La posizione di Coop sul prezzo del latte dopo le polemiche degli agricoltori italiani

Latte fresco

Coop Italia, in relazione alle diverse manifestazioni che si sono tenute recentemente sul tema del prezzo del latte, condivide le preoccupazioni degli agricoltori italiani sugli andamenti recessivi del prezzo del latte crudo alla stalla, e ritiene utile un impegno di tutti i soggetti (agricoltori, industria e distribuzione insieme alle istituzioni pubbliche) al fine di stabilire un giusto prezzo in grado di garantire prospettive economiche dignitose per i produttori, senza penalizzare la convenienza per le famiglie.

Coop riconosce ai produttori un prezzo di acquisto per il proprio latte fresco a marchio di oltre 0,40 euro al litro, un valore nettamente superiore a quello di mercato con ulteriori premi connessi alla qualità e a Ogm free e ciò non impedisce di praticare prezzi di vendita assolutamente convenienti per i consumatori.

È comunque auspicabile un’azione complessiva a livello europeo rispettosa dei meccanismi concorrenziali che possa dare maggiore stabilità al prezzo del latte.

Sul latte, come su tutti i prodotti di base dell’alimentazione delle famiglie, Coop applica politiche rigorose di controllo della qualità, prezzi d’acquisto rispettosi del lavoro dei produttori e prezzi di vendita a favore dei consumatori; i margini di Coop su questi prodotti sono molto contenuti.