Tutti a teatro a Firenze e provincia

Scritto da Edi Ferrari |    Marzo 2009    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

A Firenze

Al Puccini arrivano l’ultimo spettacolo di Daniela Morozzi (Articolo femminile. Analisi illogica della carta stampata, 1°), con i suoi articoli di giornale che si fanno teatro; e l’Album d’aprile (tra un campo di rugby e la piazza) di e con Marco Paolini (6). Poi musical al Verdi con il celebre A chorus line (13), e alla Pergola il dramma di Madre coraggio di Brecht (3 e 4, in scena Isa Danieli) ma anche una delle commedie più divertenti degli ultimi anni, Rumori fuori scena (24 e 25).

In provincia di Firenze

A Scandicci si chiude la stagione dell’Aurora con Angela Finocchiaro nei panni di una stralunata Alice contemporanea in viaggio nel “Paese dei Meravigliosi Orrori” con Benneide 2 (12). E in bellezza chiude anche il Teatro Studio: il 5 va in scena Alessandro Haber con Un uomo. Un gigante, drammaturgia poetica da Lettere dal carcere di Gramsci, con musiche originali dal vivo; e dal 14 al 22 la prima nazionale della Compagnia Krypton con Uno, nessuno, centomila una delle opere più belle ed importanti di Pirandello. Lo spettacolo vede protagonista unico Fulvio Cauteruccio che in questo monologo incarna Vitangelo Moscarda, giovane banchiere siciliano.

E ultima rappresentazione anche per il Niccolini di San Casciano che propone il 13 I marziani di Alberto Severi; e per lo Shalom di Empoli, che questo mese propone fra gli altri Un giardino di aranci fatto in casa, interpretato da Gianfranco D’Angelo e Ivana Monti (1° marzo).

Il Dante di Campi Bisenzio propone il progetto di teatro/canzone Capodiavolo di e con Alessandro Benvenuti (20 e 21), mentre Le ultime lune, che è stata l’ultima interpretazione di Marcello Mastroianni, torna ora in scena interpretato da Gianrico Tedeschi al Comunale di Barberino (25); e un ritorno anche al Manzoni di Calenzano con il memorandum teatrale su Anna Politkovskaja di Stefano Massini Donna non rieducabile (6).

Stagione teatrale in conclusione (quella di danza invece prosegue) anche per la Limonaia di Sesto Fiorentino, che propone l’8 Il diario di un pazzo di Gogol e il 13 e 14 Il sentiero dei passi pericolosi, tragedia che vede il ricongiungimento di tre fratelli lontani da anni.

In Toscana

Al termine anche la stagione del Bucci di San Giovanni Valdarno (Arezzo), che il il 7 propone lo strepitoso Paolo Poli con i Sillabari da Goffredo Parise e il 14 la versione teatrale di Gomorra.

Gomorra che ritroviamo anche ai Rozzi di Siena (il 17): fra gli altri spettacoli, Un mondo perfetto (31), dedicato al tema dell’adozione.

E a farci riflettere, in questo caso sui luoghi comuni sugli stranieri, c’è anche La badante, dal 4 all’8 al Fabbricone di Prato, mentre al Metastasio dal 18 al 22 è in scena, con Marina Massironi e Antonio Catania, la commedia di Dario Fo Sotto paga! Non si paga!.

A tutto musical con la leggenda eterna di eroi e malvagi, dove un ladro gentiluomo è il principe della foresta incantata di Sherwood: Robin Hood è al Giglio di Lucca dal 6 all’8 dove, in prima toscana, arrivano anche i Momix i Moses Pendleton con Bothanica (18 e 19).

Gioco teatrale ad alto rischio quello di Giuliana De Sio ne Il Laureato, il 6 e 7 al Verdi di Pisa; mentre il tema delle morti bianche va in scena con La menzogna di Pippo Del Bono (il 24 al Politeama di Cascina), e il grande talento affabulatore che affonda le sue radici ne “lu cuntu” siciliano, Davide Enia, è al Rossini di Pontasserchio il 10 con I capitoli dell’infanzia.

Tra le sette note

Fra le molte proposte degli Amici della Musica, segnalazione per il concerto di Pietro De Maria (7) e per i due appuntamenti con il Quartetto Artemis (14 e 15).

Al Teatro Excelsior di Empoli c’è poi l’Orchestra della Toscana con Beethoven in jazz (il 30, per la stagione del Centro studi musicali Ferruccio Busoni), e il violino di Veronika Eberle e il pianoforte di Oliver Schnyder sono il 5 al Verdi di Pisa per la stagione del I concerti della Normale.

Le modalità di convenzione per i soci variano a seconda dei singoli teatri. Il consiglio è sempre quello di chiedere prima informazioni allo stesso teatro.

Link

Cartellone completo

Elenco delle convenzioni