Cartoline d'epoca, gialli e un piccolo manuale...

Scritto da Antonio Comerci |    Giugno 2006    |    Pag.

Da molti anni nell'Unicoop Firenze, si è occupato di varie tematiche, soprattutto dal punto di vista consumerista e storico.

Autore alla fine degli anni ’80 di alcune pubblicazioni: Guida alla spesa - per spendere meglio e sapere cosa si compra (1989); Ecologia domestica - suggerimenti per rispettare l'ambiente (1989); Vivere la sicurezza - i pericoli dell'ambiente domestico; Frutti esotici – Piccola guida per conoscerli, riconoscerli e apprezzarli (1987); A come agrumi (1987).

Nel 1982 ha organizzato le Giornate dei giovani consumatori, a Firenze, che hanno visto la partecipazione di oltre 12 mila studenti e sono state la prima esperienza in grande stile della Coop nel mondo della scuola e dell'educazione ai consumi.

Dirige dal 1981 l'Informatore, mensile inviato ai soci dell'Unicoop Firenze, con una tiratura di oltre 600 mila copie. Dal '92 è responsabile della comunicazione istituzionale dell'Unicoop Firenze.

Nel 2004 esce “All’origine dell’oggi – Cronaca degli ultimi 40 anni della cooperativa”, una cronologia dei più significativi eventi che hanno caratterizzato l’Unicoop Firenze e la cooperazione di consumo dal 1960 in poi. Stampato in proprio dall’Unicoop Firenze, la ricerca, le immagini e i testi della pubblicazione sono di Comerci.

Nel 2007 ha pubblicato per "I tipi" della Mauro Pagliai Editore, il libro "sComunicati - Viaggio fra i mezzi e i messaggi della società che comunica", con la prefazione del prof. Carlo Sorrentino, docente dell'Università di Firenze.

Per i cinquanta anni dalla registrazione della testata, nel 2013 esce “Quelli che... informano – Storia e considerazioni sul giornale dell’Unicoop Firenze” pubblicato dall’Unicoop Firenze e diffuso in migliaia di copie. Nella pubblicazione s’intreccia la biografia dell’autore, la comunicazione e la storia dell’Unicoop Firenze.

Nel 2018 Comerci va in pensione e pubblica un’edizione aggiornata de “All’origine dell’oggi”. È incaricato dalla cooperativa della responsabilità dell’Archivio storico dell’Unicoop Firenze.

Anche ad aprile i libri della sezione "Toscana da leggere" mantengono una buona vendibilità: circa 1500 volumi venduti in un mese. Sostanzialmente stabili le posizioni, rispetto alla precedente classifica. Unica novità, fra i primi dieci più venduti, "Vacanze toscane", una raccolta di cartoline d'epoca, commentate dal professor Pierfrancesco Listri. Le cartoline sono una selezione della collezione dei fratelli Petrioli, la stessa dalla quale sono state tratte le immagini del calendario dell'Unicoop Firenze 2002: belle e curiose immagini delle località della Toscana, così come si presentavano all'inizio del '900. Il libro, di grande formato e abbastanza costoso (prezzo di copertina 44 euro!) è stato in vendita solo per un mese ed ha conquistato subito l'ottava posizione, fra il centinaio di titoli disponibili, segno di un interesse forte fra i lettori. Per questo l'Unicoop Firenze, d'accordo con l'editore Polistampa, propone una nuova edizione più maneggevole per i soci Coop, ad un prezzo speciale: 9,60 euro (vedi a pag. 12).

Ai gialli dedichiamo un articolo in altra pagina e quindi ne accenniamo brevemente. Conferma il buon gradimento di pubblico il thriller "Buio", romanzo d'esordio di Giacomo Aloigi; vendono bene "Toscana in giallo" e, ancora, "Giallo di Maremma" che attende d'essere sostituito da "Crimini etruschi", ultimo nato della stessa casa editrice, la Laurus di Grosseto. Da segnalare un giallo particolare: "Il Nibbio dell'Uccellina" di Giorgio Diaz, edito da Arpanet. Particolare per il linguaggio in un vernacolo strano, figlio di molti dialetti. Una lettura difficile, quindi, che nelle intenzioni dovrebbe rendere atmosfere più calde ed efficaci.

Il fascino del fuoco
Ed ora un caso a parte.
Si presenta come un manuale vecchio tipo: cartoncino ruvido grigio, con un titolo della collana scoraggiante (Quaderni del Servizio Educativo) e l'intestazione è lunga quattro righe, fra Ministero dei beni culturali e due sovrintendenze. Insomma sembra fatto apposta per essere fuori luogo in uno scaffale della moderna distribuzione.
Eppure si vende bene da quando è in assortimento. Si tratta di "Il fuoco in casa - Camini ed altri accorgimenti per riscaldarsi nella Firenze antica" (Edizioni Polistampa, 6 euro). Una chicca! Carta avorio uso mano (vuol dire: non patinata), disegni semplici e schematici che illustrano il tiraggio del fumo e l'irradiazione del calore, la proporzione fra le varie parti di stufe e camini. E poi elaborati disegni a china dal sapore antico, di monumentali stufe e camini dei più svariati stili. Il massimo per chi (e sono tanti) subisce il fascino del camino: perché lo ha, lo vorrebbe o, semplicemente, lo sogna.
Naturalmente gli autori, Claudio Paolini e Daniele Rapino, non hanno fatto un manuale pratico per fuochisti in erba. Il loro è un lavoro storico che copre cinque secoli di storia fino ad aprirsi, con le ultime pagine tratte da due noti manuali di architettura, editi tra la fine dell'Ottocento e i primi del secolo successivo, a quei sistemi di riscaldamento centralizzati che oggi hanno soppiantato camini e stufe. Ma non ne hanno soppiantato il fascino, come dimostrano le centinaia di copie vendute di questo librino.

20% di sconto su libri, cd e dvd, dal 9 al 22 giugno negli iper


I più venduti





Autore

Titolo

Editore

Prezzo

1

Paolo Petroni

Ricette toscane

Il Centauro

13,60

2

Giacomo Aloigi

Buio

Polistampa

11,05

3

Luigi Prunetti

La Toscana dei misteri

Le Lettere

15,72

4

Gian Marco Mazzanti

Spirito di patata

Vallecchi

4,67

5

Andrea Papini

Erbe in tavola

Polistampa

11,90

6

Giovanni Valdrè

Fiorentinismi soliti usarsi

Polistampa

11,05

7

Gian Marco Mazzanti

Ora sono cavoli

Vallecchi

4,67

8

Andrea e Fabrizio Petrioli

Vacanze toscane

Polistampa

37,40

9

Erio Rosetti

Camminabambino

Le Lettere

19,50

10

Franco Ciarleglio

Struscio fiorentino

Polistampa

7,90



I prezzi indicati sono con lo sconto Coop del 15%. La sezione di libri toscani è presente nei sei ipermercati e nei supermercati di Firenze (Gavinana, Carlo del Prete e Ponte a Greve), Siena (strada Paradiso), Empoli (via Ridolfi) e Borgo San Lorenzo. Le vendite si riferiscono ad aprile 2006.