L'acqua dolce, quella di laghi, invasi e fiumi nostrani. Le mete per il tempo libero, dietro l'angolo di casa

Scritto da Letizia Coppetti |    Luglio 2003    |    Pag.

Giornalista Fiorentina, laureata in lingue e letterature straniere, ha lavorato per tredici anni alla redazione di Firenze dell'Agenzia Ansa, occupandosi sia di cronaca nera che di bianca. Collabora dal 1990 con l'Informatore e dal giugno 2001 a dicembre 2002 si è occupata dei contenuti del sito di Unicoop Firenze. E' stata anche direttore del periodico Celiachia Notizie, house organ dell'Associazione Italiana Celiachia. E' stata coordinatore redazionale dell'Informatore fino al giugno 2006, la rivista dedicata ai soci.

Il mare domestico 2
L'Isola che non c'è

Libera da smog, da stress e dal caos cittadino, e raggiungibile anche in bicicletta o a piedi, con una bella camminata di 5 km dal Parco delle Cascine. L'Isola dei Renai si estende per una superficie di 270 ettari a sud-ovest di Firenze, in una zona racchiusa tra i fiumi Arno e Bisenzio (da qui il nome isola). Le attività d'escavazione dei secoli scorsi avevano dato origine a numerosi laghetti, poi abbandonati, per cui l'area era ridotta in condizioni di forte degrado ambientale. Nel 1997 il Comune di Signa approvò un piano di recupero e dal 2000, con l'inaugurazione del lotto zero, è a disposizione dei cittadini una prima parte del Parco, di 25 ettari, dove si possono svolgere attività sportive (calcetto, tennis, beach volley, soccer beach, jogging, bicicletta con noleggio, passeggiate a piedi, passeggiate a cavallo), musicali e culturali (concerti dal vivo, rappresentazioni teatrali, cinema estivo), ludiche (per i più piccoli: parco giochi gonfiabili). C'è inoltre la possibilità di prendere il sole, fare gite in barca a remi e picnic in spazi attrezzati. Sono previste visite guidate all'area naturalistica, dove trovano rifugio numerose specie acquatiche. All'interno del parco - in un chiosco in legno sui bordi del lago - sono presenti un music-bar (Chiringuito Station) ed un ristorante pizzeria. Tante le novità di questa estate, a partire dalla nuova piscina semi-olimpionica di 25 per 12,5 metri, dotata di solarium e bar-gazebo, che sarà aperta al pubblico a metà luglio. Da luglio dovrebbe inoltre essere pronta la parete per free-climbing (circa 8 metri su due lati), dove si svolgeranno corsi di arrampicata.

Il mare domestico
Il ritorno del lago

Dieci milioni di anni fa un grande lago si estendeva per 300 chilometri quadrati dai monti della Calvana a Vicchio. I sedimenti portati successivamente dai torrenti decretarono la fine del lago, ma lasciarono un piatto e fertile fondo valle. Oggi la vallata ospita una nuova - anche se non così grande - distesa d'acqua: l'invaso di Bilancino, che occupa proprio uno dei settori in cui era diviso l'antico bacino. Uno specchio d'acqua artificiale, di oltre cinque chilometri quadrati - contenente 69 milioni di metri cubi d'acqua, con una profondità massima di 31 metri - creato dallo sbarramento dei torrenti Sieve e Stura per avere una grande riserva idrica e, in parte, regimare le piene dell'Arno. Il lago permette di praticare sport nuovi per questa zona, come la canoa, la vela ed il windsurf. Vengono organizzati corsi per adulti e per bambini da 8 anni in su, si possono noleggiare attrezzature e partecipare a gare. Al windsurf sono stati addirittura dedicati due club, le cui sedi sono sulla riva destra del lago, alla spiaggia di Nebbiaia: il Kia Orana, tel. 3473541068, www.kiaorana.it; e il Lago di Bilancino (www.windsurfclublagobilancino.it). Le due spiagge più frequentate - Nebbiaia e Moriano - sono state dotate di piccole infrastrutture d'accoglienza turistica, come bar, ombrelloni e sdraio, servizi igienici.
Le acque del lago sono anche adatte per la pesca, essendo fortemente popolate da black-bass, carpe, carassi e pesci gatto.
Il lago, che è circondato da una pista ciclabile, è sede di iniziative e feste, che culmineranno il 15 agosto con uno spettacolo di fuochi d'artificio.
Sulla sponda nord-est del lago si trova l'oasi naturalistica di Gabbianello, gestita dalla Lipu, della dimensione complessiva di circa 25 ettari, che ospita un'area umida di circa 10 ettari. Nell'oasi - la cui inaugurazione è prevista per l'autunno - è stato realizzato un sentiero per la visita guidata dell'area, dotato di quattro capanni birdwatching e di un piccolo centro visite. I soci Coop, donando 500 punti accumulati facendo la spesa, hanno diritto ad una visita guidata gratuita, per due adulti e due bambini (info e prenotazioni: Lipu, tel. 055474013). Con i punti dei soci, insieme al contributo dell'Unicoop Firenze, verrà realizzato il Giardino delle farfalle, all'interno dell'oasi.
Come si raggiunge: uscita casello autostradale A1 Barberino di Mugello, prima dell'ingresso nella frazione di Cavallina svoltare a destra ed immettersi nella strada che costeggia il lago. Parcheggio attrezzato in località Andolaccio.

