Per capire ed amare la matematica. Visite guidate per i soci

Scritto da Edi Ferrari |    Settembre 2004    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Alzi una mano chi pensando, pur a distanza di anni, al prof. di matematica e soprattutto ai compiti in classe, sente ancora una stretta allo stomaco. Oggi non è più tempo di incubi scolastici, per chi li ha vissuti in passato e per chi li vive ancora sui banchi di scuola.
Il processo di "riabilitazione" della matematica in quanto scienza e cultura, è già iniziato da qualche tempo, e ora a Firenze basta varcare la soglia del Giardino di Archimede (in via S. Bartolo a Cintoia 19/a) per farsi passare tutte le paure e soddisfare molte curiosità.

Il Giardino di Archimede è un consorzio di Università ed Enti pubblici - attualmente ne fanno parte la Scuola Normale Superiore di Pisa, le Università di Firenze, Pisa e Siena, il Comune di Priverno, la Provincia di Firenze, l'Unione Matematica Italiana e l'Istituto Nazionale di Alta Matematica - nato con lo scopo proprio di far "passare la paura": «La matematica prima era solo la scienza della quantità - spiega il prof. Enrico Giusti, presidente del consorzio -. Ora il suo campo si è molto ampliato, riguarda anche la forma, la disposizione, la struttura. E' come l'aria, che non vedi ma è dappertutto: la matematica è la struttura della società moderna».
E così nel Giardino (un museo "per" la matematica e non "della" matematica, come recita il sottotitolo) si spiega come questa scienza faccia parte della nostra vita quotidiana, mettendo in mostra strumenti comuni. Invita alla scoperta di Pitagora e del suo teorema attraverso il gioco. Affronta la dimensione storica di questa scienza attraverso Lorenzo Fibonacci, i suoi viaggi nei paesi arabi e la diffusione in Occidente delle cifre indo-arabe.

Per i soci di Unicoop Firenze sono state organizzate alcune visite guidate per i giorni 21, 23, 26, 29 e 30 settembre, sempre alle 21, della durata di circa un'ora; per adulti e ragazzi ci sono prezzi differenti (per i ragazzi fino a 14 anni 2,00 €, per gli adulti 5,00 €), e anche i percorsi saranno trattati a livelli differenti.

Info e prenotazioni: Agenzie Toscana Turismo (Argonauta Viaggi).

Sul web: www.math.unifi.it/archimede.