Voce per voce i dati del bilancio

STATO PATRIMONIALE

ATTIVITA'
Immobilizzazioni: rappresentano il valore dei fattori produttivi durevoli impiegati per l'attività della cooperativa (ad esempio programmi per computer fra le dotazioni immateriali, fabbricati, attrezzature e macchinari fra le materiali, partecipazioni societarie fra le finanziarie).
Sono riportate al netto dei fondi ammortamento (pari a oltre 567 milioni).
Attività finanziarie correnti: sono costituite da titoli di Stato per 885 milioni di euro, obbligazioni e fondi comuni di investimento per 605 milioni.
Rimanenze merci: diminuiscono di 1 milione le rimanenze merci inventariate a fine anno nei negozi e nei magazzini.
Attivo circolante: rappresenta il valore delle componenti rinnovabili del patrimonio, rimanenze merci, titoli, crediti e disponibilità liquide. È pari a oltre 2 miliardi e 83 milioni.
Ratei e risconti attivi: sono 18,6 milioni; si tratta di interessi su titoli in corso di maturazione e diminuiscono di 3 milioni rispetto al 2009.
Totale attivo: tutte le attività della cooperativa sono pari ad oltre 4 miliardi e 920

PASSIVITA'
Capitale sociale: è pari a circa 13 milioni e 163.000 euro; rappresenta il valore delle quote sociali versate da 1.137.075 di iscritti nel libro soci al 31 dicembre. L'aumento, rispetto al 2009, è dovuto alle quote degli oltre 31.000 nuovi soci ammessi nel corso dell'anno.
Riserve: rappresentano il valore prodotto dalla cooperativa nel corso dell'attività.
Sono composte da utili conseguiti ed accantonati e dai valori emersi a seguito della rivalutazione dei beni d'impresa. Sono oltre 1 miliardo e 543 milioni.
Patrimonio netto: È composto dal capitale sociale, dalle riserve e dal risultato dell'esercizio. È giunto a superare 1 miliardo 585 milioni di euro.
Fondi per rischi ed oneri: comprendono, fra l'altro, il fondo operazione a premio che rappresenta il valore dei punti dell'operazione di fidelizzazione ancora in possesso dei soci a fine anno e altri accantonamenti.
Trattamento di fine rapporto: rappresenta il valore delle liquidazioni accantonate per il personale dipendente al 31 dicembre.
Prestito sociale: supera i 2 miliardi e 814 milioni, l'importo comprende gli interessi al netto delle ritenute fiscali. I soci prestatori al 31 dicembre erano 255.292. Il prestito rappresenta circa l'87% dei debiti della cooperativa esposti in bilancio e i soci prestatori sono gli unici finanziatori dell'attività svolta dalla cooperativa.
Altri debiti: si attestano a oltre 427 milioni, la variazione più rilevante riguarda i debiti verso fornitori che incrementano di oltre 37 milioni.
Ratei e risconti passivi: esprimono un valore di circa 13 milioni di euro e rappresentano gli effetti economici, relativi a esercizi futuri, derivanti dalla differenza del prezzo d'iscrizione a bilancio e quello di rimborso del titolo.


CONTO ECONOMICO

Valore della produzione. Vi sono compresi tutti i ricavi che la cooperativa ha conseguito nell'anno, esclusi quelli che hanno natura finanziaria e straordinaria. Fra questi abbiamo:
- Ricavi per vendite e prestazioni. Sono indicati al netto dell'IVA, comprendono le vendite al dettaglio dei punti di vendita, le vendite all'ingrosso dei magazzini alle cooperative associate e i ricavi per i servizi commerciali, cioè le attività promozionali in collaborazione con i nostri fornitori. Registrano un incremento rispetto al 2009 di oltre 85 milioni. Il 79,62% delle vendite è stato effettuato nei confronti dei soci, dimostrando ampiamente quanto sia prevalente l'attività svolta nei loro confronti rispetto a quella svolta con i non soci e confermando quindi il pieno diritto a usufruire della normativa fiscale prevista per le cooperative a mutualità prevalente.
- Altri ricavi e proventi. Ammontano a 67,3 milioni; si riferiscono principalmente a ricavi di natura immobiliare con un aumento di circa 11,5 milioni di euro.
Costi per merci. Superano 1.833 milioni; rappresentano il valore dei beni acquistati dalla cooperativa per lo svolgimento dell'attività.
Costo del personale. Supera i 244 milioni. Il numero dei dipendenti quest'anno si è attestato sulle 7.836 unità.
Ammortamenti. Rappresentano la stima del costo di competenza dell'esercizio derivante dall'utilizzo di beni che hanno durata pluriennale. Ammontano ad oltre 73 milioni.
Altri costi di gestione. Sono costi per prestazioni di servizi, affitti passivi, noleggi, imposta comunale sugli immobili, licenze e permessi e ammontano a oltre 191 milioni.
Differenza fra ricavi e costi di produzione
Esprime il valore prodotto nell'esercizio 2010 dalla cooperativa, ad eccezione delle poste finanziarie e straordinarie. È positivo per oltre 35 milioni.
Proventi, oneri e rettifiche finanziarie
Sono composti da:
- Proventi da partecipazioni: rappresentano gli utili distribuiti dalle società partecipate dalla cooperativa.
Altri proventi finanziari: sono sostanzialmente gli interessi sui titoli.
- Rettifiche delle attività finanziarie: rappresentano l'adeguamento ai valori correnti delle attività finanziarie. In particolare contengono rettifiche di valutazione relative alla valutazione delle partecipazioni.
- Oneri: sono rappresentati in gran parte dagli interessi del Prestito sociale.
Proventi ed oneri straordinari
Portano un risultato pari a 2,8 milioni di euro, contro i -1,4 dell'esercizio 2009.
Imposte sul reddito
Le imposte dell'esercizio 2010 sono pari a oltre 24 milioni con una diminuzione di 8 milioni rispetto al 2009, derivati dalla determinazione degli effetti delle agevolazioni fiscali sugli investimenti.
Utile di esercizio
La differenza fra costi e ricavi determina un utile di 29.409.894.

(Le foto dell'articolo sono di Massimo D'Amato)