Sapori volterrani
Durante i sette fine settimana della manifestazione, interamente dedicata alle specialità enogastronomiche della tradizione volterrana e della Val di Cecina, gli stand allestiti nella centrale piazza XX Settembre vedranno alternarsi produttori ed espositori, che di volta in volta presenteranno le specialità locali più gustose, con possibilità di assaggio ed acquisto. Segnaliamo ad ottobre l'originale Festa della cioccolata e dell'alabastro (il 14 e 15), a novembre il Festival dell'artigianato (18 e 19) e i tanti laboratori in collaborazione, tra gli altri, con Slow Food.
Sabato 4 novembre, alle ore 18, in Palazzo dei Priori, sarà consegnato il premio "Jarro" ad un famoso personaggio del mondo dello spettacolo che, attraverso il suo lavoro, si è particolarmente distinto nell'attività di divulgazione in ambito gastronomico.
Contestualmente a "Volterragusto" si svolgerà la IX Mostra mercato del tartufo bianco (28 e 29 ottobre - 1°, 4 e 5 novembre, sempre in piazza XX Settembre) e la simpaticissima mostra "Toscani un po' speciali: gli spaventapasseri", dall'8 all'11 novembre, presso le Logge del Palazzo Pretorio di piazza dei Priori. Volterragusto
II edizione

Volterra, piazza XX Settembre
14 ottobre-26 novembre

Info: Consorzio turistico, tel. 058886099, www.volterragusto.com


Il top 1
Tra antico e moderno

La mostra nasce dalla volontà di rispondere ad alcuni interrogativi frequenti di chi si avvicina al mondo dell'arte attuale: cosa unisce un'opera d'arte contemporanea ad una antica?Quali sono le "corrispondenze", le emozioni, le tensioni che scaturiscono da possibili accostamenti? Nelle ricerche artistiche d'oggi possiamo trovare delle continuità con le esperienze che le hanno precedute?
Da queste riflessioni nasce il progetto espositivo promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune di Prato e dal Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci: attraverso l'esposizione congiunta di opere d'arte provenienti dalle due rispettive collezioni permanenti, si propone un confronto tra opere di epoche distanti, come il XVI e il XX secolo, o fra stili differenti, come il Barocco e la Transavanguardia.
La mostra propone un percorso articolato con accostamenti e incroci fra venti opere del Museo Civico di Prato, tra cui alcuni capolavori di Battistello Caracciolo, Gerrit van Honthorst o Mattia Preti, e altrettante opere scelte dalla collezione del Centro Pecci, tra cui quelle di Lucio Fontana, Mario Merz, Julian Schnabel.

Corrispondenze
Spazio Collezione, Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, Prato
viale della Repubblica 277

Fino al 7 gennaio
Orario: 10-19, dal martedì al sabato
Chiuso domenica e lunedì
Ingresso: 5 €, ridotto 4 €

Info: tel. 05745317
www.centroartepecci.prato.it


Il top 2
La città dei fumetti

Torna Lucca Comics & Games e questa edizione 2006 promette di essere davvero memorabile in virtù del fatto che, per l'occasione, la città toscanafesteggerà i suoi quaranta anni di connubio con il mondo delle nuvole parlanti.

La città si mette a completa disposizione del mondo del Fumetto e del Gioco, offrendo le grandi e belle piazze del suo prezioso centro storico e gli ampi spalti più vicini alle mura cittadine per ospitare i padiglioni della mostra mercato (dal 1° al 5 novembre) che occuperanno quest'anno una superficie complessiva di oltre 15.000 mq.
Altro vanto della manifestazione le mostre espositive, dal 28 ottobre al 12 novembre. Quelle al momento ufficializzate sono sette: Gipi (nuova star del fumetto internazionale a cui si deve il poster di Lucca Comics 2006); I 40 ruggenti; Vanna Vinci (vincitrice lo scorso anno del Gran Guinigi come miglior disegnatrice); Scuola internazionale dei Comics; Alpha; I venti anni di Schizzo (rivista ideata e pubblicata dalla storica associazione cremonese Centro Fumetto Andrea Pazienza); Maledetti toscani, una rassegna di fumettisti toscani nella quale le caratteristiche di ogni autore si scoprono legate da un denominatore comune (vero o presunto che sia), quello appunto della "toscanità".

Lucca Comics & Games
28 ottobre-12 novembre

Auditorium di San Romano, piazza San Romano

Orario: 10-13; 15-19
Il 1°, 2, 3, 4 e 5 novembre orario continuato

Lucca città del fumetto
I 40 ruggenti

28 ottobre-7 gennaio

Palazzo Ducale, piazza Grande
Orario: 10-19 (dal 5/11, 10-18)
Ingresso gratuito

Info: tel. 058348522


Mostra diffusa
Organizzata dal Comune di San Miniato (Pisa), la mostra espone oltre 100 opere dell'artista, amico e protetto di Ardengo Soffici e Giovanni Papini, in un percorso che coinvolge tutti i poli del Sistema museale cittadino.

Classe 1914, Dilvo Lotti è un espressionista per la tonalità aggressiva dei colori, per il carattere graffiante del tratto, per il coraggio dei temi affrontati. La mostra racconta oltre 70 anni di attività dell'artista, apprezzato e stimato negli ambienti culturali fiorentini tra gli anni '30 e gli anni '50, ed è arricchita dalle immagini delle pareti affrescate e ricche di ceramiche incastonate della casa dei Lotti e del laboratorio del pittore.

Il biglietto include la visita completa a: Rocca Federiciana, Museo diocesano d'arte sacra, Museo archeologico, Oratorio del Loretino, Conservatorio Santa Chiara, Accademia degli Euteleti, Museo Misericordia, Ufficio delle Entrate (Palazzo Buonaparte).

Il percorso espositivo

San Miniato (Pisa)

Dilvo Lotti - Un maestro dell'espressionismo europeo

Fino al 15 dicembre

ingresso € 5
gratuito sotto i 14 anni e sopra i 65

Info e prenotazioni: tel. 0571406700, www.comune.san-miniato.pi.it/lotti