Scritto da Edi Ferrari |    Ottobre 2018    |    Pag. 46, 47

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Ginevra Di Marco, Festival delle narrazioni

Ginevra Di Marco, Festival delle narrazioni

NOTIZIE DALLA TOSCANA

EMPOLESE VALDELSA (FI)

[non]Festival delle narrazioni popolari

Dal 6 ottobre tre dei Comuni dell’Empolese Valdelsa – Montelupo Fiorentino, Capraia e Limite, Montespertoli – saranno protagonisti di “Ci sono sempre parole. [non]Festival delle narrazioni popolari (e impopolari)”, il primo festival diffuso sulle narrazioni e lo storytelling (ossia l’arte del narrare) che mette al centro le persone e i loro racconti di vita quotidiana. A inaugurare la manifestazione è “J.O.B.S. Join Our Blended Stories. Storie di lavoratori in mostra”, al Palazzo podestarile di Montelupo dal 6 ottobre al 16 dicembre: un’esposizione dove il mondo del lavoro è raccontato direttamente dai lavoratori attraverso gli oggetti che rappresentano i loro mestieri, reinterpretati in mostra da 16 artisti contemporanei. A novembre, dal 9 all’11, la manifestazione entra nel vivo con “I racconti dei cittadini” a Capraia e Limite: gli abitanti di questi luoghi, accompagnati da attori, racconteranno al pubblico la loro storia in uno scambio conviviale di parole ed emozioni. In chiusura, il 30 novembre, Ginevra Di Marco presenterà Le narrazioni popolari, un concerto/produzione unica ispirato dai racconti dei cittadini. Info e programma www.museiempolesevaldelsa.it.

 

PISA

Internet festival

Dall’11 al 14 ottobre torna a Pisa “Internet festival”, il maggior evento su scala nazionale dedicato all’innovazione digitale, ai suoi protagonisti e al futuro della Rete. La parola chiave di questa edizione è #intelligenza, intesa come ricerca di soluzioni #smart, #efficienti e #sostenibili. Il festival, alla sua ottava edizione, ha in programma decine di eventi in tutta la città per raccontare quanto avviene nel mondo digitale, tentando di leggerne in anticipo le tendenze, individuando, quando possibile, criticità e opportunità. Tra le aree tematiche del Festival “Intelligenza artificiale e nuovi diritti”, “Gamebox”, “Book(e)book”; confermati i “T-Tour”, i percorsi educativi e formativi che stimolano la curiosità e propongono strumenti utili a orientarsi nello sconfinato mondo della Rete e della tecnologia. E poi non mancheranno incursioni nel mondo dello sport, della musica, del teatro, del cinema e dell’enogastronomia sensoriale. Tra i relatori gli scrittori Alessandro Baricco e Marco Malvaldi, il massmediologo Derrick De Kerckhove, l’esperto di frodi informatiche Umberto Rapetto, gli allenatori di calcio Cesare Prandelli e Carolina Morace, il cacciatore di bufale David Puente. Ingresso libero. Info www.internetfestival.it.

 

FIRENZE

Leggere per non dimenticare

Sono Stefano Massini e il suo L’interpretatore dei sogni i protagonisti del primo appuntamento, il 10 ottobre, di “Leggere per non dimenticare”, l’ormai storico – siamo alla 24ª edizione – ciclo di incontri con scrittori, storici e storici dell’arte, filosofi, antropologi curato da Anna Benedetti. Fra gli altri protagonisti del mese, Flavio Caroli e il suo straordinario itinerario nei luoghi della bellezza con L’arte italiana in quindici weekend e mezzo (il 17), e Adriano Prosperi e la sua monografia Lutero. Gli anni della fede e della libertà (il 31), presentato da Franco Cardini e Hanz Gutierrez. La rassegna prosegue fino al 15 maggio. Alla Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo 24), sempre alle 17.30. Ingresso libero. Info www.leggerepernondimenticare.it.

 

 

LUCCA / CAPANNORI

Il jazz è donna

Sei date a ingresso libero, con la possibilità di dare un contributo a un’associazione di volontariato, un ricco calendario di eventi collaterali (mostre, jam session, incontri) e una conversazione finale, sono la scelta artistica del Circolo Lucca Jazz per la 14ª edizione di “Lucca Jazz Donna”, che dal 29 settembre al 21 ottobre porterà, su diversi palchi fra Lucca e Capannori, 18 talenti al femminile di questo genere musicale. Protagonista della conversazione finale di quest’anno (il 21 alla chiesa di San Francesco a Lucca) è Irene Grandi, sulla scena musicale femminile italiana da molti anni, con un repertorio vastissimo, composto di grandi hit che nel tempo l’artista toscana ha vestito di mille colori; a seguire il suo concerto Acustica. Info www.luccajazzdonna.it

 

PRATO

Fotografi di strada

Mostre, letture portfolio, photowalk e dibattiti: sono tante le iniziative di “Prato Street Photography Meeting”, il primo meeting interamente dedicato alla fotografia di strada toscana. Oltre alla mostra “6x7 quarantatré”, la due giorni – il 20 e 21 ottobre – propone anche una passeggiata con la macchina fotografica per le strade di Prato, occasione per migliorare la propria tecnica confrontando le foto e le esperienze con alcuni dei migliori street photographers toscani; e l’opportunità di far visionare un proprio portfolio a esperti del settore di livello nazionale e internazionale, che saranno a disposizione per dispensare consigli e utili suggerimenti. Appuntamento al Chiostro di San Domenico. La partecipazione è gratuita. Info www.streetphotographymeeting.it

