Incontri ravvicinati con daini e cervi nel cuore degli Appennini

Scritto da Edi Ferrari |    Ottobre 2010    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Il verso del cervo è una via di mezzo tra il muggito bovino e il ruggito del leone, ed è una vera e propria sfida ‘a voce' con chi tenta di portargli via le femmine prima di passare alle vie di fatto: solo quando le capacità vocali si equivalgono, si può arrivare alla lotta vera e propria.

I daini vivono in grandi branchi, di composizione diversa: branchi misti, ma anche solo maschi e sole femmine. Nella vallata di Firenzuola, in provincia di Firenze, vive la più grande popolazione di questa specie della provincia: nel 2009 ne sono stati censiti circa 2000.

Questo mese sarà possibile conoscere meglio questi splendidi animali, i cervi e i daini, grazie ad alcune iniziative dedicate ai soci.

All'inizio dell'autunno prende il via la stagione degli amori dei cervi. I maschi, che di solito vivono in piccoli gruppi monosessuali, si separano e iniziano a sfidarsi attraverso i bramiti per rivendicare il possesso di una zona di bosco nella quale accoppiarsi. E proprio a questa sfida tutta vocale che potranno assistere i soci. Ci sono due possibilità.

La prima prevede il ritrovo alla Coop di Prato (via delle Pleiadi) alle 17.30, lo spostamento con mezzi propri al passo Acandoli, il trasferimento a piedi al rifugio Il Vespaio, una merenda-cena e poi alle 20 l'ascolto del bramito. Il costo è di 21.50 € (per chi vuole, pernottamento al rifugio e prima colazione: 36 €). In alternativa, ritrovo alle 20 al Centro di scienze naturali in via di Galceti e, dopo una breve lezione introduttiva, si raggiunge il recinto dei cervi per ascoltare le sfide vocali. Il costo è di 8 €.
Appuntamento il 2, 9 e 16 ottobre. Info e prenotazioni presso le Agenzie Toscana Turismo e Robintur Italia: CTC Prato, tel. 057442215.

Due le possibilità anche per scoprire i magnifici daini. La prima consiste in una vista di due giorni, con pernottamento a Firenzuola all'azienda agrituristica "Il Palasaccio" nei giorni di sabato e domenica 9 e 17 ottobre. Oltre all'avvistamento dei daini nel pomeriggio di sabato e all'alba della domenica, cena tipica in stile nobile alto-mugellano (e pranzo il giorno seguente), un momento speciale per i fotografi (con avvistamento di cervi, mufloni, cinghiali e daini) e la possibilità di raccogliere i marroni mugellani o di visitare la Festa del marrone e della pietra serena a Firenzuola. Il costo è di 90 € (minori di 14 anni in letto aggiunto 30 €).
In alternativa, ritrovo alle 6 della domenica mattina a Firenzuola, avvistamento dei daini nella valle, visita dell'antica Badia di San Pietro in Vincoli, Festa del marrone a Firenzuola, e pranzo tipico. Costo 37 € (minori di 14 anni 25 €).

Info e prenotazioni presso le Agenzie Toscana Turismo e Gruppo Robintur: Argonauta Viaggi, tel. 0552345040.

 


Notizie correlate

Alla scoperta di Vallombrosa

Dalla foresta alle balze: visite guidate gratuite con Legambiente



Cervi in amore

Nel parco delle Foreste casentinesi un’esperienza unica aperta a tutti



L'amico della notte

La scelta del cuscino è importante per dormire bene



Per poeti e amanti

Due piante aromatiche molto note fin dall'antichità