Fotografò i grandi della musica e della cultura che passavano l'estate alle Terme

Scritto da Silvia Silvestri |    Giugno 2004    |    Pag.

Pittrice Ha da sempre associato la sua professione alla ricerca della storia toscana. Attenta ricercatrice della tradizione, a cui si ispira principalmente nelle sue opere pittoriche, essa scrive diffusamente di quegli elementi di curiosità storica di cui è ricchissimo quello che è definito "il giardino d'Italia", la Toscana.

Il bel mondo alle acque
Il cavaliere Renato Goiorani,
"fotografo negli Stabilimenti delle Regie e Nuove Terme", vantava in una pubblicità d'epoca una "sala di posa a luce artificiale" nei suoi locali aperti nel 1894 in via Spatz Suardi, odierna via Amendola, angolo via Torretta, a Bagni di Montecatini, come si chiamava una volta Montecatini Terme.
Lo studio Goiorani arrivò ad avere fino ad una trentina di fotografi, impegnati ogni giorno a fotografare i turisti negli stabilimenti o lungo i viali, le terme ed i vari scorci per cartoline, guide e per i "Ricordo di Montecatini".
In effetti la storia dello studio Goiorani può essere facilmente ripercorsa attraverso gli illustri frequentatori della giovane città termale che compaiono, spesso in più occasioni, nella galleria di ritratti realizzati nei molti anni di attività.

Il bel mondo alle acque 2
Vediamo Giuseppe Verdi,
ospite abituale dal 1882 e per i diciannove anni successivi, uscire dallo stabilimento Tettuccio riparato da un grande ombrello o insieme agli amici Arrigo Boito e Giulio Ricordi.
Giacomo Puccini, che lavorava alla stesura della Fanciulla del West, scritta durante un lungo periodo di permanenza all'Albergo Appennino di Montecatini Alto (dove si conserva ancora un piccolo teatro dove furono fatte le prime prove musicali dell'opera). Arturo Toscanini ed Enrico Caruso, altri assidui ospiti.
Ruggero Leoncavallo, da prima ospite occasionale, si legò a Montecatini tanto da trasferirvisi definitivamente divenendo per molti anni uno degli animatori più significativi della vita culturale e musicale della città. E possiamo ancora ricordare, tra gli ospiti delle Terme, Pietro Mascagni, Richard Strauss, Gabriele D'Annunzio.
E non soltanto per i grandi protagonisti della nostra storia della musica e della cultura, ma anche per l'aristocrazia e la classe politica italiana, in definitiva per tutto il bel mondo dell'epoca, trascorrere ogni estate a Montecatini era l'occasione per ritrovarsi o conoscersi in un ambiente di mondanità salottiera, al tempo stesso rigenerante.

E ancora più piacevole sarebbe diventato il soggiorno dopo il 1903, con l'innovazione introdotta da Guido Giuliani, direttore delle Regie Terme, nella vita degli stabilimenti. Un'idea che si sarebbe rivelata vincente, diventandone l'icona ideale, con la loro irrinunciabile immagine di giovinezza perpetua, di salute ritrovata, di leggerezza gaudente. Stiamo parlando dell'ingresso nelle Terme delle mescitrici, "le portatrici d'acqua", le "cuffiette", o "le ninfe delle acque", come sono state variamente chiamate.
Le ragazze venivano scelte con cura per avvenenza e spigliatezza; il ruolo di mescitrice affascinava sempre le giovani montecatinesi, essere assunte alle Terme significava per le ragazze appartenenti alla classe popolare venire in contatto col mondo luccicante dello spettacolo, della politica, dell'alta società, presente al gran completo all'interno degli stabilimenti.
Il poter partecipare all'elezione della "reginetta delle acque" era poi un'ulteriore ambita gratificazione. Le mescitrici sono dapprima rappresentate, nelle fotografie e nelle cartoline del primo Novecento, vicine ai forestieri, nell'atto di versare le acque salutifere, o riprese in gruppi fin troppo compassati. Man mano che ci si inoltra nel secolo, le fotografie e le cartoline seguono i cambiamenti della società dell'epoca, le scopriamo così sorridenti e disinvolte sedute sul bordo delle vasche e delle fontane, allineate lungo le scalinate del Tettuccio, magari in primo piano.

Lo studio esiste ancora oggi: nel 1968 venne chiuso quello originario e fu aperto l'attuale in piazza del Popolo.

Fotografie dell'Archivio Goiorani presso: Foto Goiorani, Piazza del Popolo 1, Montecatini


Ringraziamo Roberto Pinochi del Comune di Montecatini per le informazioni gentilmente concesse sulle portatrici d'acqua delle Terme