Voce per voce i dati del Bilancio

Scritto da La Redazione |    Giugno 2014    |    Pag.

Bilancio unicoop firenze 2014 assemblea soci
Foto di M. D'Amato

Stato patrimoniale

ATTIVITÀ

IMMOBILIZZAZIONI: le materiali e immateriali rappresentano il valore dei fattori produttivi durevoli impiegati per l’attività della cooperativa (ad esempio programmi per computer fra le immateriali, fabbricati, attrezzature e macchinari fra le materiali). Le immobilizzazioni materiali e immateriali sono riportate al netto dei fondi ammortamento (pari a 796,1 milioni). Le immobilizzazioni finanziarie contengono le partecipazioni societarie, i titoli e i crediti a medio e lungo termine.

Attività finanziarie correnti: sono costituite principalmente da titoli di Stato per 1.200 milioni di euro e obbligazioni per 105 milioni.

Rimanenze merci: aumentano di 16 milioni le rimanenze merci inventariate a fine anno nei negozi e nei magazzini.

Attivo circolante: rappresenta il valore delle componenti rinnovabili del patrimonio, rimanenze merci, titoli, crediti e disponibilità liquide. È pari a oltre 1 miliardo e 884 milioni.

Ratei e risconti attivi: sono 13,6 milioni; si tratta di interessi su titoli in corso di maturazione e diminuiscono di 2,8 milioni rispetto al 2012.

Totale attivo: tutte le attività della cooperativa sono pari a oltre 4 miliardi e 139 milioni di euro contro i 4 e 256 milioni dell’anno precedente.

PASSIVITÀ

Capitale sociale: è pari a 15.172.000 euro; rappresenta il valore delle quote sociali versate dagli iscritti (1.214.947) a libro soci al 31.12.2013.

L’aumento, rispetto al 2012, è dovuto alle quote degli oltre 25.000 nuovi soci ammessi nel corso dell’anno.

Riserve: rappresentano il valore prodotto dalla Cooperativa nel corso dell’attività.

Sono composte da utili conseguiti ed accantonati e dai valori emersi a seguito della rivalutazione dei beni d’impresa. Sono oltre 1 miliardo e 399 milioni.

Patrimonio netto: è composto dal capitale sociale, dalle riserve e dal risultato dell’esercizio e ammonta a 1 miliardo 442 milioni di euro.

Fondi per rischi ed oneri: comprendono, fra l’altro, il fondo operazione a premio che rappresenta il valore dei punti dell’operazione di fidelizzazione ancora in possesso dei soci a fine anno e altri accantonamenti.

Trattamento di fine rapporto: rappresenta il valore delle liquidazioni accantonate per il personale dipendente al 31 dicembre.

Prestito sociale:supera i 2,2 miliardi di euro. I soci prestatori al 31 dicembre erano 247.779. Il prestito rappresenta circa l’85% dei debiti della cooperativa esposti in bilancio e i soci prestatori sono gli unici finanziatori dell’attività della cooperativa.

Altri debiti: si attestano a oltre 381 milioni; la variazione più rilevante riguarda i debiti verso fornitori.

Ratei e risconti passivi: esprimono un valore di circa 5,2 milioni di euro e rappresentano gli effetti economici, relativi a esercizi futuri, della immobilizzazione di parte del portafoglio titoli.

Conto economico

Valore della produzione: vi sono compresi tutti i ricavi che la cooperativa ha conseguito nell’anno, esclusi quelli che hanno natura finanziaria e straordinaria. Fra questi abbiamo:

- Ricavi per vendite e prestazioni. Sono indicati al netto dell’Iva, comprendono le vendite al dettaglio dei punti vendita, le vendite all’ingrosso dei magazzini e i ricavi per servizi commerciali, cioè le attività promozionali in collaborazione con i nostri fornitori. L’80% delle vendite è stato effettuato nei confronti dei soci, dimostrando quanto sia prevalente l’attività svolta nei loro confronti rispetto a quella svolta con i non soci.

- Altri ricavi e proventi. Ammontano a oltre 88,2 milioni; si riferiscono principalmente a ricavi di natura immobiliare con un aumento di oltre 4 milioni di euro.

Costi per merci: superano i 1865 milioni; rappresentano il valore dei beni acquistati dalla cooperativa per lo svolgimento dell’attività.

Costo del personale:supera i 267 milioni. Il numero dei dipendenti quest’anno si è attestato sulle 7.878 unità.

Ammortamenti: rappresentano la stima del costo di competenza dell’esercizio derivante dall’utilizzo di beni che hanno durata pluriennale. Ammontano a 89 milioni di euro.

Altri costi di gestione: sono costi per prestazioni di servizi, affitti passivi, noleggi, imposta comunale sugli immobili, licenze e permessi e ammontano a oltre 233 milioni.

Differenza fra ricavi e costi di produzione: esprime il valore prodotto nell’esercizio 2013 dalla cooperativa, ad eccezione delle poste finanziarie e straordinarie. È positivo per oltre 55 milioni.

Proventi e oneri e finanziari: sono sostanzialmente proventi per interessi sui titoli e oneri per interessi sul prestito.

Rettifiche di attività finanziarie: rappresentano l’adeguamento dei valori delle attività finanziarie.

Proventi e oneri straordinari: portano un risultato negativo pari a 7,2 milioni di euro.

Risultato prima delle imposte: la differenza fra costi e ricavi determina un utile prima delle imposte di 67,5 milioni di euro

Imposte sul reddito: le imposte dell’esercizio 2013 sono pari a 40,7 milioni di euro.

Risultato di esercizio: la differenza fra costi e ricavi determina un utile di € 26.853.550.



Notizie correlate

Buoni risultati buona occupazione

Prezzi bassi e più lavoro

Buoni i risultati di bilancio nel 2013 e quelli dell’occupazione, in quantità e qualità


Bilancio coop unicoop firenze 2013

Primi numeri

Bilancio 2013: aumentano le vendite dei prodotti alimentari, crescono soci, occupati e quote di mercato


I numeri del 2011

  • 14/02/2011

In corso le riunioni dei consigli delle sezioni soci per discutere e approvare il bilancio preventivo della cooperativa


I numeri del 2009

Voce per voce i dati del Bilancio


Quello che le cifre non dicono

Un bilancio positivo nonostante la crisi economica e dei consumi