 

 

PISTOIA

Borghi abbandonati

Si stima che siano circa 6000 i paesi d’Italia abitati da meno di 5000 persone; di questi, approssimativamente un migliaio di insediamenti sono completamente deserti. È stata soprattutto la montagna, le aree alpine come quelle appenniniche, a subire il fenomeno dello spopolamento: oltre 900.000 persone negli ultimi 60 anni. A questo fenomeno l’associazione ‘9cento dedica il convegno “Da borghi abbandonati a borghi ritrovati”: il 26 e 27 ottobre nella Sala maggiore del Palazzo del Comune, esperti di tutta Italia si confronteranno su questo tema. Fra i diversi eventi collaterali, la mostra “Un lungo viaggio nell’abbandono”, che propone – dal 15 al 27 ottobre alla galleria della Coop di Pistoia – un’ampia selezione di scatti fotografici nei borghi abbandonati di tutta Italia. Info www.associazione9cento.com

 

CAMPI BISENZIO (FI)

Le interviste impossibili

Pinocchio e Cenerentola (“minori stranieri non accompagnati”), Masha e Orso, la Bicicletta di Gino Bartali, il maghetto Harry Potter, sono alcuni dei protagonisti de “Le interviste impossibili”, il ciclo di incontri in cui alcuni personaggi della letteratura infantile e giovanile, o da essa raccontati, verranno intervistati su temi d’attualità da scrittori, giornalisti, studiosi. Il progetto, sostenuto da Unicoop Firenze, riprende l’idea e il titolo di un programma radiofonico della Rai degli anni ‘70 in cui uomini di cultura contemporanei fingevano di incontrare personaggi celebri di altre epoche. Alla Biblioteca Tiziano Terzani, sempre alle 17.30, dalla fine di ottobre a febbraio del prossimo anno. Gli incontri sono rivolti a insegnanti, genitori, studenti e lettori curiosi. Info 0558966577 www.liberweb.it.

 

SESTO FIORENTINO (FI)

INTERCITY VA A LONDRA

È dedicato a Londra e al teatro britannico il 31° festival “Intercity”, che si apre al Teatro della Limonaia il 28 settembre nel segno della scrittrice e drammaturga Sarah Kane, che proprio il festival ha fatto conoscere in Italia, con la nuova produzione 4:48 psicosi. “Intercity London III” prosegue fino al 28 ottobre fra teatro, letture, incontri con gli autori, mostre, workshop. Ai nastri di partenza (avvio previsto a novembre) anche i corsi di teatro per giovani e adulti: stage e workshop condotti da professionisti ed esperti affiancano il lavoro del corpo docente permanente. Riduzioni per i soci sia per il festival sia per la scuola. Info 055440852 www.teatrodellalimonaia.it.

 

 

FIRENZE

Il ‘700 e la musica al Museo Zeffirelli

“Firenze, il Settecento, la musica” è il nuovo progetto di Accademia Bartolomeo Cristofori e Fondazione Franco Zeffirelli con l’obiettivo di raccontare il ruolo rivestito da Firenze nel Settecento in ambito musicale. Dopo la conversazione-concerto “Alla scoperta del fortepiano” (il 2, ingresso libero), si prosegue con una rassegna di concerti, il 5, 9 e 13 (ingresso 10 euro). Negli stessi giorni, percorso all’interno del museo per scoprire le messe in scena di Zeffirelli dedicate all’opera del Settecento, l’esclusiva opportunità di visitare la biblioteca e l’archivio personali del maestro (ingresso col biglietto del Museo e prenotazione obbligatoria: per i soci ingresso promozione 2x1 per il Museo, ossia due ingressi al prezzo di un biglietto intero). Info www.fondazionefrancozeffirelli.com.

 

 

SCANDICCI (FI)

Porte aperte alla Scuola cani guida per ciechi

Il 20 ottobre torna l’Open day della Scuola nazionale cani guida per ciechi e della Stamperia Braille, strutture della Regione Toscana che forniscono servizi a favore delle persone con disabilità visiva. Ci saranno dimostrazioni pratiche del lavoro degli istruttori con i cani guida, la presentazione dei progetti di pet therapy e del lavoro della Stamperia. In programma anche iniziative di sensibilizzazione nei confronti delle problematiche delle persone con disabilità visiva: tra queste, giochi per bambini e alcune dimostrazioni di sport praticati da non vedenti. Villa Martini, via dei Ciliegi 26, dalle 10 alle 18. Per la caccia al tesoro è gradita la preiscrizione: tel 0554382850 scuola.cani.guida@regione.toscana.it.

 

 

Trittico Gernika, particolare

 

FIRENZE

ARTE CONTEMPORANEA A SAN MINIATO

Tra i tanti appuntamenti che celebrano i mille anni della Basilica benedettina di San Miniato al Monte c’è anche l’apertura della cripta, per la prima volta, a una mostra di arte contemporanea, in una inedita avventura di bellezza, fede e speranza L’appuntamento è per il 20 ottobre quando si inaugurerà “Gernika” (ovvero Guernica in lingua basca), evento espositivo che vedrà protagoniste le opere dell’artista basca Sofia Gandarias dedicate al terribile attacco aereo che distrusse la città il 26 aprile 1937. Fra le altre, il Trittico Guernica, che la Gandarias ha dedicato alla sua città natale ed è di proprietà del Museo della Pace della città basca. Tutti i giorni, dalle 8 alle 19, fino al 16 dicembre. Ingresso libero.