Il mare domestico 3
Sull'Arno quasi d'argento

Fra i protagonisti dell'acqua dolce non può mancare l'Arno, anche se non è più... d'argento!
A Pisa è attivo un servizio di navigazione sul fiume, nel tratto che va da Bocca d'Arno fino a Caprona. Offre la possibilità di riscoprire da un punto di vista alternativo e sorprendente le bellezze storiche e naturalistiche della città. Si possono effettuare escursioni cittadine con veduta dei lungarni, delle chiese e dei palazzi, escursioni naturalistiche da Pisa verso Caprona o in direzione di Bocca d'Arno, collegamenti con il Parco Naturale di Migliarino-S.Rossore-Massaciuccoli, ma anche escursioni personalizzate e cene in battello.
Il percorso urbano dura circa un'ora. Gli scali si trovano a San Paolo a Ripa d'Arno, Piagge e Roncioni. Il servizio di navigazione è svolto da due battelli tipo catamarano, lunghi 12 metri, che trasportano fino a 54 persone.
I biglietti costano 5 euro; il prezzo del biglietto andata/ritorno per il Parco di San Rossore è invece di 8 euro. Biglietteria a bordo. Info: tel. 050540162.
A Firenze l'associazione i Renaioli di Firenze organizza gite dal Ponte alle Grazie al Ponte alla Carraia, che durano 45 minuti, per un minimo di 6 persone fino ad un massimo di 30 (su due antichi barchetti dei renaioli, spinti da lunghi remi come quelli delle gondole), per scoprire le tante bellezze di Firenze viste da un'insolita e affascinante prospettiva. Il biglietto costa 11 euro (i bambini sotto i 5 anni non pagano, tra i 6 e i 14 anni il biglietto costa 5 euro). La guida, se desiderata, si paga a parte. Info e prenotazioni: tel. 3477982356, www.renaioli.it
Un altro tratto navigabile del fiume è quello che va tra la pescaia dell'Isolotto a Firenze e la pescaia di Porto di Mezzo a Signa. La navigazione di Arno Boat - questo il nome dell'iniziativa - è affidata all'impresa veneziana Sanitrans e viene effettuata nei giorni di sabato e domenica dalle 10.30 alle 19. Per informazioni sugli orari e sui luoghi delle partenze e per prenotazioni si può telefonare al numero 3401451250. I biglietti costano 5 euro per gli adulti e 2,5 euro per i bambini (se di età inferiore a 3 anni il viaggio è gratuito). Tra andata e ritorno la gita dura un'ora e mezzo e viene effettuata su due barche a motore, che trasportano l'una fino a 25 persone, l'altra 40. La stessa società sta sperimentando un altro percorso, dal Saschall fino a ponte San Niccolò.


Lago di Bilancino
Corsi di canoa: Associazione Albatros, tel. 05543915549 - 055437880.
Corsi di vela: Circolo Nautico Mugello, tel. 0558484051
Info: www.bilancinolagoditoscana.it

Stato Libero de' Renai
Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle 2 della notte; sabato, domenica e festivi, dalle ore 9 alle 2 della notte.
Info: tel. 3498852177


Castello di Cafaggiolo
Quando i Medici andavano in campagna

E' aperto al pubblico, per visite guidate individuali e per gruppi prenotati, il castello di Cafaggiolo, a Barberino di Mugello. Il percorso museale nella residenza medicea di campagna si snoda tra ritratti di personaggi illustri della famiglia Medici, che qui hanno trascorso piacevoli o tragici periodi della loro vita, tra antiche maioliche della fornace medicea, un tempo adiacente al Castello ed oggetto di scavi recenti, tra costumi rinascimentali e testimonianze scritte degli illustri ospiti del Castello, per terminare nel suggestivo parco con alberi secolari.
Per gruppi prenotati è possibile abbinare alla visita una degustazione di prodotti tipici del Mugello.
Ingresso: euro 5
Orario visite (fino al 15 ottobre):
mercoledì e venerdì: 14,30-18,30
sabato e domenica: 10-12,30 / 14,30-18,30
Info: tel. 0558479293, 3402538894, 3471918130
www.castellodicafaggiolo.it

Massaciuccoli
Il lago salato

A Torre del Lago, a pochi metri dalla villa del grande compositore Giacomo Puccini, un servizio di navigazione ecologica propone gite nel lago di Massaciuccoli e nella palude. L'imbarco è in località Varignano, al canale Burlamacco. Nel lago, che fa parte del Parco naturale di Migliarino S. Rossore Massaciuccoli, area protetta dal Wwf e dalla Lipu, si trovano molti esemplari di uccelli, alcuni dei quali stanziali ed altri migratori: aironi bianchi, aironi cinerini, cavalieri d'Italia. La gita dura un'ora e il biglietto costa 5 euro (bambini 6-12 anni 2 euro). E' possibile anche prenotare gite con guida e degustazione di prodotti tipici del parco di San Rossore.
Info: tel./fax 0584350252, 3389029465