova-2004.it