Scritto da Silvia Silvestri |    Maggio 2003    |    Pag.

Pittrice Ha da sempre associato la sua professione alla ricerca della storia toscana. Attenta ricercatrice della tradizione, a cui si ispira principalmente nelle sue opere pittoriche, essa scrive diffusamente di quegli elementi di curiosità storica di cui è ricchissimo quello che è definito "il giardino d'Italia", la Toscana.

Il ponte sospeso
Il Ponte sospeso sulla Lima
si trova a Mammiano Basso, subito dopo San Marcello Pistoiese. Non è certamente un'opera d'arte ma rappresenta pur sempre un'abilità ingegneristica, risalente al 1922.
Con un'altezza nel suo punto maggiore di 40 metri, e lungo 220, è uno dei ponti pedonali più lunghi del mondo. Realizzato con cavi d'acciaio ancorati con massicce catene a scogli di calcestruzzo e tavole ferrate con reti metalliche a formare la passerella larga poco meno di un metro, ha dei tiranti laterali per renderlo meno soggetto a tentennamenti e più sicuro.
Oggi il Ponte sospeso rappresenta una meta turistica di grande successo; ma quando nacque era una "scorciatoia" per gli operai delle zone vicine e dell'altra parte della vallata che dovevano raggiungere lo stabilimento metallurgico di Campotizzoro. L'idea di costruire il ponte venne al conte Vincenzo Douglas, allora direttore della Società metallurgica italiana (ora Europa Metalli), il quale affidò l'incarico e la responsabilità della realizzazione al capo officina Filiberto Ducceschi per la parte meccanica e a Cesare Vannucci, capo dei muratori, per quella muraria. In capo a due anni, con una trentina d'operai, il ponte venne inaugurato. Dalla primavera del 1922 ad oggi è stato attraversato da oltre due milioni di persone da una vallata all'altra. Impossibile non provare almeno un piccolo brivido...

Info: Comune di San Marcello Pistoiese, geometra Cecilia Tamburini, tel. 0573621225